Mai più bollette&ricariche. Il cellulare diventa gratuito


Prendi un’azienda telefonica senza scrupoli, una buona raccolta pubblicitaria e ragazzi dai 16 ai 24 anni desiderosi di telefonare e mandarsi messaggini senza pagare un Euro. Pardon, un Pound. Ecco che arriva Blyk, il primo operatore gratuito al mondo che permetterà di telefonare, per adesso solo ai residenti in Inghilterra, senza pagare alcunché. Il costo della telefonata, infatti, sarà interamente coperto dagli sponsor.

L’abbonato potrà mandare gratis ogni mese 217 messaggi e fare 43 minuti di chiamate nazionali; in cambio, accetta di ricevere fino a sei Mms pubblicitari al giorno (quindi messaggi con foto e musica al proprio interno). Se, poi, superata la soglia, si vorranno fare altre chiamate o mandare altri messaggi, il cellulare funzionerà in modo “normale”: si potranno acquistare ricariche e telefonare fino al mese successivo.

La fascia di utenti imposta da Blyk è quella tra i 16 e i 24 anni: se, infatti, non si è in questa fascia di età non si può registrare alcun contratto. La società, fondata da un ex-uomo Nokia, punta ad espandersi in Europa in tempi molto brevi. E c’è da scommetterci che funzionerà. Ho sempre pensato, infatti, che se una società offrisse messaggini gratis, sarebbero stati in tantissimi a stipulare contratti.

Cosa ne pensate di questa iniziativa? Dal punto di vista di noi consumatori si tratta sicuramente di un bell’affare. Parliamoci (molto) chiaro: ricevere messaggini pubblicitari non è poi così noioso: una volta capito che il messaggio ricevuto è di pubblicità (e non ci vorrà molto), se non c’interessa basterà cancellarlo immediatamente. Il tutto in cambio di molti sms e un discreto numero di minuti al mese, il che non guasta in tempi di rincari economici ormai all’ordine del giorno. Peccato non rientrare più nella fascia di età…

Lascia un commento