MySpace, scovati altri 29mila "sex offenders"

Ne avevo già parlato un po’ di tempo fa, ma sembra che il fenomeno si stia allargando a macchia d’olio. I responsabili di MySpace hanno scovato oltre 29mila “sex offenders” (cioè persone condannate per reati sessuali) con profili registrati sul famoso sito di social networking.

MySpace, società di proprietà di News Corp., al momento ha annunciato di aver cancellato oltre 7mila profili su un totale di 180 milioni, ma purtroppo siccome in rete la propria identità non può essere verificata da nessuno, è probabile che chi si è visto il proprio account cancellato si sia reiscritto con generalità diverse.

Continua dunque la polemica negli Stati Uniti sull’uso della rete da parte dei minori . Ma trovare una soluzione, almeno al momento, sembra cosa non proprio facile.

Lascia un commento