Germania, “verboten” copiare cd o dvd

In Italia non se n’è parlato molto, ma la Germania ha approvato venerdì scorso una legge molto controversa che rende illegale per gli utenti creare copie (anche di backup o per uso personale) di film e musica. Il Bundesrat, la camera alta del Parlamento, non ascoltando le associazioni dei consumatori ha approvato la legge, che rende illegale anche il solo detenere cd o dvd copiati senza permesso.

All’interno del provvedimento rientrano anche le registrazioni digitali di Iptv e programmi televisivi. Inutilmente i Verdi e altre associazioni di utenti e consumatori hanno cercato di rendere meno rigida la legge, soprattutto per non penalizzare troppo i più giovani e in generale gli utenti domestici, ma non c’è stato niente da fare. La legge entrerà in vigore nel 2008.

Questo provvedimento, ha spiegato il ministro federale della Giustizia, Brigitte Zypris, ci porterà ad essere in linea con le direttive dell’Unione Europea. La legge è ovviamente molto contestata, perché per combattere il fenomeno (seppur dilagante) della pirateria si fa di tutta l’erba un fascio, rendendo così illegale, solo per fare un esempio, anche copiarsi un cd acquistato regolarmente per avere una copia di riserva da tenere in macchina.

L’unico modo legale per farsi una copia di un cd o dvd – ma la voce non è ancora confermata – potrebbe essere quella di pagare una quota extra per avere, appunto, il diritto di copia. Pur essendo molto difficile fare controlli su cd e i dvd (considerato che ormai la maggior parte dei dvd si possono copiare sul computer o scaricare da internet e che i cd stanno dando sempre più spazio alla musica digitale mp3) si tratta a mio avviso di una legge troppo restrittiva che non eliminerà il problema della pirateria. Cosa ne pensate? In Italia una legge simile potrebbe mai essere approvata?

Lascia un commento