Il comunicato dell’Associazione Stampa Romana

“L’Associazione Stampa Romana e’ al fianco dei colleghi di Sky che hanno giustamente indetto lo stato di agitazione contro la politica dell’azienda che mira a cancellare la redazione romana di Sky Sport e a precarizzare il lavoro in tutte le testate. L’emittente di Murdoch e’ ormai una realta’ importante nel panorama televisivo di questo Paese e ha alle sue dipendenze decine di giornalisti e centinaia di lavoratori. Il sindacato non puo’ accettare che vengano unilateralmente cancellati gli accordi firmati fra le parti, come quello che dal 2003 garantiva la presenza di una redazione sportiva a Roma”. Lo sostiene una nota dell’Associazione stampa romana.

Un altro problema e’ l’uso dei tempi determinati, uno dei grandi temi che il sindacato sta affrontando anche in sede di rinnovo contrattuale. La flessibilita’ in entrata deve servire ad ampliare le possibilita’ di lavoro, ma non puo’ risolversi in una precarizzazione a vita della professione giornalistica – continua Stampa romana – mettendo i colleghi nella scomoda posizione di essere ricattati e privati di una prospettiva di impiego stabile. L’Asr chiede alla Fnsi di aprire una ‘vertenza Sky’ per affrontare, con le associazioni regionali e i sindacati degli altri lavoratori, una situazione che ha bisogno di essere ricondotta nell’alveo di una sereno ma corretto confronto fra le parti”.

Lascia un commento