"Auto e moto inutili per un 118 migliore"

da REPUBBLICA BARI – pag. V

Gli operatori contro l’Asl Ba4

di DANIELE SEMERARO

«L´utilizzo di auto e moto mediche per l´estate è poco utile, è solo un´operazione di facciata». Non usano mezzi termini gli operatori del 118 per descrivere le novità introdotte, per la stagione estiva, dal direttore generale della Asl Bari/4 Walter Domeniconi. Tra queste figurano l´utilizzo di auto (per il litorale a nord di Bari) e moto mediche (per il litorale sud) in modo da inviare sul posto il prima possibile un medico e un autista-soccorritore che prestino le prime cure in attesa dell´arrivo dell´ambulanza.
Secondo i medici l´iniziativa va a depauperare un sistema che già registra numerosi problemi. Tra questi, spiega Andrea Lasciarrea, medico del 118 che ogni giorno opera sul territorio, «la cronica carenza di personale, dovuta soprattutto a motivi economici, che non permettono alla regione di assumere personale a sufficienza, soprattutto in vista del periodo estivo. Per non parlare – continua – dei rischi che ogni giorno corriamo quando ci rechiamo sul territorio: veniamo ingiuriati, minacciati e sbeffeggiati continuamente, e per questo rischio non otteniamo nemmeno una gratificazione economica. Ecco – conclude – perché c´è la fuga da questo tipo di professionalità».

Lascia un commento