Superenalotto: imbecilli sì, ma fessi no

Ricevo, e volentieri ripubblico, una lettera del matematico e “giocologo” Ennio Peres sulla nuova tecnica utilizzata per l’estrazione dei numeri del Superenalotto.

Come è noto, a partire dal concorso di giovedì 2 luglio 2009, la sestina vincente del Superenalotto, il numero Jolly e il numero Superstar non vengono più determinati, utilizzando i primi estratti di alcune ruote del Lotto, ma attraverso un’estrazione autonoma, gestita dalla Sisal. Questa azienda assicura che le nuove estrazioni sono realizzate con l’ausilio di modernissime macchine che garantiscono la massima sicurezza e l’assoluta trasparenza delle operazioni. È indiscutibile, però, che una procedura automatizzata di questo genere consente un controllo minore, da parte della gente comune, rispetto a quella precedente. Senza contare che è piuttosto semplice programmare un computer, in modo da spingerlo a pescare la sestina vincente, tra tutte quelle che non sono state giocate…

Personalmente, ho il forte sospetto che un tale cambiamento sia stato attuato per consentire ala Stato di pilotare più comodamente le estrazioni e, all’occorrenza, far crescere a dismisura la febbre da jackpot, in modo da riuscire a rimpinguare facilmente le esangui casse dell’erario.

D’altra parte, da un punto di vista matematico, la situazione che si è creata negli ultimi tempi è piuttosto anomala. È vero che, giocando una sola combinazione, la probabilità di pronosticare la sestina vincente è una su 622.614.630 (tutte le possibili sestine, ottenibili con 90 numeri); però, la probabilità che uno qualsiasi degli oltre 30 milioni di appassionati giocatori riesca a centrare la sestina vincente è enormemente più alta, essendo data dalla quantità delle diverse combinazioni giocate, diviso la totalità di quelle possibili. Siccome, ormai, ad ogni estrazione vengono giocate oltre cento milioni di diverse combinazioni, la probabilità che la sestina vincente venga indovinata da almeno un giocatore è uguale a circa 1/6; ovvero, è analoga a quella di ottenere un 6, lanciando un normale dado a sei facce.

Continua a leggere Superenalotto: imbecilli sì, ma fessi no

Una mia foto sulla guida di Dublino

Una foto che ho scattato durante il mio recente viaggio a Dublino (in particolare al porto di Howth) è stata scelta tra le “papabili” per comparire sulla nuova guida Schmap di Dublino.

Solo due anni fa scrissi un contributo per la guida dell’Irlanda Lonely Planet. Si vede che l’Irlanda mi porta fortuna!

Vuoi un iPhone 3G gratis? Partecipa subito al concorso Wikio!


banner per la sponsorizzazione

Wikio, popolare servizio che permette di conoscere quali sono i trend della blogosfera italiana, propone un interessantissimo concorso: in palio c’è un iPhone 3G, l’oggetto del desiderio di cui ormai da mesi non si fa altro che parlare.

Vincere un iPhone 3G è semplicissimo: basta andare sul sito dell’iniziativa e lasciare i propri dati. E ricordate: se vinco io, vincete anche voi, e viceversa!

GuadagnoRisparmiando ti regala un MacBook Air

Oggi voglio segnalare una bella iniziativa di GuadagnoRisparmiando.com, uno dei blog del network iSayBlog. Il sito, infatti, ha deciso di mettere in palio tra tutti i suoi visitatori un favoloso MacBook Air. Tra l’altro le modalità di partecipazione sono davvero innovative, perché sono basate sul PageRank di Google. In pratica, se un sito ha PageRank uguale a 2 (per fare un esempio), il suo proprietario sarà inserito due volte nell’urna dalla quale uscirà il vincitore; se ha PageRank uguale a 7 sarà inserito sette volte, e così via.

Partecipare è semplicissimo, e tutte le indicazioni le trovate all’interno dell’articolo “GuadagnoRisparmiando esaudisce un vostro desiderio e vi regala un MacBook-Air!”. Io ovviamente partecipo al contest con questo post. Il concorso scade il 10 luglio alle 23.59.

Risparmiare si può, con GuadagnoRisparmiando!

Un iPhone con AppleLounge

iPhoneIl blog tutto dedicato al mondo Apple, TheAppleLounge, ha lanciato un contest davvero particolare, mettendo in palio quello che è stato da molti definito come il gadget dell’anno: l’iPhone.

Si tratta certamente di un’ottima iniziativa, alla quale ovviamente partecipo ben volentieri con questo post. Chissà che, per una volta, non vinca qualcosa. In bocca al lupo a tutti, ovviamente!

Geekissimo compie un anno

Era il 18 novembre 2006, un sabato pomeriggio come tanti, quando decisi di aprire questo blog. Volevo creare un qualcosa di diverso, un blog sempre aggiornato dove trovare tutte le news più importanti del giorno riguardanti internet, software, applicazioni web 2.0 e gadget. Bè a distanza di un anno posso dire che ciò che ho realizzato mi ha dato grandi soddisfazioni e continua a darmene ogni giorno.

Inizia così il bel post scritto da Shor su Geekissimo.com, uno dei blog ai quali collaboro, per festeggiare il primo anno di attività.

Vi invito a dare un’occhiata, anche perché c’è anche un bel contest in corso. Buon compleanno, Geekissimo.com!