Xperia 5, la nostra prova dello smartphone “da cinema” di Sony

Il telefono di punta del 2019 dell’azienda giapponese punta tutto su foto e video e ha un software molto completo. Lo abbiamo messo a dura prova per un mese

Ci aveva incurisito molto per la sua forma e per l’ottima sensazione che ci ha dato sia al tatto, seppur con un utilizzo sommario, alla sua presentazione. Abbiamo provato Xperia 5, lo smartphone top di gamma di Sony, per oltre un mese e siamo arrivati alla conclusione che è lo smartphone ideale per gli amanti delle riprese video mentre qualche pecca – a nostro avviso – l’abbiamo notata sul fronte fotografico.

Un display cinematografico

Ciò che salta subito all’occhio è la forma allungata di questo smartphone e l’ottima sensazione che dà al tatto. Il robusto Corning Gorilla Glass 6 contribuisce a proteggere la cornice in metallo, mentre lo smartphone è resistente all’acqua e agli agenti esterni. Il suo corpo stretto e lungo racchiude un display di tipo “cinema” con rapporto 21:9: si tratta di un OLED Full HD+ da 6,1 pollici che utilizza la stessa tecnologia dei televisori Bravia (con il processore X1 per dispositivi mobili che consente la rimasterizzazione HDR per conferire maggiore contrasto, definizione cromatica e nitidezza) ed è ideale per vedere film o montare clip video. Preinstallato c’è infatti un programma di livello professionale chiamato CinemaPro che permette di creare clip regolando il bilanciamento del bianco, la messa a fuoco e i livelli audio.

Il comparto fotografico

Xperia 5 è dotato di tre fotocamere con sensori da 12 megapixel e stabilizzazione ottica dell’immagine. È possibile scattare foto con una qualità fino a 4.032×3.024 pixel mentre i video – stabilizzati – arrivano fino alla qualità 4K. Oltre all’obiettivo principale sono presenti anche un obiettivo grandangolare e uno specifico per ritratti o zoom ravvicinati. Xperia 5 integra la tecnologia Eye AF che permette di scattare in sequenza (molto utile per fotografare eventi sportivi, animali o bambini). Sul versante fotografico forse ci aspettavamo qualcosa in più: gli scatti che abbiamo effettuato ci sono sembrati un po’ scuri rispetto ad altri smartphone. Meglio i video, ottima la fedeltà di riproduzione.

Caratteristiche tecniche e software

Sony Xperia 5 ha un processore Qualcomm Snapdragon 855, 6 gigabyte di RAM e 128 di archiviazione espandibile. Al posto della scheda di memoria, inoltre, possiamo scegliere di inserire una seconda sim. Menzione speciale per la batteria che pur essendo meno capiente rispetto alla concorrenza (abbiamo “solo” 3.140 mAh) anche grazie all’ottimizzazione Smart Stamina non ci ha mai “abbandonato” permettendoci di arrivare a sera anche dopo un utilizzo molto intenso. Con uno schermo così “lungo” abbiamo trovato utile la possibilità di dividerlo in due per utilizzare due applicazioni insieme. Buona anche la riproduzione audio grazie al Dolby Atmos che crea un effetto audio a 360 gradi. I videogiocatori troveranno molto utile anche la modalità Game Enhancer che permette di sfruttare al massimo i giochi e di registrare le partite. Sony Xperia 5 è distribuito in quattro colori (blu, rosso, nero, grigio) e il prezzo parte da 799 euro.

PRO

  • Ottima sensazione al tatto e maneggevolezza
  • Software incluso e ottimizzazione della batteria

CONTRO

  • Foto con zoom o con poca luce non sempre soddisfacenti
  • Riconoscimento con impronta non sempre reattivo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.