Seconda prova, è ancora tam tam sulla rete

Maturità atto II: in primo piano i siti che fin dal mattino forniscono le anticipazioni
Scoglio Matematica: “È una funzione, siamo pronti a risolverla”

Internet, la lunga alba di Plutarco
panico in classe: “Qual è l’opera?”

di DANIELE SEMERARO

ROMA – Anche se con più fatica rispetto alla giornata di ieri (in cui già alle 8.30 erano date per certe le tracce della prima prova scritta), anche oggi internet, dalle prime ore dell’alba, ha iniziato a sfornare anticipazioni sulla seconda prova della maturità, quella diversa per ogni indirizzo scelto. I siti specializzati sono iniziati a diventare “caldi” soprattutto tra le 7 e le 8: gli studenti che dovevano sostenere la prova hanno provato a dare una sbirciatina, ma sono rimasti delusi. Nella maggior parte dei casi le notizie che circolavano erano false e poco credibili.

Come si poteva prevedere, però, alla fine sono cominciate da più parti ad arrivare le prime indiscrezioni, innanzitutto per la versione di greco, la più temuta dagli studenti del classico. Prima su Studentville. it (alle 8.10), poi su Studenti. it (alle 8.16) si legge: “È uscito Plutarco, il titolo della versione è ‘L’uomo è padrone della parte migliore di se stesso'”. Sono almeno in quattro che scrivono più o meno lo stesso titolo, segno che stavolta si tratta di quello giusto. Solo a quel punto inizia il tam-tam: “Ma da che opera viene?”, “Dateci le prime parole”, “Aiuto per favore devo mandare la versione tradotta via sms a mia sorella”.

Passano pochi istanti e già qualcuno inizia a “postare” le prime parole (utilizzando i caratteri occidentali anziché quelli greci, chiaramente): “La versione viene dai ‘Moralià o da ‘Vite Parallele’. Il primo rigo – scrive un ragazzo – è ‘ou dei einoun oude kataballein ten fusin os meden’; l’ultimo rigo è ‘aei parouses pleon e kubernetou pros talattan pfelos esti pros ton bion'”. Certamente non facile da interpretare. Poi un altro “Vi rendete conto che se non sapete il passo preciso bisogna setacciare 78 libri dei Moralia?”. Pochi minuti dopo, poi, anche le prime parole tradotte: “‘Non occorre affatto avvilire né distruggere l’indole’; la versione, inoltre, dovrebbe contenere i nomi di Socrate, Anito e Melete”. Per almeno un’ora, poi, il vuoto: rimangono solo le richieste “Greco?”; “Aiutatemi con la versione vi prego” e alcuni provano a inserire fantomatiche traduzioni in francese, ma evidentemente la soluzione non è quella giusta. Una ragazza scrive: “Non disperate, sto andando col pc portatile alla biblioteca sotto casa a vedere se c’è, e se la trovo la scrivo immediatamente”.

Alle 10.39, finalmente, iniziano ad arrivare le prime traduzioni: gli utenti “Sabin” e “Laureato in lettere” inseriscono in un forum il testo in italiano di Plutarco. Una ragazza, però, leggendo le ultime righe (“.. come l’abilità di un pilota in una tempesta”) ribatte: “Ma siete sicuri? Che ci fa un pilota nella tempesta? Siamo nei secoli classici”.

Non c’è solo greco, però. E se ne stanno accorgendo moltissimi ragazzi, soprattutto quelli che attendono notizie per gli altri licei e gli istituti tecnici. “Ma economia quando esce?”; “Qualcuno sa qualcosa di navigazione?” e ancora “Agrario? Geometra? Inglese?”. Intorno alle 9.15 arrivano anche le prime indiscrezioni sulle tracce di matematica, e sono in molti a offrirsi per la soluzione: “Mandatemi le tracce che ve le svolgo io”, scrive un ragazzo (e in effetti già alle 9.30 compaiono le prime soluzioni).

C’è poi chi si dispera: “È possibile che le tracce di inglese per il turistico non escano?” e chi minaccia: “Mettete la soluzione del compito di ragioneria o faccio saltare tutto il forum”. E c’è anche chi – forse perché la maturità l’ha già fatta? – si permette di scherzare e prendere in giro chi sta disperatamente cercando informazioni: “Io la versione tradotta ce l’ho qui a casa, ma non ve la do, la uso solo per me”. Sarà vero?

(22 giugno 2006)

Lascia un commento