Tante migliorie per Yahoo! Maps

→ D@di per Downloadblog.it

Gli sviluppatori di Yahoo! Maps, il servizio cartografico di Yahoo! del tutto simile a Google Maps, hanno annunciato una lunga serie di migliorie. “Abbiamo lavorato a lungo tutto l’inverno – si legge nel blog ufficiale del servizio – e oggi abbiamo rilasciato una versione aggiornata di Yahoo! Maps, che porta con sé un gran numero di novità”.

Tra queste, un miglioramento della cartografia a livello stradale, una copertura maggiore di tutto il mondo e molto migliorie grafiche.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, a oltre 300 città sono stati aggiunti dettagli e punti d’interesse (scuole, farmacie, punti di ristoro e così via) quartiere per quartiere. In Europa, invece, è stata di molto migliorata la copertura dei paesi dell’Est.

Quello che si nota subito è però certamente una maggiore velocità e leggerezza del servizio, il cui caricamento è stato velocizzato addirittura tra il 30 e il 60 per cento rispetto alle settimane scorse

Se avete un po’ di tempo dategli un’occhiata, visualizzando magari la vostra città e la vostra strada: in molti casi, facendo dei test, ho trovato il dettaglio grafico migliore rispetto a Google Maps o a Pagine Gialle Visual.

Pagine Gialle Visual introduce il traffico

Pagine Gialle Visual, il servizio di mappe della Seat-Pagine Gialle, ha introdotto da pochi giorni una nuova funzione (che abbiamo già visto, per la verità, anche in Google Maps, anche se limitatamente agli Stati Uniti – qui un esempio). Si tratta della funzione che permette di avere sotto controllo il traffico automobilistico.

Il metodo di visualizzazione è molto intuitivo: le strade si colorano di rosso per traffico intenso, di giallo per traffico rallentato e di verde per traffico scorrevole. Il servizio, essendo ancora in versione Beta, è attivo solamente sulle autostrade e sulle tangenziali più importanti. I dati provengono dalle migliaia di automobili che montano a bordo un ricevitore Gps che comunica la propria posizione in caso di furto (quelli installati da diverse società di assicurazione).

La versione definitiva dovrebbe essere pronta entro un paio di mesi: allora il servizio sarà in grado anche di fornire webcam puntate sui punti più critici e previsioni meteorologiche molto particolareggiate.