Internet mobile, social network, cellulari, palmari. Ecco cosa ci attende nel 2008

→ D@di per Geekissimo.com

Come sarà il neonato 2008, dal punto di vista di internet e della tecnologia? Beh, ovviamente non abbiamo una palla di cristallo, né vogliamo inventare nulla. Però qualche considerazione la possiamo certo fare. L’anno che si è appena concluso ha dato solo un assaggio della potenza di internet in mobilità e di tutti i servizi ad esso collegati. Per questo, sicuramente, il 2008 sarà l’anno dell’integrazione internet-cellulari-computer, con prodotti sempre più innovativi e “futuristici”.

Internet, insomma, diverrà “mobile” per tutti. Le tariffe degli operatori telefonici (speriamo) dovrebbero iniziare a calare, la penetrazione di cellulari e palmari dovrebbe essere sempre maggiore (finalmente arriverà anche in Italia l’iPhone) e l’utilizzo delle connessioni Wi-Fi diventerà una normalità, oltre che nelle case, anche nelle strade, nelle piazze e nei luoghi pubblici. L’iPhone che arriverà nel nostro Paese ci riserverà sicuramente tante nuove sorprese (versione 3G, nuovo firmware, forse localizzatore Gps, migliore fotocamera e spazio di archiviazione maggiore), ma anche il mondo dei cellulari e dei palmari si muoverà nella direzione di apparecchi sempre più integrati e dallo schermo tattile che sfrutteranno le tecnologie connesse alla rete, come il VoIP.

E poi – ancora – ci sarà Android, il sistema operativo per cellulari by Google, che arriverà nell’ultima parte del nuovo anno, e che rappresenterà una vera novità nei confronti degli avversari Windows Mobile e Symbian. Insieme a cellulari e sistemi operativi, ovviamente, vedranno la luce anche i browser “mobili”, con Opera e Firefox in prima fila. Nel 2007 c’è stato anche un vero e proprio boom per social network, web-apps e startup che sono spuntati, come i funghi, a migliaia: il 2008 molto probabilmente vedrà lo spostamento (o l’adeguamento) di molti di questi servizi anche al mondo mobile.

Per quanto riguarda il software, poi, c’è grande attesa per il Service Pack 1 di Windows Vista (che dovrebbe – sperano in molti – migliorarne le sorti), per il Service Pack 3 di Xp, e ovviamente ci saranno anche diverse novità dalle nuove versioni delle distribuzioni Linux. Questo, insomma, era solo un piccolo assaggio di tutto ciò che ci aspetta nel nuovo anno. Un anno, ci scommettiamo, che sarà pieno di novità tecnologiche come piacciono a noi, e soprattutto a voi, cari lettori di Geekissimo. E noi, insieme a voi, come sempre, continueremo a raccontarvele, giorno dopo giorno, con la stessa passione che ci accomuna.

Devi dire “bravo” a qualcuno? Puoi usare BravoNation

D@di per Downloadblog.it

Yahoo!Brickhouse è una piccola società di San Francisco, di proprietà di Yahoo!, che fa da incubatrice per nuovi siti e servizi Web 2.0.

Da poco ha rilasciato un nuovo sito, chiamato Bravo Nation, la cui funzionalità è semplicemente quella di… dire “bravo” a qualcuno.

In particolare, il sito permette di mandare cartoline animate in Flash contenenti premi o riconoscimenti nei confronti di qualcuno. L’utente che riceve la cartolina può accettare il premio e addirittura proporsi per altri riconoscimenti.

Inviare riconoscimenti, ovviamente ha un costo: la moneta corrente si chiama “Bruckos”, e si accumula in base al tempo che si spende sul sito. Si tratta, insomma, di una specie di social-network bastato su cartoline virtuali e riconoscimenti elettronici.

Sinceramente non è che mi sembri un servizio così utile e interessante… ma se Yahoo! ci sta investendo sopra, sicuramente un motivo ci sarà!

Arriva Mash, il social network di Yahoo!

Il tanto discusso social network di Yahoo! è arrivato. Si chiama “Mash” e la società ha iniziato una fase di beta-testing dedicata solamente ad utenti invitati.

Le poche notizie che si hanno fino ad ora parlano di sostenziali differenze rispetto ai vari MySpace, Facebook, ecc. Quello che si sa è che ci sono ancora bug ed errori, per questo gli sviluppatori stanno chiedendo proprio ai primi beta-testers di segnalare qualsiasi anomalia.

Yahoo!, la pubblicità arriva sui social network

Yahoo! inizierà a fornire pubblicità al più importahttp://www.blogger.com/img/gl.link.gifnte social network britannico, Bebo. La strategia di Yahoo!, infatti, è quella di allargare i propri proventi (e in questo periodo la società ne ha davvero bisogno) andando a fornire pubblicità non solo ai propri siti, ma anche a siti “esterni”.

I siti di social network, utilizzati prevalentemente da “giovani” e ragazzi in età scolare sono infatti attualmente i più gettonati da parte degli inserzionisti pubblicitari, che tendono invece a comprare meno spazi sui siti generalisti.

Due tra i più acerrimi concorrenti di Yahoo!, Google e Microsoft, hanno rispettivamente già concluso accordi con MySpace e Facebook.