Pixel Buds A-Series, tutto sulle nuove cuffie di Google

Si distinguono per un suono di ottimo livello, un buon prezzo e caratteristiche premium come il collegamento all’Assistente Google. E danno il meglio di sé con gli smartphone Google Pixel o Android

Le Pixel Buds A-Series sono le nuove cuffie wireless in-ear presentate da Google, che si distinguono per un’ottima qualità del suono, una buona indossabilità, un prezzo inferiore ai 100 euro e alcune caratteristiche che – sfruttando le potenzialità dell’Assistente Google – le rendono uniche nel panorama (già molto vasto) delle cuffie. Si tratta di auricolari che possono essere associati a smartphone, tablet, televisori, computer ma che ovviamente danno il meglio di sé se associati a dispositivi Google Pixel o con sistema operativo Android.

Le caratteristiche principali

Le Pixel Buds A suonano molto bene: hanno altoparlanti con driver dinamici da 12 mm progettati su misura, spiegano da Google, per offrire un audio nitido e naturale. Anche le conversazioni (telefoniche o in videochiamata) sono di ottima qualità, grazie a due microfoni “beanforming” in grado di “focalizzarsi” sulla voce mentre si parla, eliminando i rumori di fondo. Hanno una custodia di ricarica di forma arrotondata e dimensioni ridotte con un led multicolore bianco e arancione, che indica il livello di carica delle cuffie e della custodia stessa. Durante la nostra lunga prova abbiamo trovato le cuffie molto comode da indossare anche per lunghi periodi di tempo, aderiscono bene all’orecchio e non cadono, neanche durante la corsa. La formula, spiegano da Google, è semplice: abbiamo scansionato migliaia di orecchie differenti al fine di creare un design che risultasse confortevole al maggior numero di persone. All’interno della confezione troviamo comunque degli inserti intercambiabili in tre taglie.

Le caratteristiche premium

Le Pixel Buds A-Series hanno delle caratteristiche che le rendono uniche e che, richiedendo l’app Pixel Buds, funzionano solamente su dispositivi Android. Innanzitutto hanno la funzionalità Suono Adattivo che regola il volume in base al rumore dell’ambiente in modo dinamico e graduale. La funzionalità è certamente utile e interessante, ad esempio, se passiamo da un ambiente silenzioso come quello domestico alla strada; tuttavia non essendo le cuffie dotate di cancellazione attiva del rumore risulta poco utile in treno o in metropolitana, dove il volume sale ma i rumori di fondo non vengono eliminati. Tra le altre funzioni, la possibilità di interagire con l’Assistente Google tramite i comandi vocali per ascoltare musica, inviare risposta rapide o farci leggere le notifiche in arrivo. Quella più particolare è però certamente la possibilità di usare le cuffie come traduttore simultaneo chiedendo all’assistente di tradurre frasi in un’altra lingua. Infine, attraverso l’app Pixel Buds è possibile far suonare le Buds ad alto volume per poter ritrovare le cuffie smarrite, magari sotto un divano.

Verdetto, disponibilità e prezzi

La qualità del suono e delle chiamate è indubbiamente ottima ma non c’è la cancellazione attiva del rumore, quindi i rumori di fondo (treno, metropolitana, traffico) entreranno comunque nelle nostre telefonate o nella nostra musica. Molto buona la durata della batteria, presente la funzione di ricarica veloce (non wireless) che con 15 minuti di corrente offre energia per tre ore di ascolto. Infine, presente la certificazione IPX4 per la resistenza all’acqua e al sudore. Le cuffie Pixel Buds A-Series sono dunque un’ottima scelta per i possessori di un Google Pixel o uno smartphone Android e sono disponibili in due colori: bianco e verde oliva. Prezzo di listino: 99 euro.

Pro e Contro

PRO
Si indossano con semplicità e sono molto comode
Caratteristiche premium come Assistente Google e traduttore simultaneo

CONTRO
Funzionalità premium disponibili solo con dispositivi Google Pixel o Android
La custodia non ha la ricarica wireless

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.