Second Life, chiudono i casino

Colpo di scena alla Linden Lab, la società che detiene i diritti di Second Life: secondo quanto stanno riportando, nelle ultime ore, le principali agenzie di stampa sembra che sia definitiva la decisione di voler chiudere con effetto immediato i numerosissimi casino e posti dove si può scommettere. In Second Life, ovviamente.

La decisione è parte delle nuove e severe regole che riguardano l’accesso a locali con contenuto erotico o di gioco d’azzardo. In particolare, saranno chiusi tutti i casino dove le vincite sono determinati da un numero generato in modo casuale o sulle scommesse sportive di eventi reali. La chiusura riguarda anche posti dove si può giocare a blackjack, Pai Gow, poker, roulette e slot machine.

Un duro giro di vite, dunque, contro posti che sono illegali in molti paesi del mondo e che, secondo la maggior parte degli utenti, stanno rovinando l’idea originaria del mondo virtuale di Second Life.

Lascia un commento