“The Interview” esce al cinema e gli hacker bloccano PlayStation Network e Xbox live

Il controverso film “The Interview” che da ieri è proiettato in 300 sale cinematografiche negli Stati Uniti e la cui uscita ha suscitato numerose polemiche. E ora si aggiunge un altro tassello: attaccati i server che gestiscono il gioco online di Playstation e Xbox.

Il mio servizio per Sky Tg24

Continua a leggere “The Interview” esce al cinema e gli hacker bloccano PlayStation Network e Xbox live

Un ottimo esempio di giornalismo all’italiana

Posto che è legittimo che ognuno, anche un direttore di un telegiornale nazionale, abbia le sue opinioni… come si può pensare che lo stesso direttore di un telegiornale nazionale, nel riportare una notizia, storpi i nomi delle persone di cui parla per sminuirne l’importanza e ridicolizzarle?

Segue video (da mostrare rigorosamente in tutte le scuole di giornalismo).

 

Continua a leggere Un ottimo esempio di giornalismo all’italiana

Che ce ne facciamo di film come questi…

 

..se poi in Italia continua a non cambiare niente, da tanti anni a questa parte?

 

Ci sono voluti trentanni di fanciulle scosciate e giovanotti palestrati, di casalinghe disperate e quiz milionari, di reality irreali, di gossip e volgarità eretti a sistema. Un lavoro lungo e paziente, che alla fine però ha fatto centro: la tv in Italia ha preso il posto della democrazia. E la tesi di Videocracy , il documentario che promette di rendere davvero spe­ciale l’evento programmato per il 3 settembre al Lido dalle due sezioni autonome della Mostra del Cinema, la Settimana Internazionale della Critica (SCI) e le Giornate degli Autori, che hanno scelto di concerto il film, rifiutato dalle sezioni ufficiali. Ottanta minuti di reportage spietato sull’Italia berlusconiana, le sue mutazioni antropologiche e culturali, firmati da Erik Gandini, regista quarantenne originario di Bergamo ma traslocato a 18 anni in Svezia.

«In una videocrazia la chiave del potere è l’immagine – sostiene il cineasta -. In Italia solo un uomo ha dominato le immagini per tre decenni. Prima magnate della tv, poi Presidente, Silvio Berlusconi ha creato un binomio perfetto, caratterizzato da politica e intrattenimento televisivo, influenzando come nessun altro il contenuto della tv commerciale nel Paese. I suoi canali televisivi, noti per l’eccessiva esposizione di ragazze seminude, sono considerati da molti uno specchio dei suoi gusti e della sua personalità».

Continua a leggere Che ce ne facciamo di film come questi…

Muratori e sesso in Chiesa

→ Daniele Semeraro per lo Stivale Bucato

La raccolta delle notizie più pazze (ma vere!) della settimana si
occupa di sesso, tradimento, naturismo, scandali in Chiesa e donne molto peccatrici

STATI UNITI, VIETATE LE LEZIONI DI SESSO IN CHIESA
Mai più sermoni sexy. Mai più tette e sederi. In Chiesa. Non siamo in Italia, è ovvio, ma in Florida, a Melbourne. Dove la New Hope Church è stata obbligata ad abolire un ciclo di lezioni (bibliche?) dal titolo “Il miglior sesso per te”. Le lezioni erano partite, in realtà, alla grande: i responsabili della Chiesa avevano inviato più di 25mila volantini ad altrettante abitazioni della zona, con su scritto a caratteri cubitali: “La tua vita sessuale è noiosa?”. E così erano riusciti a convincere molti ad avvicinarsi alla Chiesa, anche se con un argomento inusuale, per un programma di tre settimane. “La Chiesa cristiana – aveva spiegato il pastore Bruce Cadle – è stata troppo immobile su questo argomento, considerato taboo”. Ma forse la più moderna chiesa evangelica di Melbourne si è spinta troppo in là. E così dovrà rinunciare ai corsi. E probabilmente sarà anche costretta a pagare una pesante multa.

 

TRE DONNE SU CINQUE SOGNANO DI TRADIRE IL MARITO INGEGNERE CON UN MURATORE
“Le donne si sposano con ‘Giovanni’, il ricco ingegnere, ma poi sognano ‘Gino’ il muratore”. Parola dell’esperta Annamaria Bernardini De Pace, famosa matrimonialista che si è occupata, durante la sua carriera, soprattutto di tradimento. Se mettere le corna al partner fosse punito per legge, spiega, le prigioni italiane sarebbero piene tanto di uomini quanto di donne: il numero di scappatelle è infatti in costante crescita, specialmente nel gentil sesso, considerato che il 64 per cento ammette che, se ne avesse la possibilità, tradirebbe il compagno (hai capito queste santarelline delle donne!, ndr). La scappatella, infatti funziona proprio come un antidepressivo naturale, che regala l’occasione di uscire dalla monotonia della quotidianità. Anche per questo le donne non subiscono più passivamente l’infedeltà del marito, ma anche loro (come spiega anche lo scrittore Willy Pasini) antepongono l’io al noi e il benessere individuale a quello della coppia”. Tra l’altro, il “passatempo” è una delle principali cause che portano le coppie (due su cinque) a separarsi. Al centro dei desideri proibiti al femminile c’è il vero maschio, l’uomo forte e muscoloso, che si contrappone solitamente all’uomo che le donne tendono a scegliere per tutta la vita, cioè quello tenero e calcolatore. Poveri maschietti!

