Twinkly, le luci dell’albero di Natale e le decorazioni in casa sono smart

Abbiamo provato il sistema di luci connesse per arredare le case, gli uffici, i locali all’aperto o al chiuso. Idea di un’azienda italiana, sono molto semplici e intuitive da gestire, sono connesse in Wi-Fi o tramite Bluetooth al cellulare e si possono comandare anche a distanza o con l’assistente vocale

Il Natale inizia ad avvicinarsi e una casa, un balcone, un albero di Natale decorati con luci intermittenti sono la passione di tantissime persone. Twinkly, con le sue luci smart e connesse, è in grado di trasformare questa passione in una vera e propria arte. L’azienda italiana, nata nel 2016 e operante in quaranta mercati mondiali, offre infatti una vasta gamma di soluzioni per arredare con la luce tutto l’anno, e in maniera particolare durante il periodo natalizio, la casa, il terrazzo, il giardino ma anche l’ufficio, il bar, il ristorante. Le luci, a led, offrono una combinazione illimitata di colori e giochi di luce e sono tutte comandabili dallo smartphone, anche a distanza. 

I prodotti

Sono tanti i prodotti commercializzati da Twinkly, noi abbiamo provato forse i due più popolari: Flex e Strings. Il primo è una sorta di tubo flessibile (venduto in diverse lunghezze e con un diverso numero di lampadine) che permette, appeso al muro, fissato su un mobile o su un balcone, di arredare gli ambienti con la luce. L’installazione è molto semplice: all’interno della confezione troviamo tutte le indicazioni per montarlo e anche tutti i ganci e i chiodini per fissarlo al muro e creare forme e curve; il secondo è invece probabilmente il prodotto più acquistato soprattutto in questo periodo: si tratta delle luci per l’albero di Natale. Una volta installate le luci la configurazione è semplice e immediata. Tutto viene svolto tramite l’app di Twinkly che permette il collegamento tramite Wi-Fi (in questo modo le luci saranno sempre connesse a internet) oppure tramite il Bluetooth del cellulare. La prima cosa da fare quando si aggiunge all’app un gruppo di luci è effettuare la mappatura: attraverso una procedura guidata e un sistema di computer vision la fotocamera del cellulare rileva l’esatta posizione di ogni singolo led e riconosce come abbiamo installato il prodotto. In questo modo sullo schermo dello smartphone vedremo riprodotta la forma esatta dei nostri led e potremo creare giochi di luce nel giusto orientamento e appropriati alla forma da noi installata.

Cosa si può fare con le luci

Con Twinkly è possibile creare una serie davvero infinita di decorazioni: da quelle natalizie a quelle di Halloween a giochi di luce per illuminare negozi, uffici, locali all’aperto o al chiuso. Le luci si comandano attraverso l’app, attraverso cui è possibile scegliere gli effetti e modificarne i colori, l’intensità e la velocità. Inoltre è possibile scaricare nuovi effetti dal web oppure crearne di nuovi partendo da zero. E ancora: attraverso l’app è possibile creare playlist di effetti che variano durante il giorno, è possibile accendere e spegnere le luci a distanza e anche scegliere degli orari di accensione e spegnimento; infine, è possibile associare Twinkly a un assistente vocale Alexa o Google Home. E per chi ha spazi grandi? Nessun problema: l’app è in grado di raggruppare più prodotti e farli illuminare in maniera sincronizzata, ad esempio se abbiamo un grande albero o se vogliamo far accendere e spegnere all’unisono l’albero e le luci sul balcone.

Twinkly Music

Ultimo arrivato della famiglia Twinkly è Twinkly Music: si tratta di una sorta di pennetta Usb che permette di far accendere e spegnere le luci a suon di musica. L’installazione è molto semplice: la pennetta va alimentata (tramite un adattatore Usb, un pc, un dock, etc…) e va posizionata in prossimità di una fonte musicale (noi, ad esempio, l’abbiamo posizionata vicino a un altoparlante smart di Alexa): a quel punto basta aggiungere la funzionalità Twinkly Music all’app Twinkly e automaticamente le luci si accenderanno e spegneranno in base al tipo di musica riprodotta o anche alle voci, alle risate, agli applausi captati dalla pennetta.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Abbiamo trovato il sistema Twinkly davvero molto interessante e non siamo riusciti, nelle nostre tre settimane di prova, a identificare difetti: l’installazione è molto semplice, le luci si configurano in un attimo e tutto funziona alla perfezione. Il prezzo forse è un po’ alto, anche se certamente dietro a queste luci c’è tanta tecnologia. In particolare, il modello Flex da 2 metri che abbiamo provato noi ha un prezzo di listino di 89,90 euro, il modello Strings da 250 led ha un prezzo di listino di 109,99 euro, la pennetta Twinkle Music costa invece 32,99 euro.

Pro e Contro

PRO
Sistema di luci innovativo e con tante funzioni per addobbare o arredare la propria casa

CONTRO
Prezzo un po’ alto (ma giustificato dalle tante funzionalità offerte)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.