Second Life: gli avatar inizieranno a parlare

Vivox, azienda del Massachusetts, ha annunciato di aver sviluppato una tecnologia che permetterà agli avatar tridimensionali di Second Life di poter parlare realmente tra loro. In questo modo il mondo virtuale frequentato ogni giorno da milioni di utenti diventerà, se possibile, ancora più realistico.

Per far sentire la propria voce e ascoltare quella degli altri ci si dovrà semplicemente avvicinare all’interlocutore e parlare normalmente. Ancora non è dato sapere, però, se sarà possibile parlare con un microfono collegato al computer oppure se il software sintetizzerà le frasi scritte con la tastiera. Quello che sappiamo, invece, è che la nuova funzione includerà, tra le altre cose, un particolare effetto stereofonico che permetterà di ascoltare le voci degli altri esattamente dalla direzione in cui dovrebbero arrivare (così, se l’interlocutore è alla nostra sinistra, il suono arriverà dalle casse di sinistra, e così via).

“Integrare la voce all’interno del gioco – ha spiegato Joe Miller, vicepresidente di Linden Lab, la società che ha creato e che detiene i diritti del ‘mondo virtuale’ – è una naturale estensione del mondo che i residenti stanno costruendo. Non è tutto – ha aggiunto – perché il parlato introdurrà nuove opportunità sia nello sviluppo sociale che in quello del commercio”. Second Life, lanciata quattro anni fa a San Francisco, dà per adesso la possibilità di comunicare solamente attraverso una sorta di chat.

Lascia un commento