Tra suspence e falsi indizi, la giornata sul web

Argomenti dei temi online già poco dopo l’inizio degli esami
Sui forum molte le critiche al Ministero e agli aiuti “illeciti” via sms

Alle 8.37 le tracce già in rete
Il web tra falsi e nervosismo

di DANIELE SEMERARO

ROMA – Come ampiamente previsto, anche quest’anno centinaia di parenti, genitori, fidanzati e amici dei ragazzi che hanno svolto la prima prova si sono riversati su internet già dalle prime luci dell’alba per cercare informazioni sulle possibili tracce. Informazioni concrete che hanno iniziato a circolare, su blog e forum di siti specializzati, poco dopo le 8.30. E subito è scattata anche la gara, dati alla mano, tra chi avesse pubblicato per primo i temi tra Studenti.it, Scuolazoo, Skuola.net e Matura.it. Minuto più minuto meno, in ogni caso, tra le 8.37 e le 8.46 (quindi pochi minuti dopo l’inizio della prima prova scritta) l’Ansa ha pubblicato la notizia che erano usciti Dante, la Costituzione e il Villaggio globale. Durante la giornata, poi, sono iniziate a circolare anche notizie false, come quelle (riprese anche da alcuni telegiornali) che davano il caso Welby o il bullismo come tema di attualità).

Il sito Skuola.net, inoltre, alle 9 ha iniziato a pubblicare tesine e appunti sugli argomenti delle tracce, tant’è che durante la mattina è andato numerose volte in tilt per i troppi contatti. E mentre i ragazzi iniziavano a uscire alla spicciolata dalle scuole sono iniziati a spuntare numerosi messaggi che chiedevano aiuto sulla seconda prova scritta di domani.

I forum. In rete, come sempre, molto nervosismo e messaggi a pioggia per cercare di ottenere più informazioni possibile. Alle domande insistenti di una mamma che voleva aiutare il figlio via sms, un navigatore risponde: “Mi stupisco che ci siano mamme che vogliono mandare il tema svolto ai figli. Invece di educarli alla cultura li educate all’imbroglio? Vergognatevi”. Poi numerosi “andate a zappare la terra” e “è vietato copiare, vi denuncio tutti”.

“È illegale quello che state facendo!”, si sfoga un lettore. “Pensate a fare l’esame invece di scambiarvi i temi. Voi siete il futuro dell’Italia, c’è da mettersi le mani tra i capelli”. Poi un ragazzo che voleva aiutare la fidanzata, risponde: “Evidentemente siete solo un gruppo di secchioni frustrati che gli brucia il mazzo che noi cerchiamo di cavarcela meglio ed aiutarci tra di noi perché tutti copiano all’esame. Non dite che siete tutti onesti e buoni e magari credete che la scuola sia veramente fondata sulla meritocrazia!”.

Tra le curiosità dobbiamo segnalare che c’è stato anche chi ha voluto sfruttare la situazione economicamente: “Ciao a tutti – ha scritto un utente – mi offro per svolgere il tema di attualità, previo pagamento tramite Postepay, studente laureando in giurisprudenza”. E tra i tanti messaggi “disperati” di aiuto, anche una ragazza che ha offerto “tutta se stessa” per ottenere aiuto nel tema di Dante.

Proteste tema di Dante. Tema di Dante che, in realtà, ha suscitato anche in rete numerose polemiche. “Non si può far uscire – scrive un utente – dopo solo due anni di nuovo Dante… e se uno ha smesso di farlo in terzo ma puntava tutto sull’analisi del testo che fa?”. “Non ho parole, che tracce assurde – scrive un altro – come si possono proporre certe tracce ora? Magari uno si prepara su argomenti più attuali, anche informandosi dalla tv e dai giornali… e invece ecco comparire Dante. Ma si può?!? Mi dispiace enormemente per i ragazzi di Ragioneria e istituti tecnici e professionali… quanta assurdità!”. “Basta privilegiare il classico alla prima prova! È ora di finirla, i tempi son cambiati!” scrive un altro.

Un ragazzo, poi, invita a organizzarsi per inviare una mail collettiva di protesta al ministro Fioroni. “Credo che Dante nel 2007 – recita la missiva – sia una presa in giro per tutti gli studenti degli istituti tecnici che trattano poco e male, e negli anni precedenti, ‘il sommo Poeta’. Ma le tracce della prima prova non dovrebbero essere ugualmente fattibili da tutti?”.

Infine, c’è anche chi è andato controcorrente rispetto ai tanti commenti negativi: “Ho sostenuto l’esame di maturità due anni fa. Ma non è per niente vero che le tracce sono difficili. Cavolo sono troppo belle!!! Dalla dittatura alla Costituzione repubblicana, cosa avete da ridire su tale argomento? E poi… quella di attualità è la traccia che mi è piaciuta di più: le conseguenze dell’avvento del neocolonialismo (flussi migratori). Ma cosa volete di più?”.

Spam. Quest’anno i forum si sono anche riempiti di “spam”, con numerosi messaggi inutili, senza senso, pubblicitari o pieni di volgarità. Inoltre, numerosi post erano pieni di rimandi ad altri siti (che puntualmente non presentavano notizie sulla maturità): rimandi che servivano solo ad attirare visitatori e, quindi, a guadagnare con le pubblicità.

Infine, la mattinata ha visto nei forum anche numerosi elementi di distrazione: per tutta la durata della prima prova alcuni navigatori hanno continuato a sostenere che le tracce (soprattutto quella di Dante) fossero false e che servissero solo a “depistare” coloro che volevano aiutare gli studenti. Messaggi che non si sono fermati nemmeno di fronte all’evidenza dell’ufficialità del Ministero.

Lascia un commento