Sincronizzazione trilaterale “push” Google-iPhone-Mac, calendari, contatti e posta: ecco come fare

Finalmente, dopo settimane di ricerca e di “studio”, grazie alla possibilità di utilizzare Gmail su iPhone in modalità Push (=cioè, il server invia direttamente all’iPhone le mail, appena sono disponibili, evitando così il controllo della posta ogni tot minuti) sono riuscito a ottenere una sincronizzazione completa dei contatti, delle mail e dei calendari (anche multipli) tra il mio computer Mac (Mail, iCal e Address Book), l’iPhone (Mail, Calendario e Contatti) e le applicazioni online di Google (Gmail, Google Calendar e Google Contacts).

A cosa serve? Semplicissimo: permette di avere sincronizzati i calendari, gli indirizzi, i numeri di telefono e la posta elettronica su tutti e tre i servizi, in modo tale, ad esempio, che se inseriamo un appuntamento in calendario sull’iPhone, automaticamente dopo pochi secondi apparirà anche sul mio Mac e sul calendario di Google. Stessa cosa se invio o leggo una lettera, stessa cosa se modifico o creo un contatto. Così avrò sempre sotto controllo e in maniera aggiornata tutta la mia vita, digitale e reale. Il tutto avendo la possibilità di effettuare cambiamenti da ogni applicazione, che sia l’iPhone, il Mac o Google online.

Come fare? Ecco una guida passo-passo. I requisiti minimi di sistema sono questi:
– iPhone 3G o 3Gs con software 3.1
– Mac Os X versione 10.6.1
– Account Google.

Prima di iniziare una semplice avvertenza: fate un backup di tutto. Perché non voglio rendermi responsabile di eventuali errori derivanti da questa guida o da un uso sbagliato delle informazioni che scriverò di seguito. Ho deciso di condividerle semplicemente perché non ho trovato nessuna guida in italiano in grado di aiutarmi a ottenere questa sincronizzazione push trilaterale.

 

== MAC ==

Oltre al backup generale del sistema, facciamo una copia dei calendari e della rubrica indirizzi.

– In Rubrica Indirizzi (Address Book): Archivio > Esporta > Archivio Rubrica Indirizzi e salvate in un posto sicuro.
– In iCal: Documento > Esporta > Archivio iCal e salvate in un posto sicuro.

– Andiamo in iTunes: Preferenze > Dispositivi e abilitiamo “Impedisci a iPod e iPhone di sincronizzare automaticamente” (cambieremo dopo questa modalità)
– Colleghiamo l’iPhone al Mac tramite cavetto, e sempre in iTunes andiamo in Dispositivi (nella colonna di sinistra) > iPhone > Info e DESELEZIONIAMO “Sincronizza calendari iCal”.

– Andiamo a Rubrica Indirizzi > Preferenze e abilitiamo “Sincronizza con Google”: in questo modo i nostri contatti saranno anche sul server di Google, e non li perderemo (verifichiamo, dopo qualche minuto, che la rubrica di Gmail corrisponda alla rubrica che abbiamo sul Mac – sempre che siamo interessati a questa funzione, altrimenti evitiamo questo passo).

 

== iPHONE ==

– Andiamo su Impostazioni > E-mail-contatti-calendari
– Andiamo su Aggiungi account…
– Selezioniamo Microsoft Exchange (che è il protocollo che ci permetterà di abilitare le funzioni Push di Google su iPhone)
– Nel campo “E-mail” inseriamo il nostro indirizzo di posta elettronica (comprensivo di @gmail.com)
– Nel campo “Dominio” lasciamo bianco
– Nel campo “Username” scriviamo il nostro indirizzo di posta elettronica (comprensivo di @gmail.com) e nel campo “Password” la password del nostro account
– Premiamo il tasto Avanti in alto a destra e, se iPhone ci dirà che non può verificare il certificato di sicurezza, andiamo su Accetta
– Apparirà un campo chiamato “Server”, scriviamo m.google.com
– Premiamo ancora una volta Avanti e il nostro server sarà impostato
Scegliamo se sincronizzare posta, calendari e rubrica oppure solo alcuni servizi.

Attenzione! Se avevamo già impostato in precedenza l’account Gmail su iPhone con la procedura normale, possiamo “congelarlo” (senza dover cancellare tutte le sue impostazioni) semplicemente andando su
– Impostazioni > E-mail-contatti-calendari
– Fare click sul server precedentemente impostato e settarlo su “Non attivo”.

