Sky, proclamato lo stato di agitazione

La “crisi” sembra essere arrivata prepotente anche in Italia, e potrebbe toccare – in maniera molto dura – anche me a partire dall’estate prossima. Al momento inutile esprimere il mio scoraggiamento e la mia tristezza davanti alla possibilità – davvero poco remota – di perdere il lavoro. Un lavoro che faccio con amore giorno dopo giorno, e in cui ci metto l’anima.

IL COMUNICATO DEL CDR
“Il coordinamento dei comitati di redazione di Skytg24, SkySport e Skysport24 nel proclamare lo stato di agitazione esprime contrarieta’ per l’annunciata chiusura della redazione romana di Skysport e i conseguenti trasferimenti a Milano di parte dei giornalisti e manifesta altrettanta preoccupazione per la politica occupazionale messa in atto dall’azienda caratterizzata da un crescente ricorso al precariato“. Il coordinamento dei cdr esprime inoltre piena solidarieta’ alle Rsu aziendali in questo momento impegnate in una difficile trattativa per la difesa dei livelli occupazionali e si riserva di intraprendere ulteriori iniziative di protesta”.

Lascia un commento