L’Icann dà l’ok ufficiale ai “domini senza limiti”: grande opportunità o grande confusione?

→ D@di per Downloadblog.it

Il Consiglio di amministrazione dell’Icann, la società americana che gestisce l’assegnazione degli indirizzi internet, riunito a Parigi ha approvato giovedì scorso all’unanimità la decisione di fornire agli utenti la possibilità di registrare domini con estensioni di ogni tipo. Ma che cosa significa esattamente questo? Sicuramente molte più possibilità, per i gestori, di avere un sito fatto su misura, ma – immaginiamo – anche qualche grattacapo in più per gli utenti, fino ad ora abituati a riconoscere i domini tramite i suffissi .it, .com, .org e così via.

Fra qualche tempo, così, potremmo avere www.downloadblog.blogo (solo per fare un esempio), ma anche www.repubblica.notizie, oppure www.mario.rossi, o ancora www.apple.mac. E così via. Perché le possibilità sono infinite. Altro dettaglio negativo, oltre ovviamente a un po’ di disorientamento (almeno iniziale), anche il fatto che la creazione di un nuovo suffisso potrebbe venire a costare migliaia di euro.

Tra le novità, è stata anche approvata l’apertura della rete agli alfabeti non latini, come l’arabo, il cirillico o il cinese. “Le novità approvate – ha dichiarato il presidente dell’Icann Paul Twomey – rappresentano una grande opportunità per il settore, anche se ci vorranno ancora almeno tre o quattro mesi per finalizzare i dettagli di questa liberalizzazione. È un fatto storico – ha continuato Twomey – che rivoluzionerà il modo in cui internet appare e funziona”.

La data più probabile per l’effettiva entrata in vigore del nuovo corso sarebbe, secondo molti analisti, il secondo semestre del 2009.

Che ne pensate della nuova scelta? Vi sembra una grande opportunità per la crescita della rete, o solo una grande confusione di cui approfitteranno principalmente società di casinò online e siti pornografici?

Lascia un commento