Apple fa chiudere ThinkSecret. Un brutto segnale

D@di per Geekissimo.com

ThinkSecret, uno dei siti più famosi che trattano novità e indiscrezioni sul mondo Apple, è stato costretto dalla stessa casa produttrice del Mac e dell’iPod a chiudere. La notizia – incredibile – che si sta diffondendo pian piano in queste ore è che i responsabili legali di Apple hanno condotto una lunga battaglia legale contro ThinkSecret.

Motivo del contendere, un articolo pubblicato alla fine del 2004 in cui una “gola profonda” della Apple annunciava il lancio del Mac Mini. Apple ha chiesto in tutti i modi e più volte di rivelare la fonte, ma da ThinkSecret non avevano fin ad ora ceduto. Ora l’accordo prevede (incredibile) la chiusura del sito ma il rispetto della segretezza della fonte da parte di Apple.

ThinkSecret è stato fino ad ora uno dei più importanti siti di riferimento nel mondo Apple, e spesso ha lanciato degli scoop che si sono poi rivelati veritieri. Anche se l’accordo è stato definito “amicale” dalle due parti, di certo si tratta di una grandissima violazione della libertà di stampa. E mi meraviglio di Apple, che si è sempre dimostrata un’azienda molto attenta ai propri utenti e ai propri fan.

Tra l’altro, a mio parere la chiusura di ThinkSecret crea un vero e proprio precedente. A questo punto, qualsiasi azienda può far chiudere un blog “scomodo” che pubblica notizie riservate o che ospita gli sfoghi dei dipendenti non contenti. Di certo ThinkSecret non era una testata giornalistica, ma dove sono finite la libertà di stampa e la libertà di opinione?

Lascia un commento