Vista si ciba di… batterie

Negli ultimi tempi si moltiplicano le proteste di utenti di Windows Vista che si lamentano del fatto che le batterie dei laptop equipaggiati con il nuovo sistema operativo di Microsoft durino molto poco. Tra i punti di forza di Vista, almeno sulla carta, infatti, ci sarebbe una migliorata gestione del risparmio energetico.

Questo, però, non avviene se si utilizza il motore grafico Aero, che è il primo tra i processi che “succhiano” più batteria. Certo, è bello poter lavorare con numerose migliorie grafiche e transizioni animate quando si passa da un’applicazione all’altra. Il problema è che se si è fuori casa la batteria durerà davvero poco; se Aero, invece, non è attivo non ci saranno problemi.

Il colmo è che coloro che hanno speso una grande quantità di denaro per comprare portatili molto potenti proprio per ottenere il massimo delle prestazioni da Vista, per preservare la durata della batteria sono costretti ad abbassare le prestazioni grafiche, utilizzando così una versione di Vista equivalente a quella Basic.

Per ovviare al problema, alcune aziende (come la Hp, ad esempio) hanno deciso che forniranno un proprio software di gestione del risparmio energetico al posto di quello del sistema operativo, attraverso il quale si potrà scegliere se risparmiare energia o ottenere grandi performances.

E voi che ne pensate? Avete riscontrato lo stesso problema? E quale accorgimenti mettete in atto per evitare di restare col portatile spento dopo meno di un’ora di lavoro?

Lascia un commento