La protesta arriva ai licei: primi blocchi contro la Moratti

In fermento l’intero mondo della scuola. A Roma occupato il liceo Mamiani.
A Napoli fermi tre istituti. Assemblee nelle scuole in molte città.

La protesta arriva ai licei
primi blocchi contro la Moratti

ROMA – Il vento della protesta dalle università inizia a passare verso i licei, in agitazione contro la riforma delle scuole superiori. Liceo Mamiani occupato e altre trenta scuole italiane in mobilitazione. È l’inizio di una settimana di protesta che potrebbe portare, a partire da oggi, presìdi, blocchi della didattica, autogestioni e occupazioni nelle scuole di tutta Italia.

Questa mattina allo storico liceo classico Terenzio Mamiani di Roma è stata decisa l’occupazione e il conseguente blocco della didattica. La protesta è sfociata dopo una lunga assemblea, al termine del quale c’è stata una votazione a scrutinio segreto. L’occupazione sarebbe stata votata dal 70,4% degli studenti. I professori e alcuni studenti contrari a questa forma di protesta ma favorevoli a un periodo di diattica alternativa si sono riuniti nell’aula magna del liceo per formulare nuove proposte.

A Napoli da oggi sono occupati i licei Vittorio Emanuele, Genovesi, Mercalli mentre da venerdì almeno altre trenta scuole sono in mobilitazione, e aumentano di ora in ora sit-in, assemblee straordinarie e occupazioni. A Salerno sono coinvolte più di dieci scuole. A Milano il blocco della didattica dovrebbe iniziare domani, così come a Brindisi, Barletta, Lecce, Foggia e Bari.

Il mondo della scuola e della formazione professionale è stato mobilitato questa mattina anche a Cagliari, dove ci sono stati due sit-in di protesta. Studenti e docenti si sono ritrovati davanti alla sede della Direzione scolastica regionale per dire no al decreto della riforma Moratti per le superiori.

Secondo quanto riferisce l’Unione degli Studenti, “i ragazzi, insieme agli insegnanti, stanno promuovendo in tutto il Paese azioni di protesta che, se affiancate al movimento che sta coinvolgendo l’università, indicano un chiaro giudizio nei confronti del progetto complessivo della Moratti: bocciata”.

(17 ottobre 2005)

(Nella foto: L’occupazione al liceo Vittorio Emanuele di Napoli)

Lascia un commento