Quello che l’Italia non vuole vedere

L’articolo pubblicato oggi da “Repubblica” e firmato da Alexander Stille (giornalista e scrittore statunitense, editorialista del New Yorker e del New York Times) spiega molto bene cosa sta succedendo in Italia alla società, alla classe politica e soprattutto al giornalismo. Un giornalismo ormai piegato e servo del potere, che tende a non raccontare qual è[…]

Il film della campagna elettorale 2008

(Servizio di Daniele Semeraro) È il 16 gennaio 2008 (con grafica). Clemente Mastella si dimette da ministro dopo gli arresti domiciliari della moglie Sandra Lo nardo, coinvolta in un’inchiesta su un giro d’affari e favori, che vedeva indagato anche lo stesso Guardasigilli. Il 22 gennaio il presidente del Consiglio Romano Prodi decide di parlamentarizzare la[…]

Mastella: “Con Berlusconi c’era un accordo scritto”

È passata quasi in sordina l’intervista rilasciata da Clemente Mastella, leader dell’Udeur, al free-press City? In pratica Mastella spiega che il passaggio al Pdl era immediato. E invece poi evidentemente qualcosa è andato storto. “L’accordo con Berlusconi c’era ed era pure su carta. Per correttezza non ho detto niente, ma confermo che l’accordo scritto c’era.[…]