Christmas in New York

Mille luci, mille colori, mille suoni, mille etnie. Ma anche mille problemi e mille sfaccettature. È la New York di fine 2010, che ho avuto modo di visitare in lungo e in largo qualche giorno fa, nel periodo pre-natalizio.

Una New York affascinante, con i suoi palazzi, i grattacieli, le vetrine luccicanti di Manhattan, i ricconi e i loro regali di Natale alla gioielleria Tiffany. E poi la New York dei quartieri periferici, dei ragazzi difficili, della crisi economica che sta così tanto facendo soffrire gli americani (forse perché non l’hanno mai vissuta). La New York iper-controllata dei tanti poliziotti ad ogni angolo della strada (a Manhattan, non in periferia!), delle perquisizioni senza motivo all’interno della metropolitana e dei cartelli di avviso: “Se vedi qualcosa, anche la più insignificante, segnalala”. E poi la New York culinaria, artistica, musicale.

Un viaggio che mi ha portato dal Queens ai quartierini residenziali del New Jersey, da Chelsea a Ground Zero, da Central Park a Gowanus, da Staten Island al cuore di Chinatown. Ecco una selezione delle 940 foto scattate durante la vacanza. Buona visione :)

(Avvertenza, se no mi uccide: le foto non le ho scattate tutte io, ma abbiamo tenuto la macchinetta un po’ io e un po’ Stefi. Anzi: più Stefi!)

Un pensiero su “Christmas in New York

Lascia un commento