Hubble, lieto fine per la terza riparazione spaziale. Il mio servizio per Sky Tg24

 

Hanno installato uno spettrografo dal valore di 88 milioni di dollari. Poi hanno riparato un apparecchio fotografico che aveva smesso di funzionare due anni fa. Non c’è sosta per i sette astronauti dello Shuttle Atlantis, che stanno lavorando alla riparazione del telescopio spaziale Hubble. Ieri nel corso della terza passeggiata spaziale di sei ore e mezza, due astronauti sono riusciti a migliorare la capacità di Hubble di esplorare il cosmo e studiare le modalità con cui si sono formati pianeti, stelle e galassie.

Michael, l’astronauta italo-americano che “twitta” dallo spazio. Il mio servizio per Sky Tg24

 

Si avvia verso la conclusione la missione nello spazio dello Shuttle che sta riparando il telescopio Hubble. Quella di sabato è l’ultima passeggiata spaziale. Uno degli astronauti, l’italo-americano Michael Massimino, è diventato famoso raccontando in tempo reale le proprie emozioni utilizzando internet.

Dalla Nasa un nuovo sito di divulgazione scientifica

→ D@di per Downloadblog.it

L’esplorazione dello spazio è – chi di noi non ne è mai rimasto affascinato – uno degli argomenti più interessanti per bambini, ragazzi e studenti. La Nasa, l’ente spaziale americano, ha appena lanciato un nuovo sito (”Nasa Science“) tutto incentrato sulla divulgazione scientifica, la ricerca e i risultati raggiunti.

Il sito offre, in un sistema simile a quello delle Faq, risposte scritte in modo semplice ma anche “pedagogica” sulle principali domande che potremmo porci nei confronti dell’universo e dello spazio. Tra le sezioni principali, la Terra, l’eliofisica, i pianeti, l’astrofisica e le missioni.

Ogni macroarea ha delle sezioni distinte riservate ai ricercatori, agli educatori e ai ragazzi. Molto interessante anche il database delle missioni, che permette di avere informazioni dettagliate su tutte le principali attività della Nasa.

Da vedere anche la sezione dedicata ai più piccoli, in cui giocare e esplorare il mondo e l’universo, e una rassegna stampa dedicata alle notizie dal mondo della scienza.

Il sito è stato costruito ed è gestito attraverso il Plone Open Source Content Management System, che offre facilità di navigazione, design intuitivo e ampie capacità di ricerca.