Radiohead: "Fate voi il prezzo del nostro nuovo album"

In tempi in cui i canali di vendita di musica tradizionale sono sempre più in crisi, le major stanno facendo di tutto per accaparrarsi maggiori fette di pubblico e, quindi, evitare che esso si rivolga alla pirateria. E così ci si imbatte in notizie molto particolari, come questa. I Radiohead, famoso gruppo musicale inglese, hanno deciso di far scaricare ai propri fan le tracce del nuovo album facendo scegliere loro quanto pagare.

Il nuovo album, “In Rainbows”, sarà disponibile sul loro sito ufficiale a partire dal 10 ottobre. Una volta aggiunte al carrello le tracce preferite, l’utente potrà – non è uno scherzo – scegliere quanto pagare. 0,99 centesimi di Dollaro, come per iTunes? 0,89 come il nuovo Amazon Mp3 Music Store? Di meno… oppure, perché no, di più?

Per cercare di vendere qualcosa in più, sempre tramite il sito (ma questa volta pagando 40 Sterline) si potrà invece ricevere a casa una copia dell’album in cd e vinile e un altro cd contenente brani e foto extra. In pratica – cerchiamo d’interpretare le scelte di marketing a monte di questa iniziativa – il brano in sé può essere pagato anche pochissimo… ma poi se piace il fan ritorna e acquista cd e cofanetto da collezione.

Incredibile come la musica digitale, dunque, stia cambiando il modo di rapportarsi all’acquisto dei brani. Se davvero le major capiranno che la musica può essere venduta legalmente a prezzo basso, a guadagnarci saranno tutti: i consumatori, che avranno un prodotto originale e non contraffatto, e gli artisti. Che ne pensate? Voi quanto paghereste per un mp3 dei Radiohead? Vi comportereste correttamente?

Lascia un commento