Creare link per Msn, Yahoo, Aim, GTalk e Skype

→ D@di per Downloadblog.it

Avete un’attività e volete che il modo per contattarvi sia il più semplice possibile, e soprattutto immediato e gratuito? Ci viene in aiuto un interessante post di Makeuseof.com, che spiega come creare dei link diretti di chat per Windows Live Messenger, Yahoo! Messenger, Aim, Google Talk e Skype.

I benefici sono molti: pensate a un cliente che vuole avere informazioni su un prodotto che vendiamo: fa click sul link, per esempio, di Skype e inizia subito una chat istantanea con noi. Entriamo nel dettaglio.

Windows Live Messenger. Ecco il tag; al posto di “USERNAME” mettiamo il nostro indirizzo Msn (comprensivo di @hotmail.com):
Contattami via Msn

Yahoo! Messenger:
Contattami via Yahoo! Messenger

Aim:
Contattami via Aim

Google Talk (l’USERNAME sarà il proprio indirizzo e-mail (comprensivo di @gmail.com):
Contattami via Gmail

Skype:
Contattami via Skype

Chat di Gmail, arriva la modalità “invisibile”

→ D@di per Downloadblog.it

Non so se ve ne siete già accorti, ma da qualche ora la chat di Gmail si è arricchita di una funzione a mio avviso molto utile: l’invisibilità.

Come già avviene per Msn, Skype, Yahoo! e altri grandi e piccoli software di messaggistica istantanea, anche Google ora offre la possibilità di essere online (e vedere, quindi, chi è collegato alla chat) senza però essere visibili agli altri. Decideremo noi, dunque, se farci vedere scrivendo un messaggio istantaneo alla persona o se rimanere nell’ombra.

Un metodo, dunque, molto più intuitivo di quello che avevamo usato fino ad ora se volevamo “sparire dalla circolazione”, e cioè la modalità di Gmail senza chat. Attenzione, però, perché la funzione non è ancora supportata dal client di Gtalk per Windows: se, infatti, utilizziamo Gtalk o un altro software che sfrutta il protocollo Jabber, verremo allertati con un messaggio.

L’invisibilità, al momento, è attiva solo sulla versione inglese internazionale di Gmail (quindi, non in quella italiana) ed è supportata pienamente solo dai browser Firefox 2 e Internet Explorer 7.

Amanti di Google Talk, ci sono tre add-on per voi

D@di per Downloadblog.it

Inutile nasconderlo: Google Talk, l’applicazione di Google per Windows per utilizzare la chat di Gmail, non è molto utilizzata e diffusa. Ed è un peccato, perché credo sia fatta molto bene e sia anche leggera e molto comoda. Personalmente, quando devo usare Windows è uno dei software che mi assicuro sempre sia installato.

Purtroppo, dicevamo, la maggior parte delle persone utilizza la chat di Google direttamente dall’interfaccia Gmail, e sarà forse per questo che il software non ha ricevuto, negli ultimi mesi, molte migliorie rispetto agli avversari.

Su Makeuseof.com vengono proposti alcuni plugin per aggiungere funzionalità al software di casa Big G. Il primo, gAlwaysIdle come dice il nome permette di personalizzare lo stato di Idle, cioè di “inattivo”: potremo, così, scegliere se farci vedere sempre come “non al computer” (anche siamo presenti) oppure se eliminare la funzione di “non al computer” e farci vedere sempre come attivi, anche quando non lo siamo. Diamo un’occhiata anche agli altri

GPlus è un altro add-on che permette di inserire emoticon grafiche, riprodurre suoni in base ai propri umori e supporta le conversazioni in formato Html.

Infine, ExtendedTalk permette di creare scorciatoie per le frasi più utilizzate, creare collegamenti sul desktop per chattare direttamente con una specifica persona, trasferire i file, far diventare la finestra della conversazione trasparente e tante altre piccole funzioni utili.

Traduzione simultanea di GTalk: la prova sul campo

D@di per Downloadblog.it

Google ha lanciato un interessante sistema di traduzione simultanea in Google Talk, la chat presente anche all’interno di Gmail. In particolare, attualmente non è ancora possibile chattare con un altra persona ognuno nella sua lingua madre e ottenere una traduzione simultanea “con un click”, ma è possibile ottenere una cosa del genere seguendo alcuni accorgimenti, che vi spieghiamo in seguito.

Il servizio lanciato al momento da Google, in particolare, permette al momento di aggiungere dei nuovi contatti che traducono in un’altra lingua tutto ciò che scriviamo loro. Aggiungere i contatti è semplicissimo: basta inserire la sigla della prima lingua, poi un 2, poi la sigla della seconda lingua e, infine, la stringa “@bot.talk.google.com”. Di seguito, tutte le coppie di lingue disponibili.

ar2en, en2ar (Arabo <> Inglese)
bg2en (Bulgaro > Inglese)
de2en, en2de (Tedesco <> Inglese)
de2fr, fr2de (Tedesco <> Francese)
el2en, en2el (Greco <> Inglese)
es2en, en2es (Spagnolo <> Inglese)
fi2en (Finlandese > Inglese)
fr2en, en2fr (Francese <> Inglese)
hi2en (Hindi > Inglese)
hr2en (Croato > Inglese)
it2en, en2it (Italiano <> Inglese)
ja2en, en2ja (Giapponese <> Inglese)
ko2en, en2ko (Coreano <> Inglese)
nl2en, en2nl (Olandese <> Inglese)
ru2en, en2ru (Russo <> Inglese)
uk2en (Ucraino > Inglese)
ur2en (Urdu > Inglese)
zh2en, en2zh (Cinese <> Inglese)

Per fare un esempio banale, se vogliamo ottenere una traduzione dall’italiano all’inglese, dovremo aggiungere tra i nostri contatti di Google Talk “it2en@bot.talk.google.com”, e iniziare a “parlarci”. Il gioco è fatto.

Di certo si tratta di una grande velocizzazione per chi deve tradurre spesso parole o intere frasi; l’unico problema è che se vogliamo avere tutte le principali lingue dobbiamo aggiungere parecchi contatti a Google Talk, il che è abbastanza noioso. Ma, immaginiamo, presto il servizio sarà messo a punto ancora meglio e probabilmente non ci sarà bisogno di aggiungere tutti questi contatti.

Dicevamo della traduzione simultanea (nell’immagine in alto ho fatto una prova di traduzione tra l’inglese e il tedesco, e a parte qualche “incomprensione” sembra funzionare abbastanza bene). Per ottenere un chat con traduzione simultanea è semplicissimo: basta fare una chat multipla con la persona A, la persona B, il traduttore (in questo caso tra l’italiano e il tedesco) della persona A e il traduttore (tedesco-italiano) della persona B.