Il governo malese: lasciate perdere i blog

Secondo il ministro dell’Informazione della Malesia, Zainuddin Maidin, la maggior parte dei blog locali sono gestiti da “giornalisti frustrati e opinionisti politici”, e per questo i giornali nazionali non ne dovrebbero tenere conto. “Non citateli, non date credito a questi siti anarchici”, ha detto. “Le informazioni postate sui blog – ha aggiunto – sono provocatorie, politicamente schierate, inaccurate e spinte da interessi di partito”. Lo rivelano il quotidiano Star Daily e l’agenzia di stampa governativa, Bernama.

In Malesia mentre tutta l’informazione è tenuta sotto uno stretto controllo, i blog ultimamente stanno spopolando perché permettono di parlare liberamente di politica e questioni sociali. Ad esempio, molti blog hanno denunciato la corruzione di funzionari governativi. Zainuddin ha spiegato che i malesi, per avere informazioni precise e veritiere, dovrebbero consultare solamente i media governativi.

0 pensieri su “Il governo malese: lasciate perdere i blog

Lascia un commento