Bari-Lecce, raddoppio ultimato: "Ma il governo ci dia più treni"

da REPUBBLICA BARI – pag. IX

Ancora una settimana di lavori tra Polignano e Fasano: da sabato alcune corse soppresse
Loizzo: “Sarebbe assurdo ora avere una linea moderna ma con pochi convogli”

di DANIELE SEMERARO

«La fine dei lavori sulla Bari-Lecce è sicuramente un´ottima notizia per tutti i pendolari, i viaggiatori e i turisti della nostra regione. L´importante, però, è che ora il governo ci dia la possibilità di incrementare anche l´offerta dei treni, altrimenti i nostri sforzi saranno inutili». A lanciare il monito è l´assessore regionale ai Trasporti Mario Loizzo. Dopo anni di attesa, infatti, mancano ormai pochi giorni alla conclusione dei lavori per la realizzazione dell´ultimo tratto del raddoppio della linea ferroviaria tra Bari e Lecce. Un potenziamento che, secondo Trenitalia, darà effetti immediati sulla regolarità del traffico e l´eliminazione delle attese causate dagli incroci dei treni in transito in direzioni opposte su un unico binario.
«Finalmente – aggiunge Loizzo – abbiamo una linea ferroviaria altamente sicura, con il massimo delle tecnologie in termini di sicurezza, elettrificazione e segnalamento. Ora, considerato l´aumento costante della domanda, abbiamo la possibilità di incrementare, soprattutto nelle ore di punta, la quantità dei treni in circolazione». Per toccare con mano i risultati di questo incremento, però, bisognerà attendere in primo luogo l´entrata in vigore, nel dicembre prossimo, del nuovo orario, e poi, soprattutto, l´adeguamento dei finanziamenti elargiti dal governo alla regione. «Questo corrispettivo – spiega Mario Loizzo – è fermo al 2001, perché in questi anni si è sottovalutata la centralità del trasporto pubblico. Non vorrei che ora, dopo aver speso milioni di euro per adeguare le infrastrutture, abbiamo un´ottima capacità ma non abbiamo treni a sufficienza. Il grosso dello sforzo – conclude – deve avvenire a livello nazionale».
Intanto il Gruppo Ferrovie dello Stato ha reso noto che per ultimare i lavori di raddoppio fra Polignano e Fasano, da sabato prossimo a sabato 29 luglio alcuni treni regionali verranno sostituiti con autobus che partiranno e arriveranno nei piazzali antistanti le stazioni. In particolare, il Bari-Ostuni delle 5.48 e l´Ostuni-Bari delle 8.17, i Lecce-Bari delle 6.06 e delle 14.21 e i Bari-Lecce delle 11.44 e delle 23.11. Il Barletta-Lecce delle 13.10 fermerà la corsa a Bari, dove verrà sostituito da autobus; i Bari-Monopoli delle 15.20 e delle 17.25 arriveranno fino a Polignano, da dove si proseguirà con autobus, mentre il Monopoli-Bari delle 19.02 verrà soppresso e sostituito con autobus da Monopoli a Polignano, da dove si prosegue in treno. Domenica 30 luglio saranno cancellati e sostituiti con autobus il Brindisi-Bari delle 4, il Bari-Lecce delle 5.40 e il Lecce-Bari delle 5; l´espresso Bologna-Lecce partirà da Bari alle 6.20 anziché alle 5.28. Altri treni subiranno variazioni di orario e Trenitalia consiglia, prima di iniziare il proprio viaggio, di contattare il call-center al numero 892021 o di collegarsi al sito internet www.trenitalia.com.
Sempre sulla direttrice adriatica, ieri è stato firmato a Foggia un protocollo d´intesa per il potenziamento del nodo ferroviario, considerato strategico sia sul fronte del trasporto passeggeri che merci.

Lascia un commento