Guidare il drone “come un’auto”: DJI presenta la linea FPV

Dall’azienda leader mondiale nella costruzione di droni civili ecco un nuovo tipo di droni semplici e sicuri da usare che offrono un’esperienza d’uso intuitiva e coinvolgente

Comandare un drone guidandolo come se fosse un’automobile, o un videogame. È la nuova sfida di DJI, leader mondiale nella realizzazione di droni civili, nella tecnologia delle fotocamere creative e famoso per i suoi stabilizzatori (qui avevamo provato la OM4), che ha lanciato un nuovo tipo di drone, DJI FPV “che sfrutta – spiegano – un’esperienza di volo intuitiva e coinvolgente mai disponibile fino ad ora”.

Che cos’è DJI FPV

La nuova linea di droni combina la visuale in prima persona (da qui il nome, che sta per “first-person view”) e le prestazioni ad alta velocità dei droni da corsa, la scansione cinematografica della telecamera dei droni tradizionali, tecnologia di sicurezza e trasmissione e un innovativo controller di movimento – opzionale – che si può utilizzare con una sola mano e consente ai piloti di controllare il drone, appunto, con i soli movimenti della mano. “Appena fuori dalla confezione – spiega Ferdinand Wolf, direttore creativo di DJI Europe – DJI FPV combina la migliore tecnologia disponibile per un drone ibrido come nessun altro”. La vera novità – a nostro avviso – è che il sistema consente ai piloti di “vedere il mondo” dal punto di vista del drone, in alta definizione e a bassa latenza, potendo effettuare riprese in diretta e registrazioni in altissima definizione (4K 60fps) e ultra-stabili grazie alla tecnologia Rocksteady.

Sicurezza e velocità

I nuovi motori permettono un volo fino a 140 km/h e un’accelerazione massima da 0 a 100 km/h in 2 secondi, con un raggio di trasmissione di 10km senza ostacoli e interferenze. Tre le modalità di volo distinte, progettate – spiegano ancora da DJI – per tutti i livelli di abilità: c’è la modalità normale (N) che permette al drone anche di stazionare e di avere attivi i sensori di rilevamento degli ostacoli; c’è la modalità manuale (M), per utenti esperti, che permette di prendere il controllo di tutte le funzioni; infine la modalità sport (S) che miscela le capacità di  movimento dinamico fornite con la modalità manuale insieme ad alcune delle principali caratteristiche di sicurezza della modalità normale. E proprio a proposito di sicurezza c’è da segnalare la nuova funzione “freno d’emergenza e volo stazionario” che contribuisce, in modalità normale, a rendere il volo più sicuro arrestando il drone e stazionando in posizione in qualsiasi momento. Tra le altre funzioni di sicurezza anche il “geofencing” basato su Gps, per avvisare i piloti di eventuali restrizioni, insieme a un sistema di ricezione ADS-B per allertare i piloti quando altri aeromobili con equipaggio si trovano nelle vicinanze. Prezzo di listino, accessori esclusi, 1.349 euro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.