Mi Note 10, lo smartphone per fare foto davvero giganti

A Madrid Xiaomi ha presentato il suo nuovo telefono top di gamma: con un sensore principale da ben 108 megapixel e una super-batteria da oltre 5.000 mAh è unico nel suo genere e ha un prezzo molto competitivo. La nostra prova su strada

Al grido di “Epic in every way” (che suona un po’ come “assolutamente eccezionale”) il marchio cinese di telefonia Xiaomi ha presentato a Madrid il suo nuovo smartphone top di gamma, il Mi Note 10. Un telefono con molte caratteristiche che per il momento lo rendono unico. Presentati anche un nuovo smartphone di fascia media (RedMi Note 8T) e una Smart Tv. Secondo i dati presentati a Madrid nel mondo ci sono 279 milioni di utenti Xiaomi attivi e in Italia è il quarto marchio per vendite dopo Samsung, Apple e Huawei.

Foto da primato

La prima caratteristica che salta all’occhio provando il nuovo smartphone Mi Note 10 è certamente la “pentacamera”: il Mi Note 10, infatti, presenta cinque obiettivi: due tele (uno da 5 megapixel e uno da 12), un ultra-grandangolo da 20 e un obiettivo macro (per fare riprese super-ravvicinate) ma soprattutto un obiettivo principale grandangolare da ben 108 megapixel: con una risoluzione del genere (12.032 x 9.024) potenzialmente si potrebbe scattare una foto alla massima qualità e poi stamparla su un cartellone di formato pubblicitario di oltre 4 metri di altezza. Abbiamo provato il Mi Note 10 tra le strade e le piazze di Madrid e le foto scattate ci sono piaciute molto, le abbiamo trovate gradevoli, brillanti, naturali, anche in situazioni di scarsa illuminazione, certamente in grado di competere allo stesso livello degli smartphone top di gamma più blasonati. Mi Note 10 offre anche uno zoom digitale fino a 50x, funzione che però non abbiamo trovato sempre soddisfacente, così come abbiamo trovato un po’ lento, in alcune occasioni, il software della fotocamera.

Una super-batteria e tanti suoni “naturali”

Xiaomi ha voluto “esagerare” anche nella dotazione della batteria: ben 5.260 mAh, che porta il Mi Note 10 ad essere uno degli smartphone con la batteria più capiente di sempre. E grazie alla ricarica rapida fino a 30W (con caricatore incluso nella confezione) è possibile ricaricare completamente il telefono in poco più di un’ora. Xiaomi ha aggiornato e migliorato anche il suo sistema operativo, MI UI 11, con un design che rimane abbastanza minimalista e l’introduzione di una nuova concezione di always-on display, colorato e altamente personalizzabile. Inoltre sono stati introdotti effetti sonori dinamici che ricordano i suoni ambientali della natura e cambiano in base all’ora della giornata.

Colori, configurazioni e prezzo

Mi Note 10 è dotato di un display Amoled 3D curvo da 6,47 pollici, con una cornice estremamente sottile, tutto in Corning Gorilla Glass 5, che assicura resistenza ai graffi e alle cadute. Migliorato rispetto alle versioni precedenti anche il sensore ottico per le impronte digitali. Disponibile in tre colorazioni – midnight black, aurora green e glacier white – viene distribuito in due configurazioni (al momento in Italia solo una) e ad un prezzo molto competitivo: 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione al prezzo di 600 euro e 12 GB di Ram e 256 GB di spazio di archiviazione.

RedMi Note 8T

A Madrid Xiaomi ha presentato anche uno smartphone di fascia media, il RedMi Note 8T, uno smartphone ultra-resistente, con una display da 6,3” e una protezione Corning Gorilla Glass 5 che protegge dalle cadute accidentali  e dall’usura. Il Note 8T ha una quadrupla fotocamera: una lente principale da 48 MP, una ultra-grandangolare da 8MP, un obiettivo macro da 2 MP e un sensore di profondità da 2 MP. Batteria di tutto rispetto (4.000 mAh) e ricarica veloce, presente anche a grande richiesta dei Mi Fan (il gruppo di fan di Xiaomi, cui la casa madre tiene molto) la connettività NFC. Disponibile nei colori moonshadow grey, starscape blue e moonlight white in Italia costa tra i 200 e i 230 euro.

Tv

Xiaomi entra ufficialmente nel mercato dei televisori smart e lo fa con la Mi TV 4s, disponibile in tre versioni: 55, 43 e 32 pollic. Telecomando con assistente vocale integrato, a bordo ospita il sistema operativo Android Tv 9 e promette un’ interfaccia “incredibilmente semplice da usare” grazie all’introduzione di una vasta libreria di contenuti multimediali. In Spagna la smart tv di Xiaomi ha un prezzo molto concorrenziale (da 179 a 449 euro), non ci resta che aspettare qualche settimana per scoprire anche quello italiano.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.