Se durante la procedura l’iPhone avverte che si potrebbero perdere tutti i contatti e tutti i calendari, cliccate tranquillamente sul bottone rosso “Elimina”. I contatti (oltre ad essere stati salvati inizialmente con una copia di backup di Rubrica Indirizzi) saranno infatti già disponibili sul vostro account Gmail grazie alla sincronizzazione che abbiamo fatto all’inizio di Rubrica Indirizzi. I calendari, invece, sono ancora presenti sul nostro Mac sul programma iCal (anche di questo avevamo fatto il backup all’inizio).

Assicuriamoci di aver abilitato la tecnologia Push:
– Impostazioni > E-mail, contatti, calendari > Scarica nuovi dati
– Abilitiamo Push.

A questo punto cosa succede? iPhone è sincronizzato con Google per quanto riguarda i calendari, la posta elettronica e la rubrica.

 

== MAC ==

La sincronizzazione dei calendari è sicuramente un pochino più complessa. Andiamo su iCal e, facendo click su ogni calendario:
– Documento > Esporta > Esporta.

In questo modo iCal creerà una copia, in formato .ics, del/dei nostro/i calendario/i. Calendario/i che andremo ad aggiungere a Google Calendar.

 

== GOOGLE CALENDAR ==

Accediamo a Google Calendar (se non l’avevate mai usato, si accede con le stesse credenziali di Gmail) e noteremo che il primo calendario è già impostato di default da Google e ha il nostro nome. Quello sarà il calendario principale.
– Impostazioni > Calendari > Importa e selezioniamo dal nostro hard-disk il file .ics che corrisponde al nostro calendairo principale. Importiamolo, assicurandoci che tutti gli appuntamenti vadano a finire nel calendario principale di Google Calendar.

A questo punto, se su iCal utilizzavamo un solo calendario non ci sono altri passaggi da fare (=passare al punto successivo); altrimenti, se utilizzavamo calendari multipli, creiamo in Google Calendar (tramite la colonna di sinistra) tanti calendari quanti sono quelli che abbiamo esportato in formato .ics, e andiamoli ad importare secondo la procedura che avevamo utilizzato per quello principale.

A questo punto, se tutto è andato bene avremo gli stessi calendari sia su iCal che su Google Calendar.

 

== MAC ==

Torniamo a iCal e cancelliamo del tutto i calendari (sì, avete capito bene!), tanto sono su Google Calendar. Andremo, infatti, a creare calendari che saranno sempre sincronizzati con Google Calendar, in modo che se si fa una modifica da una parte, questa verrà memorizzata dall’altra:
– iCal > Preferenze > Account > + (nuovo)
– Selezioniamo CalDAV
– Tipo di account selezioniamo CalDAV
– Username e password: utilizziamo le solite di Gmail
– Nel campo “Percorso Server” (o “Account Url”) incollare la seguente stringa: https://www.google.com/calendar/dav/ILTUOACCOUNT@gmail.com/user.

Al posto di ILTUOACCOUNT@gmail.com dovremo scrivere il nostro indirizzo di posta elettronica (lasciando ovviamente @gmail.com alla fine). A questo punto iCal incomincerà a sincronizzarsi con il calendario di Google Calendar appena creato.

Se avessimo calendari multipli:
– Torniamo a iCal > Preferenze > Account > Delega
– Fare click nella colonna Mostra per utilizzare su iCal anche gli altri calendari.

A questo punto, prima di andare avanti, fate qualche prova: inserite un evento in iCal e vedete se, aggiornando il calendario di Google, l’evento compare anche là, e vice-versa. I calendari da ora in poi si aggiorneranno automaticamente.
Se vogliamo vedere subito le modifiche dobbiamo fare tasto destro > Aggiorna sui calendari di iCal, e premere su Aggiorna in Google Calendar.

 

== iPHONE ==

A questo punto andate sul Calendario di iPhone, e vedrete che anche quello è sincronizzato (fate anche qui qualche prova), ma solo sul calendario principale.

Volete aggiungere anche qui – sempre che li abbiate – gli altri calendari? Per ognuno dovete seguire questa procedura:
– Impostazioni > E-mail-contatti-calendari
– Aggiungi account > Altro > Aggiungi account CalDAV
– Come server scriviamo: www.google.com
– Come nome utente e password scegliamo quelli di Gmail
– Come descrizione impostiamo il nome del calendario secondario.

