Case Iacp, 25 milioni dalla Regione

da REPUBBLICA BARI – pag. VI

Protocollo per recuperare i quartieri Madonnella e San Girolamo. Spazio anche ai privati

di DANIELE SEMERARO

La Giunta regionale ha approvato «il trasferimento di 63 milioni di euro all´Istituto autonomo case popolari (Iacp) per il recupero di immobili residenziali». Di questi 63 milioni, il 40 per cento andrà allo Iacp della provincia di Bari. Inoltre, spiega l´assessore regionale all´urbanistica, Angela Barbanente, è stato siglato un protocollo d´intesa tra gli Iacp e il comune di Bari che definisce alcune linee guida per il recupero del quartiere Madonnella e la rigenerazione urbana di San Girolamo. Si conclude, così, un lavoro teso a individuare modalità di intervento che garantiscano la riqualificazione e la permanenza degli abitanti e che utilizzino la permuta delle aree.
L´altra novità, inoltre, è che la Regione aprirà le porte anche ai privati. A San Girolamo, ad esempio, questi potrebbero entrare nell´affare perché le volumetrie previste dal piano regolatore non sono state utilizzate interamente dallo Iacp: potrebbero, così, realizzare nuove case, senza variazioni al Piano regolatore, e ristrutturare a proprie spese gli alloggi pubblici. «Abbiamo inoltre a disposizione – continua Barbanente – alcune case di San Girolamo che possono essere destinate alla mobilità dei cittadini».
A Madonnella, invece, i privati potrebbero essere interessati ai primi piani per costruire locali commerciali: con i soldi ricavati, così, si potrebbe procedere alla ristrutturazione dei palazzi esistenti. «Dobbiamo imparare – conclude l´assessore – a far fruttare le nostre risorse: soltanto così potremo investire sulla riqualificazione e la qualità della vita dei nostri cittadini».

Lascia un commento