Una brutta giornata per AutoPatcher

Brutte notizie per AutoPatcher, il software (molto ben fatto, a dir la verità) che permetteva di scaricare e installare gli aggiornamenti per Windows con pochi click, risparmiando parecchio tempo. Secondo quanto si legge sul blog ufficiale del programma, Microsoft stessa avrebbe chiesto la chiusura del servizio, in quanto – immaginiamo – il programma, che si è affermato in breve tempo come una valida alternativa a Windows Update, permetterebbe di aggirare gli stretti controlli di sicurezza sul software contraffatto introdotti ultimamente dalla casa di Bill Gates.

Microsoft, in ogni caso, stando a quanto si legge su alcuni siti, avrebbe smentito che la decisione di chiedere la chiusura di AutoPatcher sia in qualche modo collegata all’iniziativa Wga (Windows Genuine Advantage, il software cioè che controlla l’originalità di Windows). La casa di Redmond, invece, spiega la propria decisione nella volontà di un controllo assoluto in merito alla distribuzione delle proprie patch, per evitare che “altri” canali di aggiornamento possano essere utilizzati per veicolare malware.

Lascia un commento