 

== GOOGLE CALENDAR ==

Torniamo un attimo su Google Calendar, perché per ogni calendario secondario dobbiamo andare a prendere il suo lungo codice (cosa – ripetiamo – che non serve per il calendario principale).
– Dalla colonna di sinistra facciamo click sulla freccetta a fianco al nome del calendario secondario su cui stiamo lavorando > Impostazioni calendario
– Dove c’è scritto Indirizzo Calendario copiamo il lungo codice (simile a questo: ccogk69iprl3zyfa1ijeep0oj5@group.calendar.google.com)
– Apriamo la posta elettronica (Mail su Mac o Gmail, è indifferente), incolliamo nel corpo del testo il lungo codice e inviamolo a noi stessi.

 

== iPHONE ==

– Apriamo il programma Mail dall’iPhone (avremo già ricevuto la lettera che ci siamo auto-inviati), e copiamo il lungo codice
– Torniamo su Impostazioni > E-mail-contatti-calendari
– Entriamo nel calendario appena creato > Impostazioni avanzate > Url account
– Al posto di Url Account cancelliamo tutto e scriviamo:
https://www.google.com/calendar/dav/SOSTITUISCIQUI/user
e a SOSTITUISCIQUI incolleremo il lungo codice del calendario (comprensivo di @group.calendar.google.com).

Andiamo nel calendario di iPhone e automaticamente anche il nostro calendario secondario sarà aggiunto. Come sempre, per vedere se tutti funziona facciamo delle prove creando o modificando eventi in calendario e vedendo se iCal, Google Calendar si aggiornano. Ripetiamo la procedura per ogni calendario secondario.

 

== MAC ==

– Andiamo in iTunes: Preferenze > Dispositivi e disabilitiamo “Impedisci a iPod e iPhone di sincronizzare automaticamente”.

Ecco che, finalmente, avremo configurato un vero sistema Push alternativo (e gratuito) rispetto a MobileMe di Apple. Unico problema fino ad ora riscontrato? Il fatto che – ahimé – la batteria dell’iPhone si scarica molto più in fretta.

Per questo, se volete un consiglio, di notte o quando vogliamo risparmiare batteria (e anche, ovviamente, all’estero!), disabilitiamo le funzioni Push:
– Impostazioni > E-mail, contatti, calendari > Scarica nuovi dati
– Disabilitiamo Push e lasciamo, in basso, lo scaricamento manuale o ogni ora.

Ha funzionato tutto? Sono contento!
Avete riscontrato problemi? Fatemelo sapere qui sotto nei commenti.

 

Per scrivere la guida ho utilizzato, combinando le informazioni, due guide di Google, un post di Ars Technica e uno di Robert Chien.

36 pensieri su “Sincronizzazione trilaterale “push” Google-iPhone-Mac, calendari, contatti e posta: ecco come fare

  • guida perfetta…

    l’unico neo del tutto è che i contatti sono salvati su gmail in maniera un po’ diversa da address book…

    ad esempio gmail aggiunge il campo “secondo nome”…

    questo mi blocca dal fare la sync…

    per il resto è ok… ;)

  • Complimenti davvero per la guida:
    Ho però due domande da porre a chi è più esperto del sottoscritto:

    1 – Io ho attivato la sincronia via exchange per Mail, Contatti e calendari.

    tutto ok, ma mi duplica i contatti nel senso che se poi imposto itunes e ipod con google contact e do la sincronia non solo mi ritrovo con i contatti del mio account su iphone epoi tutti quelli che lui mi ha aggiunto nella sincronia via itunes.

    Inoltre volevo avere conferma del fatto che il puhs non funziona ancora. nel senso che la mail non appare come un sms.

    grazie per l’attenzione.

    MZ

  • Gentilissimo Marco,
    grazie per la visita innanzitutto.

    Provo a rispondere alle tue due domande:
    1) Se hai seguito passo passo tutti i miei punti questo problema non dovrebbe accadere (e non è accaduto a nessuno di quelli che l’hanno fatto seguendo questa guida). C’è qualche punto che non hai seguito? Oppure avevi già impostato la sincronizzazione dei contatti prima di iniziare la configurazione?

