"Chi insulta i prof rischia caro". Pioggia di multe in due licei Usa


Singolare decisione in Connecticut: ufficiali di polizia presenti nell’edificio
per dare sanzioni ai ragazzi più indisciplinati. La preside: “Funziona”

“Chi insulta i prof rischia caro”
Pioggia di multe in due licei Usa

di DANIELE SEMERARO

NEW YORK – Tempi duri, almeno negli Stati Uniti, per gli studenti che a scuola non rispettano le elementari regole di comportamento. Due istituti del Connecticut hanno infatti da poco approvato un nuovo regolamento che terrà i ragazzi sull’attenti, nei confronti del loro linguaggio ma soprattutto del loro portafoglio.

Per combattere volgarità e parolacce diretti al personale docente e amministrativo della scuola, infatti, da alcune settimane alla Bulkeley High School e alla Hartford Public High School gli studenti che non si comporteranno bene riceveranno delle vere e proprie multe.

“La nuova legge prevede che alcuni ufficiali di polizia stazionino all’interno dell’edificio scolastico – spiega Miriam Morales-Taylor, preside della Bulkeley High School di Hartford, Connecticut, 1600 studenti – stacchino delle vere e proprie multe ai ragazzi che non si comportano correttamente”. La sanzione arriverà sotto forma di un ticket precompilato dal valore di 103 dollari, del tutto simile a quello già usato negli Stati Uniti per l’eccesso di velocità. Chi non pagherà il dovuto entro i termini previsti dalla legge sarà citato in giudizio e dovrà apparire davanti a un tribunale.

“Abbiamo preso questa decisione – aggiunge Morales-Taylor – dopo diversi gravi episodi ai danni dei nostri professori. Ora abbiamo bisogno di raggiungere un po’ di tranquillità, e certamente lo faremo tramite il linguaggio corretto e il giusto comportamento nei confronti dei docenti. Le multe saranno applicate – tranquillizza comunque la preside – solo nei casi estremi, quando cioè i ragazzi si rivalgono con toni eccessivamente duri o volgari nei confronti del personale”.

Da quando la nuova legge è entrata in vigore, da metà novembre, sono già state applicate venti multe, e sembra che gli episodi di comportamento scorretto stiano scendendo a dismisura, “segnale che dover pagare 103 dollari è un buon deterrente. Proprio questo pomeriggio – spiega ancora la preside – un ragazzi è venuto nel mio ufficio dopo aver ricevuto un ticket, ha chiesto scusa e ha promesso che non avrebbe più detto parolacce”.

(16 dicembre 2005)

(Nella foto: L’esterno della Hartford Public High School)

Lascia un commento