Mappa dei virus in diretta per seguire le infezioni via web


Il servizio messo a disposizione dalla finlandese F-Secure
Ecco le zone più a rischio, momento per momento

La mappa dei virus in diretta
per monitorare le infezioni web

di DANIELE SEMERARO

ROMA – La compagnia finlandese F-Secure, uno dei leader nel settore dei prodotti antivirus, ha lanciato recentemente un servizio online per il monitoraggio in tempo reale dell’estensione dei virus a livello mondiale. La mappa, interattiva, si può consultare sul sito della società e permette, attraverso alcune zone colorate di rosso (dalla tonalità più tenue a quella più forte), di capire quali sono le “zone calde” dell’area selezionata (pianeta, continente, nazione) e, quindi, capire qual è l’impatto dell’infezione.

“La mappa mondiale dei virus – spiega Mikko Hypponen, capo dei ricercatori della F-Secure – è una risorsa eccellente per capire velocemente qual è la situazione nel periodo di tempo desiderato. Per tutti coloro che sono interessati a capire cosa si nasconde dietro alla minaccia dei virus, quanto sia estesa e quali siano le zone più a rischio”.

Analizzando, ad esempio, la situazione dei primi due mesi del 2006, scopriamo che la parte più a rischio del pianeta è l’emisfero nord. In particolare, le zone più infette si trovano negli Stati Uniti e in Europa, che poi sono le zone in cui è più diffuso l’uso della rete internet.

Se andiamo a guardare al Vecchio Continente, possiamo riscontrare le zone più colpite in Francia, nei Paesi Bassi, in Germania, in Polonia, in Romania e nei Paesi Scandinavi. In Italia la palma d’oro delle zone a rischio va alla Sardegna, seguita dal triangolo Torino-Milano-Genova, Abruzzo e Molise.

Il sistema, inoltre, fornisce un’analisi storica dei dati. Dal primo gennaio, ad esempio, i picchi di diffusione dei virus sono stati registrati a cavallo tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio.

(6 marzo 2006)

(Nella foto: La mappa dell’Italia)

Lascia un commento