    2) La mail push non arriva con una specie di sms (o con una notifica sullo schermo); semplicemente la mail push significa che non appena una mail ti viene inviata, automaticamente l’iPhone suona (con il suono della nuova mail) e la lettera è subito disponibile nel client interno di posta, invece di doverla scaricare manualmente o ogni tot minuti.

    Fammi sapere se sei riuscito a risolvere il primo punto.

    Daniele

  • Salve a tutti..ho un solo problema, che non mi sincronizza questo account push con il mac, poichè già avevo prima una posta gmail ma non push e andava bene ora invece ne ho due di gmail!! e mi sincronizza solo quella non push!!
    come devo fare HELP!!!

  • @Piergiorgio: Devi seguire esattamente le mie indicazioni, anch’io avevo un account Gmail e mi funziona tutto perfettamente. Fammi sapere.

  • Ottima guida, era quello che cercavo. Appena torno a casa la povo.

    Una domanda: ma la posta Gmail di recente non è già diventata Push automaticamente?

  • @Andrea: Sì, infatti, la guida l’ho potuta scrivere solamente dopo che Gmail ha introdotto la tecnologia push. Però niente avviene automaticamente: bisogna abilitarla sull’iPhone!

  • Ok. Grazie mille.
    Ho impostato tutto e funziona.

    Ho solo 2 domande:
    1)non ho capito qual’è il problema che segnalava Raf.
    2)Ora non devo più sincronizzare Mail e Calendari da iTunes, se lo facessi cosa succede? Invece la rubrica contatti che ho sul mac con cosa si sincronizza?

    Grazie ancora e complimenti per la guida.

  • Ciao a tutti, io ho eseguito tutta la procedura ma mi succede che solo i contatti del mio mac non riescono ad aggiornarsi con google. dal mio iphone invece si aggiornano benissimo.
    Qualcuno riesce ad aiutarmi dato che sono giorni che faccio ricerche e mi sbatto per questa cosa ma non ne vengo fuori.

  • @Andrea: Se continuassi a sincronizzare ANCHE con il Mac (oltre che push over-the-air) avresti tutto doppio, quindi ti consiglio di non farlo!
    Neanche io ho capito quale fosse il problema, seguendo la guida credo sia tutto abbastanza lineare (anche se poi ognuno ha una sua configurazione specifica)

    @Syfer: Sei andato nelle impostazioni di ADDRESS BOOK e hai inserito le tue credenziali Google?

  • Ho sentito dire che in modalità push la durata della batteria è notevolmente ridotta, della serie che l’Iphone sopravvive per 6 ore. Confermate?
    Grazie

  • Grazie.
    Proverò non appena possibile.
    Il requisito di OSX 10.6.1 è importante?
    Versioni precedenti non hanno il supporto?
    Grazie mille per il prezioso aiuto.

  • Finalmente ho iniziato ad usare la grande guida.
    Problema riscontrato subito, in comune con syfer:
    aggiornamento di contatti gmail verso iphone immediato,
    ma con la rubrica di osx grossi problemi:
    abilitata la sincronizzazione con gmail (primi punti della guida),
    i contatti sono apparsi dopo un’ora su gmail, per magia.
    Modifiche ripetute su rubrica o contatti gmail non si riflettono.
    Su un altro mac, rubrica vuota, ho abilitato la sincronizzazione,
    non viene giù nessun contatto da gmail (che ne ha ben 200).
    Solo a noi due succede questo o è comune?
    Grazie ancora

  • @Mirco: Strano, molto strano. Teoricamente la sincronizzazione dovrebbe completarsi dopo qualche ora. Se sei sicuro di aver seguito bene la guida e di aver abilitato la sincronizzazione in Address Book, hai provato a tenere il programma aperto per qualche ora con la connessione internet attiva? Perché io mi ricordo che a me la sincronizzazione avvenne dopo qualche ora. Fammi sapere!

  • Ok, allora è normale che ci voglia tanto tempo per la sincronizzazione.
    Ma a parte la prima sincronizzazione,
    se io dovessi quindi aggiungere un contatto in rubrica del mac, dovrei
    lasciare aperto il programma e acceso il mac per molto tempo perchè
    il contatto venga aggiunto a gmail? Non c’è modo di aggiornare subito come
    avviene con iphone?
    Grazie

  • Ottima spiegazione, appena posso lo provo subito.
    è possibile secondo te pensare di poter attivare/disattivare velocemente il servizio push sull’iphone per poter risparmiare la batteria o decidere di sincronizzare manualmente solo in alcuni momenti della giornata? se si come?

    grazie mille

  • Certo Max, puoi tranquillamente abilitare/disabilitare il servizio Push tramite il menu Impostazioni > E-mail, contatti, calendari > Scarica nuovi dati.

