DarkCopy, scrivere online senza distrazioni

→ D@di per Downloadblog.it

Sia per Mac (WriteRoom) che per Pc (Dark Room) esistono editor di testo in grado di annerire completamente le parti inutilizzate di schermo e lasciare in primo piano solamente il foglio per scrivere, in modo che chi scrive non si distragga.

Ma un editor del genere online fino ad ora non c’era. A crearlo ci hanno pensato alcuni entusiasti utilizzatori di WriteRoom. DarkCopy, questo il nome del servizio, permette di scrivere i propri testi avendo davanti solamente un foglio nero (la scrittura è in verde).

Utilizzando la funzione “a tutto schermo” del browser lo schermo si annerirà del tutto e rimarrà solamente la parte restante, in alto e in basso, del sistema operativo. Una volta finito il nostro lavoro, potremo scaricare ciò che abbiamo scritto in un normalissimo file di testo.

“Rigenerare” i vecchi Pc: un bel gesto nei confronti dell’ambiente

→ D@di per Geekissimo.com

Come vi comportate, quando comprate un nuovo computer, nei confronti di quello vecchio? Ormai non si fa altro – finalmente e giustamente, direi – che parlare di rispetto per l’ambiente e di risparmio energetico, e come sappiamo spesso e volentieri gli apparecchi tecnologici che tanto ci piacciono quando arrivano alla fine del loro ciclo di vita sono sempre alquanto difficili da smaltire. L’idea di parlare di tecnologia ed ecologia mi è venuta da questo articolo di C|Net News, in cui vengono messe a confronto le opinioni di diversi esperti verso il ricondizionamento o il riciclo totale di un computer. E a vincere sembra proprio il ricondizionamento (o la rigenerazione, che dir si voglia): il modo più semplice, economico ed ecologico per riciclare.

Ricondizionare offre, secondo molti esperti, la migliore alternativa alla crescita incondizionata della spazzatura elettronica (la cosiddetta e-waste, di cui ci siamo tra l’altro già occupati) in tutto il mondo. Per rimettere a nuovo un Pc, infatti, non vengono utilizzate le enormi quantità di energie che servono a distruggere i materiali di cui questo è composto: quando mandiamo un computer al riciclo, infatti, il riciclaggio consuma circa 20 volte l’energia necessaria per riutilizzare lo stesso computer.

I computer rigenerati, inoltre, sono molto ambiti. Da chi? Beh, certamente non dagli “smanettoni” e da coloro che hanno bisogno sempre dell’ultimo ritrovato. Ma dalle scuole, dalle università, dagli uffici pubblici e dalle biblioteche dove, ad esempio, sono necessari Pc anche vecchi e poco potenti per gestire il prestito e il catalogo. O, ancora, da genitori che vogliono regalare un primo computer ai propri ragazzi o dagli anziani che si avvicinano per la prima volta al mondo dell’informatica. Riciclare un Pc rigenerandolo è però una pratica ancora poco conosciuta da noi in Italia, come probabilmente anche nel resto del mondo.

Tra l’altro esistono numerose aziende che si occupano proprio di rimettere a nuovo (un po’ come i concessionari che trattano auto usate) i computer. Sono curioso di sapere il vostro parere a riguardo: come vi comportate quando cambiate computer? Riciclate i pezzi “vecchi”, li buttate o li portate in posti dedicati? E, ancora: se un vostro parente avesse bisogno di un Pc “solo per scrivere e controllare la posta”, gli consigliereste di comprare un computer ricondizionato?