Da Microsoft la sfida all'iPod. Gates scommette su Origami


Dopo mesi di indiscrezioni, domani potrebbe arrivare l’annuncio
Dall’azienda di Bill Gates un dispositivo “a tutto campo”

Da Microsoft la sfida all’iPod
Gates punta tutto su “Origami”

L’apparecchio gestirà giochi e applicazioni multimediali

di DANIELE SEMERARO

ROMA – Il gran giorno è vicino: Microsoft si appresta a lanciare la sfida ad Apple. Domani sarà svelato il nuovo dispositivo elettronico con il quale Bill Gates cercherà di battere il successo, ancora incontrastato, dell’iPod. Per adesso non si sa molto, tranne che il nome che sarà “Origami”. Secondo quanto è trapelato, inoltre, l’apparecchio multimediale sfiderà anche la PlayStation portatile di Sony. La promessa di Microsoft – “cambiare la vita digitale dell’utente” – non è roba da poco.

Sul sito ufficiale del prodotto, per adesso, ci sono solamente poche righe di presentazione, molto accattivanti quanto enigmatiche: “Ciao, mi conosci? – si legge -. Sai chi sono? Sai dove posso andare? O come cambierò la tua vita? Lo saprai dal 2 marzo”. La data di domani, in realtà, non è quella del lancio vero e proprio, ma solo quella di una prima presentazione al pubblico. Ma è quanto basta per sancire la sfida di Microsoft all’azienda della mela morsicata.

L’appuntamento del 2 marzo è stato preceduto negli ultimi mesi da una lunga serie di “rumors”. Tutto è iniziato quando un’agenzia pubblicitaria, DigitalKitchen, ha pubblicato sul sito di video-sharing YouTube uno spot di quattro minuti che mostra un prototipo di Origami utilizzato “a tutto campo” per navigare sul web, scaricare musica, guardare filmati, giocare al popolare “Halo” e lavorare su progetti multimediali. La pubblicità – ha ammesso ieri Microsoft – stata ideata e prodotta, a esclusivo uso interno, lo scorso anno. Ma l’azienda di Redmond ha specificato che quel video “rappresenta la nostra esplorazione iniziale per quanto riguarda la forma e anche i possibili usi e scenari”. Tradotto: non è detto che Origami sia uguale al dispositivo che si vede nel filmato. Diciamo che vi si è ispirato.

Di più: al momento non si sa se il prodotto porterà con sé il marchio Microsoft o se, invece, l’azienda ne implementerà solamente il software. Quello che si sa, invece, è che Bill Gates, al 2005 Windows Hardware Engineering Conference, parlò di un apparecchio “ultra mobile”, al costo inferiore agli 800 dollari, da utilizzare per tutto il giorno senza dover ricaricare la batteria. Gates, inoltre, avrebbe stabilito il 2007 come data del lancio ufficiale.

Cercando altre indiscrezioni su internet, diversi blog riferiscono che il prodotto non sarà più grande di 25 centimetri, il suo peso sarà inferiore al mezzo chilo (decisamente, quindi più grande e pesante dell’iPod) e sarà equipaggiato con Microsoft Windows Xp. Per utilizzarlo sarà fornita anche una specie di pennino (presente anche nei computer palmari) ma tra gli optional è prevista anche una mini-tastiera. Il nome Origami, inoltre, potrebbe riferirsi alla sua interoperatività. Per adesso i più entusiasti nel popolo della rete l’hanno ribattezzato anche “iPod Killer” e “OrPod”.

Non c’è dubbio, dunque, che il lancio di Origami aiuterà la Microsoft a colmare quel gap maturato negli ultimi anni con l’iPod Apple sul fronte della musica e dei video in movimento da un lato, e con la PlayStation portatile della Sony per i giochi, dall’altro. Il principale fatturato di Microsoft, infatti, proviene dal software, e da alcuni anni la società di Redmond, forte della posizione acquisita con i live messenger, sta cercando di entrare nel campo dei dispositivi mobili sfruttando l’avvento del VoIp.

(1 marzo 2006)

(Nella foto: Uno dei prototipi di “Origami”)

Lascia un commento