    Io, ad esempio, quando sono in giro imposto PUSH, invece quando sono a casa lascio su scarica nuovi dati ogni ora.

    Fammi sapere se è tutto ok, e grazie della visita.

  • Fantastico!!!
    Sono finalmente riuscito a trovare il tempo di sincronizzare. funziona tutto perfettamente!!
    E’ veramente un servizio utilissimo, grazie Daniele, dovresti (se non lo hai già fatto) linkare questo utilissimo tutorial nei vari siti specializzati di telefonini e vari fan apple…
    Io sono da pochissimo un iphonista (ho sempre avuto e ho ancora x lavoro htc) e sto cercando obbiettivamente (non sono fan di niente se non della tecnologia “CHE FUNZIONA”!!…) di confrontare i due dispositivi nel bene e nel male per vedere se (come molti sostengono) l’iphone è rivoluzionario ma non adatto ad un uso professionale.
    Farò un elenco dei pregi e difetti.

    p.s. scusa, non avevo visto che in fondo avevi già descitto il modo x risparmiare la batteria…..il troppo entusiasmo acceca la vista…

    grazie ancora

  • Problema:
    ho notato facendo delle prove che le mail mi arrivano correttamente ma non mi arrivano invece gli allegati, di nessun genere. da un semplice jpg fino ai doc,xls etc.
    Devo abilitare qualche funzione di scaricamento allegati o cos’altro?

  • Ti ringrazio Max per le tue parole! Sono la migliore soddisfazione quando si fanno cose di questo tipo.

    Per quanto riguarda gli allegati, mi sembra molto strano non ti arrivino col protocollo Imap + push attivato. Prima ti arrivavano? Usavi il protocollo POP o IMAP? E soprattutto: usi Gmail? Perché in Gmail c’è, nelle opzioni, una pagina di configurazione del protocollo IMAP, ma mi sembra non ci sia questa cosa degli allegati. Fammi sapere se risolvi.

  • noin riesco bene a comprendere…
    ho provato a verificare e adesso gli allegati delle mail arrivate stamattina sono tutti leggibili ma questa mattina si presentavano sottoforma di un unico file chiamato winmail.dat e non scaricabile.
    Ho riprovato anche adesso e mi sono spedito un’altra mail dal mio 2° ind:
    è immediatamente arrivata con il simbolino dell’allegato ma aprendola mi vedo recapitare lo strano file winmail.dat non scaricabile. le vecchie mail invece aprendole mi visualizzano gli allegati giusti….non so se mi sono spiegato (al ,limite posso cercare di mandarti uno screenshot)
    sai aiutarmi??

    per risponderti:
    prima non avevo nessun account. ho inserito la mail per la prima volta insieme alla tua sincronizzazione.
    utilizzo e ho sincronizzato l’indirizzo gmail
    ho verificato nelle impostazioni gmail e imap è attivo.

  • Caro Max,
    purtroppo proprio non riesco a spiegarmi il problema. Soprattutto il fatto che ti arrivino i windat! Ho cercato un po’ online ma sono giorni di lavoro intenso e non sono riuscito a trovare al momento una soluzione (non avendo, tra l’altro, il tuo telefono davanti è ancora più difficile).

    Per adesso ti auguro di riuscire a risolvere il problema, e semmai quando troverai la soluzione postala pure qua in modo di dare una mano agli altri nella tua stessa situazione.

    Good luck!

  • Grazie, ho trovato queste istruzioni molto chiare.
    Sto provando, ho due problemi:
    rubrica indirizzi, avevo un vecchio import su google, ho eliminato tutto e ho reimprtato da mac: su mac ho 1892 schede, su google 1618. Cosa può mancare? Non dovrei avere duplicati, almeno non così tanti.
    in google me li ordina per nome/cognome, così faccio un po’ di fatica a capirci qualcosa
    mi perde i gruppi (posso viverci)
    calendario, c’è qualche limite di importazione? Il calendario work su mac mi esporta un file di 320k, parte l’importazione, poi però la finestrella dove dovrebbe far vedere il numero di eventi importati diventa piccolina e non trovo nessun evento (altri calendari da 200k funzionano)
    Grazie per l’aiuto
    Ignazio