 

Continua a leggere Muratori e sesso in Chiesa

Tom Cruise e la moglie minacciati di morte. Il mio servizio per Sky Tg24

 


Per Cruise e la moglie Katie Holmes sarebbero settimane da incubo e le minacce di morte che avrebbero ricevuto sono considerate molto serie anche dall’Fbi. I due attori hanno deciso di abitare in luoghi separati e di spostarsi esclusivamente a bordo di veicoli blindati e a prova di bomba. Le minacce potrebbero provenire da gruppi anti-Scientology, la controversa chiesa fondata nel ’54 da Ron Hubbard e di cui Cruise è tra gli esponenti più noti

Ho visto Body of Lies (Nessuna Verità)

Ieri ho visto Nessuna Verità (titolo originale, Body of Lies) con Russel Crowe e Leonardo Di Caprio. Un film ambientato tra Iraq, Giordania e Siria tutto incentrato sulla caccia ai “signori del terrore” da parte degli Stati Uniti. Un film che – a mio avviso – fa riflettere sulle crudeltà della guerra in Medioriente e soprattutto sul punto di vista – per una volta – di chi la guerra la vive ogni giorno in prima persona, e non (come molti fanno) da migliaia di chilometri di distanza. Bello!

“Vivere” va in pensione, per sempre

“Vivere”, una delle più famose soap italiane, ha chiuso per sempre i battenti dopo ben 2.130 puntate. L’annuncio era stato dato da tempo, e la decisione è arrivata dopo che per diverse stagioni il telefilm aveva fatto segnare un calo di ascolti.

Nel video, l’ultima parte dell’ultima puntata, con una commovente carrellata di tutti i personaggi che si sono avvicendati dal 1999 ad oggi.

Leatherheads: in amore niente regole


(Qui il trailer in italiano)

Ieri ho visto un film molto carino: “In amore niente regole” (titolo originale: “Leatherheads”), diretto e interpretato da George Clooney, con Renée Zellweger. Un film molto molto interessante che come sempre consiglio ai miei lettori, soprattutto – a mio giudizio – per i costumi, la fotografia, le scene e la musica (bellissima!). La recensione.

South Carolina, 1925. Dodge Connolly è un esuberante giocatore di football americano e un’adorabile canaglia. Irriverente delle regole e sfrontato con l’avversario, Dodge è capitano dei Duluth Bulldogs, una squadra di avvinazzati attaccabrighe che perde in una sola partita sponsor e ingaggio. Dopo aver sciolto a malincuore il proprio team, il capitano Connolly convince un agente maneggione a rilanciarli sul campo, reclutando il giovane e aitante Carter Rutherford. Eroe di guerra per caso e fuoriclasse del football per inclinazione, il ragazzo aiuta Doodge ad educare la squadra e a riempire gli stadi. Se una folla persuasa accorre a celebrare il giocatore combattente, una giornalista del Chicago Tribune non sembra credere all’avventura eroica di Carter nelle trincee delle Argonne. Indagando finirà per innamorare l’esordiente e il veterano. Soltanto uno conquisterà il territorio, avanzando sulle linee delle yards e nel cuore della bionda Lexie Littleton.

Può sembrare incredibile ma è credibile che un regista racconti sempre la stessa storia, una storia importante che esalta i valori della democrazia americana, senza ignorare il pericolo sempre in agguato di una sua involuzione e di un suo ripiegamento. Ancora più sorprendente è se riesce a esprimere una riconoscibilità e una poetica operando dentro un sistema complesso come quello hollywoodiano. È il caso di George Clooney, l’attore-autore (anche) indipendente. C’è pertanto un modello autoriale, un sistema di segni, temi o motivi, che ricorre in due opere apparentemente lontane. Se al centro del popolare programma televisivo di Good Night, and Good Luck c’era la vicenda di un pilota della Marina, che avviava una lotta ideologica e dialettica tra un giornalista della Cbs e il senatore repubblicano Joseph McCarthy, è ancora un soldato a muovere le indagini di una cronista sportiva contro la limitazione della libertà di espressione.

Spostandosi indietro nel tempo, dagli anni Cinquanta agli anni Venti, e passando dal dramma in bianco e nero alla commedia sofisticata a colori, Clooney si pone nuovamente il problema della verità. L’America non si stanca di rimpiazzare la realtà con l’inganno fabbricando eroi come Carter Rutherford, atleta e soldato costretto a perpetuare il ricordo eroico di un gesto mai compiuto. Il percorso della retorica creato dai media è neutralizzato da una donna, la Lexie Littleton di Renée Zellweger, la buona coscienza dell’America e la “strega” cacciata dalla Cbs o dal Chicago Tribune.

