Google e Microsoft, ennesima battaglia legale

Un’altra battaglia legale tra i due colossi dell’informatica Google e Microsoft. Questa volta la questione è quella della ricerca. Secondo Google, Microsoft sarebbe colpevole di comportamento monopolista e anticompetitivo perché il sistema di indexing e ricerca di Windows Vista non può essere disattivato, è “troppo pesante” ed è “troppo integrato” all’interno del sistema operativo.

E questo, facile immaginare, crea un sacco di problemi a Google Desktop Search. La speranza di Google, così, è che i giudici americani obblighino la casa di Bill Gates a permettere di disattivare il sistema.

Microsoft si è detta disponibile a trattare, specificando che fino ad ora i risultati dei colloqui sono stati “abbastanza fruttuosi”. Come andrà a finire?

Lascia un commento