CES 2022, tutte le innovazioni più interessanti presentate a Las Vegas

Enra nel vivo il CES di Las Vegas, la più importante fiera tecnologica mondiale che torna a svolgersi in presenza nonostante il ritiro di molti big del settore per l’acuirsi della pandemia. Ecco i prodotti più curiosi presentati fino ad ora 

Dopo un lungo tira e molla tra organizzatori, espositori e media per l’acuirsi dei contagi nel mondo, e in particolare negli Stati Uniti, è partita ufficialmente l’edizione 2022 del CES di Las Vegas, la fiera tecnologica più importante al mondo. I padiglioni sono per il momento mezzi vuoti e anche il CES Unveiled, l’evento organizzato per far conoscere le aziende più innovative ai giornalisti, rispetto agli scorsi anni sembrava praticamente deserto: si calcola che rispetto ai soliti 170-200mila visitatori quest’anno in fiera ne arriveranno appena 50mila. “Siamo entusiasti di essere tornati a Las Vegas in presenza portando oltre 2.200 aziende provenienti da tutto il mondo con prodotti progettati e costruiti durante la pandemia”, ha spiegato rassicurante il presidente della società organizzatrice CTA Gary Shapiro. “Alla fiera troverete di tutto, dalla robotica all’intelligenza artificiale, dal 5G agli NFT a tante altre tecnologie legate alla salute, al cibo, allo spazio”. Tra imponenti misure di sicurezza sanitaria ecco una selezione, in aggiornamento continuo, delle novità più interessanti di quest’anno, in attesa di vedere i movimenti dei big.

Dal cuscino anti-russamento al collare smart

Come da sempre accade un ampio spazio della fiera è dedicato alle tecnologie per la persona, tra cinture smart e bilance che, connesse a specchi digitali (è il caso di Baracoda) offrono dati sempre più dettagliati sullo stato fisico di una persona. Grande attenzione per Prinker: un piccolo aggeggio in grado di fare tatuaggi temporanei (che si cancellano in appena due giorni con acqua e sapone) in maniera immediata partendo da qualsiasi logo, scritta o testo. Ainenne, invece, è una macchinetta in grado di riconoscere, grazie all’intelligenza artificiale, il sonno e il pianto di un neonato, comunicando ai genitori, che si trovano nell’altra stanza, se si tratta di un capriccio o di una normale esigenza. E a proposito di sonno il cuscino smart dei coreani di Tenminds potrebbe salvare numerose coppie: riconosce il russamento e sposta dolcemente la testa di chi russa facendolo tornare a respirare correttamente. La mascherina smart di Airxom invece è in grado di uccidere virus e batteri che circondano chi la indossa ed è l’ideale per un viaggio in aereo. Largo spazio anche ai nostri amici animali: Invoxia è un collare smart in grado di conoscere sempre la posizione del cane, anche se si perde, e di prevenire nei nostri amici a quattro zampe malattie cardiache o respiratorie.

Nuove idee per la mobilità e il metaverso

Con Naïo Technologies Oz la mobilità elettrica arriva anche nel settore delle macchine agricole, che diventano smart e riconoscono anche in automatico dello stato del raccolto. Pickwheel è invece una bicicletta che si guida solamente con i piedi ed è l’ideale per chi vuole avere le mani libere come fotografi, addetti alla sicurezza o alle pulizie. Si moltiplicano i traduttori che utilizzano l’intelligenza artificiale: la giapponese Kotozna presenta un concierge virtuale che permette agli operatori alberghieri di conversare in maniera naturale con clienti in ben 109 lingue. Effetto “wow” assicurato anche da Videowindow, una tecnologia innovativa in grado di trasformare intere vetrate in schermi (chissà magari può essere utile per negozi o uffici). Infine, siccome il metaverso è una delle tematiche più discusse di questa edizione, ecco che un’altra azienda giapponese – Shiftall – promette un mondo parallelo meno virtuale e più reale attraverso sensori, un microfono e un visore ad alta risoluzione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.