Z Fold 3, il pieghevole di Samsung è diventato grande

Abbiamo provato il foldable dell’azienda sudcoreana presentato ufficialmente lo scorso agosto: rispetto al modello precedente è diventato più comodo da utilizzare, meno ingombrante, ha un display e un software che lo rendono ideale per lo smart working e – cosa che non guasta – scatta foto molto belle. La nostra recensione

Con un po’ di ritardo rispetto alla sua presentazione ufficiale, lo scorso agosto, abbiamo avuto modo di provare un vero gioiello di tecnologia: il Galaxy Z Fold3 5G di Samsung. Evoluzione del Galaxy Fold uscito nella seconda metà del 2019, il nuovo smartphone pieghevole di Samsung colpisce per potenza, tecnologie, innovazione, semplicità e comodità di utilizzo. Z Fold 3, infatti, è potente, affidabile e ideale per chi lavora in mobilità e per chi utilizza molte applicazioni insieme e l’effetto che si ha dopo qualche giorno di utilizzo è di avere con sé un telefono che si trasforma al volo in un tablet.

Com’è fatto e come funziona il meccanismo di apertura e chiusura

Quello che subito si nota toccando con mano un prodotto del genere – che per via delle sue dimensioni e delle caratteristiche della cerniera di apertura ci si aspetterebbe essere un po’ fragile – è la solidità dei materiali con cui è costruito e l’affidabilità del sistema di piegatura del display in grado di resistere, secondo i test effettuati dalla casa madre, per almeno 200mila chiusure. Per la prima volta nella storia degli smartphone pieghevoli, inoltre, Z Fold3 vanta la certificazione di resistenza all’acqua IPX8. Il corpo del telefono è realizzato in Amor Aluminium ed è protetto da graffi e cadute accidentali con Corning Gorilla Glass Victus. Ancora, spiegano da Samsung: “Il dispositivo presenta una pellicola protettiva realizzata in PET elasticizzato che ottimizza il rendimento dello schermo e lo rende più resistente”; infine, grazie a una tecnologia Sweeper migliorata setole più corte aiutano a respingere la polvere ed altre particelle dalla cerniera di apertura e chiusura.

Le caratteristiche software

Galaxy Z Fold3 5G ha due schermi: uno esterno da 6,2 pollici e uno interno da 7,6 pollici Infinity Flex senza interruzioni: da entrambi gli schermi è possibile utilizzare lo smartphone al 100%, sarà l’utente a decidere quando usare quello esterno e quale quello interno. Nella nostra prova ci siamo trovati molto bene ad utilizzare quello esterno, ad esempio, per rispondere a messaggi, consultare al volo le mappe, far partire un brano su Spotify, aprire al volo un’app. Quello interno, invece, necessita di un’operazione in più (cioè, appunto, l’apertura fisica del telefono) e abbiamo preferito sempre utilizzarlo in situazioni “meno frettolose”: leggere, scrivere mail, consultare siti web, fare ricerche, utilizzare app di montaggio video o editing foto, o magari utilizzare più applicazioni alla volta (tra l’altro è possibile anche iniziare un’operazione su uno schermo e concluderla su un altro). Grazie all’interfaccia utente personalizzata su Galaxy Z Fold3 è possibile dividere il grande schermo principale in tre parti ed utilizzare tre applicazioni contemporaneamente: l’operazione è molto semplice e lo smartphone non ne risente in lentezza. Lo schermo è molto luminoso, l’”interruzione” centrale quasi non si nota e l’altro dettaglio che non si nota è la fotocamera sotto al display, praticamente invisibile. Davanti all’obiettivo figurano, infatti, dei pixel in grado di accendersi – se non la usiamo – o spegnersi quando stiamo scattando foto, dando così all’utente una sensazione di uno schermo ancora più grande e senza interruzioni.

Il comparto fotografico

A livello fotografico il Galaxy Z Fold3 5G scatta delle ottime foto e anche degli ottimi video, super-stabilizzati. Cinque le fotocamere poste in tre punti diversi: sulla scocca posteriore troviamo tre sensori da 12 megapixel: il principale con teleobiettivo, un grandangolare e un ultra-grandangolare; presente poi una selfie-camera sul display esterno da 10 megapixel mentre la fotocamera sotto il display pieghevole è da 4 megapixel. Grazie alle caratteristiche dello smartphone pieghevole è possibile riguardare una foto subito dopo averla scattata senza dover compiere operazioni oppure, quando stiamo scattando un ritratto con lo schermo aperto, possiamo dare la possibilità alla persona che stiamo fotografando di guardarsi in tempo reale sullo schermo esterno. Tantissime le modalità di personalizzazione e di scatto permesse, come sempre, dal software di Samsung, dalle modalità notturne agli slow motion fino a “Vista da Regista”, che permette di girare un video utilizzando tutte e tre le fotocamere posteriori e, come un regista, passare dall’una all’altra al volo.

Le altre caratteristiche

Molto buona la connettività 5G (abbiamo fatto diverse prove sia a Milano che a Roma) mentre la batteria da 4.000 mAh fornisce energia allo smartphone per un giorno intero/un giorno e mezzo (dipende dall’utilizzo che facciamo, soprattutto dello schermo principale); presenti la ricarica wireless e la ricarica veloce da 25W, il caricabatterie non è incluso nella confezione. Preciso e affidabile lo scanner di impronte digitali posto sul lato destro del telefono, utile per sbloccarlo quando indossiamo la mascherina. Infine, per gli appassionati delle funzionalità di S Pen (prendere appunti, firmare documenti, e così via) una bella novità: sullo schermo pieghevole è possibile utilizzare due modelli, venduti – a differenza del Galaxy Note – separatamente: S Pen Fold Edition e S Pen Pro.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Come si evince dalla nostra recensione Galaxy Z Fold3 ci è piaciuto molto, l’abbiamo trovato uno smartphone particolarissimo e molto innovativo. Tra l’altro rispetto all’edizione precedente è finalmente più leggero, meno ingombrante, più tascabile e, dopo qualche giorno in cui bisogna “prendere le misure” con le tante funzioni e con il doppio schermo, ci siamo trovati benissimo ad utilizzarlo. Tra i pochi lati negativi segnaliamo che lo schermo interno tende a raccogliere un po’ di polvere, soprattutto se tenuto spesso in tasca, e che si tratta comunque di un telefono da utilizzare con il massimo della cura. Galaxy Z Fold3 5G è venduto in tre colorazioni (Phantom Black, Phantom Green e Phantom Silver) con 12 gigabyte di memoria Ram, Il prezzo di listino per il modello con 256 gigabyte di spazio di archiviazione è di 1.849 euro, quello con 512 gigabyte di spazio costa invece 1.949 euro.

Pro e Contro

PRO
Concetto innovativo, è come avere un telefono e un tablet insieme
Meccanismo di apertura più affidabile, resistenza agli shock e all’acqua

CONTRO
Se usato tanto la batteria tende a scaricarsi in una giornata
Lo schermo interno tende a raccogliere polvere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.