Un nuovo brand di telefonia arriva in Italia e lo fa in grande stile: Vivo presenta X51 5G

Il marchio di telefonia, già famoso in Oriente, porta in Italia 4 nuovi modelli: tre di fascia media e uno di fascia alta, oggetto della nostra recensione. Con una peculiarità: un sistema di fotocamere davvero innovativo

Italia, Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna e Polonia. Sono i nuovi mercati in cui arriva Vivo, brand cinese di smartphone le cui origini risalgono al lontano 1995, quando faceva capo a una società specializzata in telefoni fissi. Vivo porta in Italia uno smartphone bello, pratico e innovativo – l’X51 5G – e tre smartphone di fascia media: lY70, l’Y20 e l’Y11. Ma prima di immergerci nella recensione dell’X51 facciamo un passo indietro.

A proposito di Vivo

Vivo è stata fondata a Dongguan, in Cina, nel 2011 ed è un’azienda particolarmente attiva in Asia, Russia e Medioriente, con un volume annuo di vendita di 110 milioni di unità. Fino ad ora in Italia era conosciuta solo dagli appassionati del settore ma in realtà l’azienda è passata alla storia già nel 2012 per aver lanciato il primo smartphone con chip hi-fi dedicato; due anni dopo ha presentato lo smartphone “più sottile della storia” (l’X5Max, 4,75mm di spessore); nel 2018, ancora, il primo smartphone con tecnologia di lettura impronte digitali integrata nel display. Vivo si autodefinisce “una startup tecnologica di 25 anni”: ha 10.000 impiegati in ricerca e sviluppo in nove centri in tutto il mondo, ha cinque centri di produzione ed è presente in 30 mercati con circa 370mila utenti in tutto il mondo.

X51, le caratteristiche principali

Abbiamo parlato con 9.000 consumatori in tutta Europa per capire come utilizzano i loro dispositivi nella vita quotidiana, spiega Denny Deng, vicepresidente e presidente European Business di Vivo, e il feedback è estremamente chiaro: ciò che sta a cuore ai consumatori è durata della batteria, fotocamera, facilità d’uso, prestazioni e ovviamente prezzo. Ed è su queste caratteristiche che l’azienda cinese ha voluto puntare tutto per il suo sbarco in Europa. Vivo X51 5G è uno smartphone con connettività 5G equipaggiato con un processore Snapdragon 765G. Ciò che si nota subito è che si tratta di uno smartphone elegante, costruito con ottimi materiali, maneggevole e leggero. Ha un display curvo Amoled da 6,56 pollici con frequenza di aggiornamento a 90Hz e tecnologia HDR 10+. Ha una batteria da 4.315 mAh con una buona durata: grazie a Vivo Energy Guardian siamo riusciti ad utilizzare lo smartphone (telefonate, navigazione, mail, videocall, streaming video, foto) per oltre un giorno e mezzo. Presente la ricarica rapida Flash Charge da 33W che ricarica completamente lo smartphone in circa un’ora con il suo caricabatterie incluso nella confezione (un po’ ingombrante). 

Un comparto fotografico innovativo

Il motto di Vivo X51 5G è “Fotografia reinventata”. La caratteristica principale – che fino ad ora non avevamo visto in nessun altro smartphone – è quella di avere un gimbal a 6 assi integrato all’interno dell’obiettivo che va a stabilizzare le nostre foto e i nostri video in maniera meccanica. A bordo una fotocamera principale da 48 megapixel, una per i ritratti da 13 megapixel, una grandangolare da 8 megapixel e un teleobiettivo da 8 megapixel. Siamo rimasti estremamente soddisfatti delle immagini che abbiamo scattato durante le nostre prove in una giornata piovosa milanese: nonostante l’atmosfera “grigia” i colori spiccano nella loro naturalezza mentre i video che abbiamo girato camminando a passo molto spedito e con la mano volutamente non ferma sono molto soddisfacenti. Uno smartphone dunque che può rivelarsi molto utile a chi vuole girare scene sportive, in movimento, dinamiche, senza voler acquistare un prodotto a parte per la stabilizzazione. Grazie al gimbal integrato nell’X51 anche le foto notturne vengono molto bene, ottimizzate dalla modalità Super Night Mode. Nella media i ritratti, molto bene anche lo zoom, con le immagini che si “spappolano” solo spingiamo l’inquadratura all’estremo. Curiosità: presente anche una modalità per fotografare in maniera nitida la Luna.

Le altre caratteristiche

Tra le altre particolarità che abbiamo apprezzato ci sono gli sfondi dinamici: alcuni presentano delle piccole animazioni, come nel wallpaper di default in cui delle auto passano ogni tanto su una strada. Abbiamo apprezzato particolarmente le suonerie incluse: finalmente uno smartphone con suoni discreti ed eleganti. Presente la modalità dual sim – per utilizzare due numeri di telefono contemporaneamente – e il lettore NFC; veloce il lettore di impronte digitali sotto al display così come il riconoscimento facciale, che è stato in grado di riconoscerci anche con la mascherina indossata. Manca il jack per le cuffie ma nella confezione c’è un adattattore per collegarlo alla presa USB di tipo C. Stabile e ben ottimizzato il software Funtouch OS 10 basato su Android 10 (la versione con Android 11 uscirà nei prossimi mesi), un software molto simile ad Android Stock presente, ad esempio, sul Pixel. Manca una certificazione di impermeabilità. Altro punto a sfavore che abbiamo riscontrato durante la nostra prova: avendo utilizzato il telefono per lavoro per oltre tre settimane diversi interlocutori ci hanno segnalato una qualità delle telefonate in alcuni casi non ottimale.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Vivo X51 5G dunque è uno smartphone molto interessante, con un comparto fotografico innovativo, utile soprattutto per chi usa lo smartphone per fare tante foto e video all’aperto. Con il suo colore Alpha Grey ispirato alle auto sportive è molto elegante, sulla scocca posteriore non rimangono impronte e nella confezione è presente una cover in plastica. Lo smartphone è anche molto sottile e maneggevole: pesa solo 181 grammi. X51 5G è venduto con 8 gigabyte di Ram e 256 gigabyte di spazio di archiviazione ad un prezzo di 799 euro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.