Samsung Galaxy Z Fold2 5G, la rivoluzione degli smartphone pieghevoli continua

Sono stati i pionieri del settore con il Galaxy Fold e il Galaxy Z Flip. Adesso i sudcoreani fanno un passo in avanti e presentano l’aggiornamento del pieghevole che ha fatto storia, tutto dedicato agli amanti delle nuove tecnologie, della multimedialità, della produttività e del multitasking

Un pieghevole che assomiglia a quello presentato lo scorso anno ma che in realtà è tutto nuovo, fuori e dentro. Dopo aver introdotto lo scorso anno il Galaxy Fold e all’inizio di quest’anno il Galaxy Z Flip Samsung aggiorna la propria linea di smartphone pieghevoli introducendo il Samsung Galaxy Z Fold2 5G, con lo slogan “Cambia forma al futuro”. Si tratta di uno smartphone pieghevole con due schermi completamente rinnovati, una tecnologia di apertura e chiusura innovativa e tante personalizzazioni del software che lo rendono un telefono davvero interessante, soprattutto nella fase storica in cui ci troviamo, in cui lo smartphone e le nuove tecnologie ci aiutano a rimanere connessi con il mondo e a lavorare come se ci trovassimo in ufficio. Lo scorso anno nella nostra prova avevamo trovato il telefono comodo e innovativo ma con i suoi quasi 300 grammi di peso l’avevamo trovato un po’ pesante da trasportare, soprattutto in tasca: non appena avremo la possibilità di provarlo per qualche settimana vi daremo un giudizio più completo.

Il doppio schermo e la tecnologia di apertura

Il Galaxy Z Fold2 5G ha un display interno esteso da 7,6 pollici, più grande dunque del suo predecessore che aveva uno schermo da 7,3 pollici. I bordi sono più sottili di oltre il 20 per cento e lo schermo (ribattezzato “infinity-o display”) è “interrotto” solo dal piccolo obiettivo della telecamera frontale. La vera rivoluzione riguarda però il display esterno, che – anche nella nostra prova – avevamo utilizzato spesso soprattutto in mobilità, sui mezzi pubblici, quando eravamo impossibilitati a utilizzare lo smartphone da aperto: ebbene, ora è stato esteso a quasi tutta la scocca: 6,2 i pollici anziché 4,6 del modello precedente. A livello fisico Samsung ha annunciato di avere ancora migliorato il meccanismo di apertura e chiusura del telefono: adesso grazie a un sistema di cerniere a scomparsa è più flessibile ma anche più morbido e ha la capacità di rimanere aperto senza richiudersi; quando è chiuso il telefono invece è “assicurato” da una chiusura magnetica. All’interno del meccanismo di apertura e chiusura vi è una funzionalità che elimina la sporcizia. Tra le altre caratteristiche hardware da tenere in considerazione il display principale (di tipo QXGA+ Dynamic Amoled Infinity Flex) che supporta un aggiornamento dinamico fino a 120Hz e degli altoparlanti “high-dinamic dual speaker” che – promette Samsung – offrono l’audio migliore mai ascoltato su uno smartphone.

Tante interessanti personalizzazioni software

Uno smartphone così particolare ha bisogno anche di tante personalizzazioni software. E così Samsung ha annunciato di aver introdotto numerose migliorie all’interfaccia già introdotta lo scorso anno. La novità più interessante è certamente Flex Mode, la possibilità cioè di piegare e dividere lo schermo a 90 gradi appoggiandolo su una superficie: in questo modo la parte superiore diventa il nostro schermo principale (dove vedere video, ascoltare musica, elaborare foto, leggere testi) mentre la parte inferiore, quella appoggiata al tavolo, si trasforma in una sorta di schermo di servizio su cui avere i controlli video, le utility per modificare le foto, la tastiera se stiamo scrivendo, e tanti strumenti utili anche per posta, videochiamate, calendario. Migliorata anche la funzionalità App Continuity (che personalmente abbiamo sfruttato moltissimo) per iniziare un’attività sullo schermo esterno (magari la visione di un video, una ricerca sul web, una navigazione su Google Maps) e continuarla sullo schermo principale. Confermate anche le funzioni introdotte sullo Z Flip per scattare foto tenendo lo smartphone appoggiato sul tavolo (utilissimo per scattare foto notturne, con il telefono che rimane ultra-stabile). Introdotta anche la funzionalità Dual Preview, tanto richiesta dagli utenti, per utilizzare lo schermo esterno per avere una preview del selfie che stiamo per scattare o per avere la stessa prospettiva della persona che sta per scattare la foto. Introdotte nuove funzioni “Pro Video Mode” che permettono di avere controlli professionali nei video su zoom, livelli e input audio. Il Galaxy Z Fold2 5G ha una fotocamera posteriore tripla da 12 megapixel con sensori ultra-grandangolare, grandangolare e un teleobiettivo; la telecamera frontale è invece da 10 megapixel. Essendoci uno schermo così grande, si possono utilizzare anche più applicazioni insieme, e così è stata migliorata la funzione Multi Active Windows che dà la possibilità non solo di scegliere in modo flessibile quando spazio dello schermo destinare a ogni app, ma anche di fare copia/incolla tra due applicazioni affiancate.

Caratteristiche tecniche, colori, e disponibilità

Samsung Galaxy Z Fold2 5G ha un processore a 64 bit octa-core e viene venduto con 12 gigabyte di ram e 256 gigabyte di spazio di archiviazione interna. Ha un solo alloggiamento per la sim (c’è la compatibilità con la e-sim) e ha un sensore di impronte digitali (è comunque possibile attivare il telefono anche con il riconoscimento del volto). Ha la compatibilità con le nuove reti 5G e una batteria da 4.500 mAh con ricarica veloce e wireless (forse ci saremmo aspettati una batteria un po’ più capiente, vedremo nella nostra prova come si comporterà lo smartphone a livello energetico). Z Fold2 viene venduto in due colori: mystic black e l’iconico “colore dell’anno” di Samsung, il mystic bronze. Possibile anche personalizzare la cerniera centrale a scomparsa scegliendo tra diversi colori metallizzati: argento, rosso, blu, oro. Infine anche per questo prodotto esiste una versione creata in collaborazione con lo stylist Thom Browne, per chi cerca qualcosa di ancor più esclusivo e originale. Gli utenti di Galaxy Z Fold2 5G, come già avvenuto lo scorso anno, possono beneficiare di un’assistenza clienti dedicata da parte di un team di esperti del prodotto; inoltre Samsung Care+ fornisce una protezione del dispositivo con un intervento contro i danni accidentali del display entro un anno dalla data di acquisto. In Italia Samsung Galaxy Z Fold2 5G è disponibile dal 18 settembre al prezzo di 2.049 euro, le prenotazioni sono disponibili già da oggi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.