In amore niente regole ha uno dei suoi punti di forza nella ricostruzione scenografica degli ambienti abitati dal (good) bad boy di Clooney e dalla (good) bad girl della Zellweger, abilissimi a sottolineare un desiderio che in quegli anni non veniva soddisfatto prima del matrimonio. Infine ma soprattutto c’è il football, prima delle regole, dei cachet illimitati e del primato commerciale su quello tecnico e sportivo. Il football visto come una guerra e i giocatori come soldati che combattono schierati di fronte a una linea di nemici da sfondare per guadagnare un centimetro in più di territorio, per arrivare “vivi” dall’altra parte del campo, scivolando sui corpi accatastati.

Clooney, dentro una fotografia seppiata e nostalgica, costruisce un perfetto meccanismo visivo e narrativo, che resta fedele all’ineluttabile battaglia per una causa sentita.

Tutta la vita davanti

Ho visto il film “Tutta la vita davanti” di Paolo Virzì, con Isabella Ragonesi, Sabrina Ferilli, Elio Germano, Massimo Ghini, Valerio Mastrandrea e Micaela Ramazzotti.

Davvero bello, da non perdere. È la storia, come forse sapete, di una precaria che lavora in un call-center, e che tra mille peripezie deve dividersi tra un lavoro spesso poco onesto che non le permette di andare avanti, un secondo lavoro da baby-sitter da una bambina con un padre inesistente e una madre che non si cura di lei, una laurea in filosofia e un amore impossibile.

Un affresco del nostro Paese che, dalla commedia alla drammaticità, effettua un ritratto della nostra quotidianità, a vlte comico, a volte molto crudo. Si ride e ci si commuove. Davvero un bel film!

Il film di Iron-Man e il contest promozionale

Il primo maggio in tutte le sale italiane uscirà il film di Iron Man.

Per sponsorizzare il film è stato creato un interessante contest, che permette di vincere una webcam targata Tony Stark. Partecipare al concorso è semplicissimo (così come sto facendo io) e basta seguire tre piccole regole:

1) Scrivete un vostro post segnalando questa iniziativa, con un link diretto, l’immagine promozionale e/o una descrizione chiara del Contest in questione. Non mancate di raccontarci le vostre aspettative sul film!
2) Il link sarà valido solo se inserito, sul vostro Blog o sul vostro Sito Web. NON saranno validi blog, forum o Spaces nati esclusivamente per questa iniziativa e che quindi non risultino essere online almeno da un mese.
3) Tornate infine QUI, su QUESTO post, e inserite un solo commento con l’indirizzo web (dove avete segnalato il concorso), e aspettatene la pubblicazione. I primi 19 che commenteranno, linkando il proprio post dove parlano dell’iniziativa, avranno la webcam di Iron Man!

Già che siete non mancate di sostenere il vostro super-eroe preferito nella sfida che lo vede contrapposto ad Hulk! Anche perché la settimana prossima è in arrivo una sorpresa pure sul suo blog!

Dunque un’ottima iniziativa e un film molto atteso che vi consiglio di vedere!

Facebook, arrivano i film della Paramount

→ D@di per Downloadblog.it

Se utilizzate Facebook e siete amanti del cinema, c’è una nuova applicazione molto interessante appena lanciata: VooZoo. Frutto della collaborazione tra Viacom e FanRocket, darà agli utenti del social network la possibilità di accedere a migliaia di scene di film della Paramount Pictures, da “Colazione da Tiffany” a “Forrest Gump”, solo per fare due esempi.

Le clip, che durano da alcuni secondi a alcuni minuti, potranno essere inviati ai propri amici per far loro rivivere una scena di un film famoso o per mostrare loro il proprio stato d’animo.

Ovviamente niente nasce per niente: per ogni clip, infatti, è possibile tramite un bottone acquistare il Dvd.

Parte il primo concorso di cinematografia su YouTube

Non poteva mancare, ma adesso è arrivato. Cinemaniaci, filmaker, amatori e aspiranti registi questo post è per voi: è arrivato il primo concorso internazionale cinematografico su YouTube.

Si chiama “Project Direct” e c’è tempo per presentare i propri lavori fino al 9 novembre. Ogni video dovrà avere le seguenti caratteristiche: deve durare dai due ai sette minuti, deve essere in inglese (o almeno sottotitolato in inglese), deve presentare il ruolo del protagonista in modo che rifletta un comportamento più maturo della sua età.

Poi – ancora – ogni filmato deve contenere la battuta “I demand an explanation for these shenanigans! What do you have to say?” (Esigo una spiegazione per queste cialtronate! Cosa avete da dire?) e uno dei personaggi deve passare una fotografia a qualcun’altro.

La giuria è presieduta da Jason Reitman, regista di Thank You For Smoking, e il primo premio è un viaggio per due persone di dieci giorni in un’importante gara cinematgorafica internazionnale nell o Utah. Ma ci sono anche numerosi altri premi.

Qui il regolamento in italiano. Good luck ;).