Galaxy Note 20 Ultra 5G, lo smartphone perfetto per chi lavora

Un vero e proprio centro di controllo della propria produttività. Reattivo, potente, con un super comparto multimediale. E poi c’è l’iconico pennino che quest’anno è stato ancora migliorato. Caratteristiche che a nostro avviso lo rendono il miglior smartphone (fino ad ora) del 2020

Lo dichiariamo subito: è lo smartphone che ci ha entusiasmato di più (fino ad ora) del 2020. Il Galaxy Note 20 Ultra 5G è il top di gamma della nuova serie Note presentata da Samsung all’evento “Unpacked” di agosto. È l’iconico smartphone col pennino ideale per chi lavora in mobilità, chi ha la necessità di un vero e proprio computer tascabile sui cui, all’occorrenza, prendere anche appunti, con tante possibilità di connessione ad altri telefoni, tablet, pc e (novità) tv. Abbiamo apprezzato l’ottima qualità dei materiali, l’eleganza delle forme e dei colori, una batteria capiente che non ci lascia mai “a piedi”, un software stabile e completo e un ottimo comparto fotografico. Uno smartphone che per le sue forme “generose” certamente si fa sentire in tasca e che ha un prezzo in linea con le tante funzioni innovative che offre.

La produttività e la S-Pen migliorata

Il Galaxy Note è uno smartphone particolarmente apprezzato anche perché integra un pennino digitale – la S-Pen – ideale per prendere appunti, disegnare, firmare o annotare documenti. Abbiamo molto apprezzato la rinnovata applicazione Samsung Notes che permette di prendere appunti “al volo” (anche quando il telefono è in standby) e di includere nei propri appunti, foto, video e addirittura note vocali. Con il pennino si può anche disegnare, colorare, firmare e annotare documenti e condividerli in maniera immediata. Inoltre grazie alla latenza ancora migliorata scrivere sullo schermo è ormai un’esperienza praticamente identica alla scrittura classica su un foglio, con l’utilissima funzione – se lo vogliamo – di trasformare la nostra scrittura in testo digitale. Quest’anno sono state migliorate anche le Air Gesture (anche se personalmente non le abbiamo utilizzate tantissimo), la possibilità cioè – facendo dei movimenti con il pennino in aria – di comandare il telefono a distanza (alzare il volume, mandare avanti una presentazione, scattare una foto). Sempre molto utile a nostro avviso il sistema Dex che permette di utilizzare il Note direttamente dal proprio computer, Pc o Mac che sia.

Comparto fotografico davvero Pro (ma sporgente)

Siamo rimasti – come è possibile vedere nella recensione video – molto colpiti dalla qualità delle foto, che abbiamo scattato in diverse situazioni di luce, e dei video. A proposito di video durante la presentazione si era parlato di video di qualità “hollywoodiana”, e effettivamente possiamo confermare che il sensore riesce a catturare moltissimi dettagli (e in pochi minuti abbiamo girato dei video di natura che sembravano dei veri documentari); inoltre abbiamo particolarmente apprezzato durante le nostre prove la funzione di ultra-stabilizzazione delle immagini. Un comparto fotografico dunque estremamente potente ma anche molto sporgente, che è anche uno dei pochi lati negativi che abbiamo trovato su questo prodotto: essendo sporgente porta dunque il Note a “ballare” se appoggiato sul tavolo: una caratteristica che può essere però risolta applicando una cover.

Anche il prezzo è Ultra

Abbiamo apprezzato molto il display, sempre leggibilissimo, con frequenza di aggiornamento variabile fino a 120Hz in base all’applicazione che stiamo utilizzando e al livello di batteria. Da migliorare, a nostro avviso, il riconoscimento biometrico: rispetto ad altri competitor top di gamma abbiamo trovato il Note 20 più lento nel riconoscimento facciale, tanto che spesso abbiamo preferito usare il riconoscimento dell’impronta. Tanta potenza e tante funzionalità che ritroviamo anche nel prezzo, che varia tra i 979 e i 1.429 euro. La versione che abbiamo provato noi, Ultra 5G 12 gigabyte di Ram e 256 gigabyte di archiviazione, costa 1.329 euro.

Pro e Contro

PRO

  • Lo smartphone ideale per lavorare, anche grazie alla S-Pen
  • Comparto foto e video “da cinema”

CONTRO

  • Riconoscimento del volto non sempre immediato
  • Settore fotocamere sporgente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.