Ciampi: "Serve coesione sociale: è fattore di stabilità per il Paese"


Il Presidente della Repubblica, in un incontro con i Prefetti, chiede che si sappiano cogliere i segnali di disagio

Ciampi: “Serve coesione sociale
È fattore di stabilità per il Paese”

E dei ragazzi di Locri dice: “Da voi traggo motivo di ottimismo”

di DANIELE SEMERARO

ROMA – “Si avverte la necessità di una più forte coesione sociale, che è fattore di stabilità politica e motore del progresso economico”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi in occasione di un incontro al Quirinale con i Prefetti e i nuovi Consiglieri di Prefettura per i 25 anni della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno.

La coesione sociale, continua ancora Ciampi, “costituisce il risultato di un processo in continua evoluzione, che va quotidianamente sostenuto con un’intensa attività di raccordo istituzionale e con la puntuale affermazione del principio di legalità”.

Il Presidente ha poi sottolineato che è importante che si “sappiano cogliere tempestivamente i segnali di disagio anche delle giovani generazioni, ovunque si manifestino, non di rado nelle zone periferiche e nelle grandi aree metropolitane, prima che si traducano in situazioni di crisi” e che “in questo modo possono essere progressivamente ridotti gli spazi di sfruttamento da parte delle organizzazioni malavitose e di strumentalizzazione da parte dei gruppi eversivi”.

Rivolgendosi, poi, direttamente ai prefetti, Ciampi ha ricordato che il loro compito principale è “garantire la leale cooperazione tra i poteri pubblici che operano nel territorio” e li ha invitati a un lavoro “costante e paziente di mediazione per raffreddare le tensioni e favorire la convergenza di idee su punti comuni”.

Il Presidente ha anche ricordato i ragazzi di Locri, a proposito dell’incolumità e della libertà dei cittadini che deve essere garantita: “Dall’atteggiamento di quei giovani che recentemente sono scesi in piazza per gridare il loro sdegno contro tutte le mafie e invocare la piena affermazione della legalità – ha detto – traggo motivo di ottimismo”.

(15 dicembre 2005)

(Nella foto: Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi)

Un pensiero su “Ciampi: "Serve coesione sociale: è fattore di stabilità per il Paese"

Lascia un commento