  • Scusa, pare che avessi troppa fretta, sembra che stia andando su tutto.
    Calendari li ho trovati su mac, speriamo arrivino anche a iphone
    rubrica, pare manchi un nominativo (??)
    la sola cosa strana è che in mac ho qualche campo telefono speciale (es. casa campagna, ufficio Roma, …)
    quando usavo sincronizzazione di iTunes passavano anche questi numeri
    da mac a gmail passano, quindi li ritrovo nei contatti
    sull’iphone non ci sono, quindi il contatto che ha per es. 8 numeri su mac e google, su iphone ne ha 6 e mancano casa campagna e ufficio roma
    grazie

  • Ciao Ignazio, grazie della visita. Sono contento che tu abbia praticamente risolto.
    Non ho proprio idea del perché le caratteristiche specifiche dei contatti (tipo appunto casa, Roma, ufficio, campagna) non ti si salvino… a me ha funzionato tutto alla perfezione, anche nel salvataggio di questi dettagli.

    Se riesci a capire come risolvere la situazione, fammelo sapere così lo scriviamo qui!

  • Buonasera Daniele,
    non so se sia troppo tardi per scrivere a proposito della tua guida di sincronizzazione push mac-google-iphone.
    Premetto che sono un utilizzatore “divertito” della tecnologia informatica ma assolutamente dilettante, quindi mi scuso a priori, anche con gli altri bloggisti, delle domande basiche.
    Innanzitutto grazie della guida con la quale anche un, appunto, dilettante come me, e` riuscito ad ottenere la sincronizzazione, cosa che mi ha entusiasmato!

    Mi permetto di scriverti perche` ritrovo lo stesso problema segnalato da sypher e Mirco, ottobre 2009:
    push dei CONTATTI (che si sono trasferiti la prima volta) fra mac e gli altri (i-phone e google) non funzionante.
    Il tuo suggerimento era inserire le credenziali in impostazioni di rubrica; vuol dire andare in preferenze/account/sincronizza? (dunque gia` fatto per cominciare il tutto)
    Altri suggerimenti o soluzioni venute fuori nel frattempo?

    Grazie in anticipo per la risposta e complimenti ancora per la dedizione

    marco

  • Ciao, ottimo lavoro, complimenti!!!
    Unica domanda, per iCal sia su mac che su iphone tutto bene ma la rubrica…mi duplica tutti i contatti e ho un sacco di gruppi, quello di google exchange e tutti quelli della rubrica su mac…?!?!
    Sarà perchè uso anche spanning sync ed ho abilitato la condivisione contatti gmail su iTunes?
    Grazie dell’aiuto!

  • Ciao,

    ho seguito la procedura solo per quel che riguarda i contatti, ma a me non funziona.
    Sull’iPhone ho perso i gruppi, che sono unificati in un unico gruppo di contatti scaricati col push, inoltre molti contatti non hanno il numero di telefono cui avevo dato etichette diverse da quelle “standard” (ad es. al posto di cellulare: wind, vodafone, tim o tre); questi numeri e relative etichette compaiono regolarmente nella rubrica gmail, ma non passano da exchange, pare.
    Infine la prima sincronizzazione che travasa i contatti dalla rubrica del Mac a Google va in porto, ma la seconda mi propone di aggiungere molti contatti che ho già – così sdoppiandoli – e di modificarne altri, quelli cui avevo assegnato formati di indirizzo di paesi esteri.

    Qualcuno ha soluzioni? Ho commesso io errori?

  • Ho riscontrato un problema solo nelle impostazioni dei calendari multipli su iPhone (iOS 4.3.5) in quanto, le impostazioni avanzate non sono esplicite. Per farle visualizzare ho dovuto simulare un account con parametri errati. facendo così il sistema ha visualizzato il pulsante avanzate.

  • ciao daniele, ottima idea scrivere questo articolo. ci ho messo parecchio tempo per trovare un qualcosa che corrispondesse a questo articolo. credo sia diventato ancora piu’ facile da completare con lion adesso.

    se posso farti una richiesta…. come si fa a far si che anche i contatti rimangano sincronizzati tra address book e contacts di gmail?

    grazie (il motivo e’ il passaggio ad un cell android e alle relative complicazioni!)

Lascia un commento