Amazon, abbiamo provato i nuovi Echo: tante funzioni a un prezzo molto conveniente

Natale e il nuovo anno porteranno un invasione di oggetti smart. Come controllarli se non con gli assistenti vocali? Amazon, uno dei leader del settore, ha presentato quattro nuovi dispositivi: li abbiamo provati

Continua a leggere Amazon, abbiamo provato i nuovi Echo: tante funzioni a un prezzo molto conveniente

Calcolare facilmente costi e commissioni di PayPal

→ D@di per Downloadblog.it

Siete dei top-seller eBay o utilizzate spesso PayPal per scambiare denaro su internet? Esiste un servizio Web molto intuitivo, chiamato PayPal Fee Calculator, che permette di calcolare di quanto sarà la commissione che PayPal addebiterà ai nostri pagamenti.

L’utilizzo è molto semplice: basta specificare innanzitutto la moneta dello scambio e il luogo di partenza e di destinazione della transazione. Dopodiché sarà possibile calcolare le tasse che PayPal applicherà alla nostra transazione.

In questo modo sarà semplicissimo (il servizio lo fa da solo) calcolare i nostri ricavi netti o, al contrario, calcolare quanto richidere in modo da ottenere, alla fine della transazione, una determinata cifra.

Il servizio offre anche un cambiavalute, e non è tutto.

È possibile, infatti, attraverso altri siti simili scoprire quanto spendiamo nel mettere un annuncio su eBay (con l’eBay Fee Calculator) o le commissioni che ci vengono applicate quando compriamo su Amazon (con l’Amazon Fee Calculator).

Bill Me Later: su Amazon shopping di Natale senza carta di credito

D@di per Downloadblog.it

Quest’anno chi vorrà fare acquisti natalizi su Amazon, uno dei più grandi – se non il più grande – “negozi virtuali” del mondo ha una possibilità in più: non pagare con carta di credito.

Amazon, infatti, sta facendo partire un nuovo servizio in collaborazione con “Bill me later” (che suona un po’ come “fammi pagare dopo”), servizio della Timonium e della CIT Bank di Salt Lake City (Utah) che dà la possibilità agli utenti di fare shopping senza avere una Visa o una Mastercard. Come?

Semplicissimo: una volta scelto questo metodo di pagamento, Bill me later invierà a casa una fattura (che sarà possibile pagare interamente o a rate). Una specie di intermediario, come PayPal insomma.

Bill me later è un progetto molto interessante attivo su oltre 400 negozi online (tra cui WalMart.com e Apple.com).

Io personalmente non lo conoscevo. E voi? Lo avete mai usato? E se sì, come ha funzionato?

Parte la Beta per l'Amazon "DRM-free" Music Store

Amazon ha lanciato la versione Beta del suo nuovo (tanto atteso) negozio di musica online, ribattezzato “Amazon Mp3″ e potenziale importantissimo concorrente per iTunes. Novità principale di Amazon Mp3 è che la musica digitale mp3 verrà distribuita senza vincoli Drm.

Gli utenti, così, potranno acquistare musica senza i problemi derivanti dai diritti di copia che portano in sé i brani acquistati sul negozio Apple.

Altra novità è che anche il prezzo sarà più conveniente: dagli 89 ai 99 centesimi di Dollaro (oltre la metà dei brani costerà 89 centesimi). Gli album, invece, costeranno dai 5.99 ai 9.99 Dollari.

Al momento nel catalogo sono presenti più di 180mila artisti da più di 20mila etichette “major” o indipendenti. Sarà in grado Amazon di fronteggiare lo strapotere di Apple? Date queste premesse probabilmente sì.

Amazon si butta sulla frutta

Amazon, azienda leader nel settore dell’e-commerce, ha iniziato a sperimentare la vendita di prodotti di supermercato, come i generi alimentari, nell’area di Seattle.

Così, i “fortunati” abitanti della Emerald City che si registreranno al sito Amazon Fresh potranno acquistare in tutta comodità “frutta fresca e verdura di alta qualità” e un vasto assortimento di altri prodotti freschi o surgelati.

I prodotti acquistati arriveranno direttamente davanti al portone di casa, in speciali recipienti termocontrollati, entro un’ora (di giorno) o in ogni caso entro l’alba del giorno successivo.