“The Interview” esce al cinema e gli hacker bloccano PlayStation Network e Xbox live

Il controverso film “The Interview” che da ieri è proiettato in 300 sale cinematografiche negli Stati Uniti e la cui uscita ha suscitato numerose polemiche. E ora si aggiunge un altro tassello: attaccati i server che gestiscono il gioco online di Playstation e Xbox.

Il mio servizio per Sky Tg24

Continua a leggere “The Interview” esce al cinema e gli hacker bloccano PlayStation Network e Xbox live

L’allarme di Greenpeace: le consolle per videogiochi sono delle vere e proprie “bombe tossiche”

→ D@di per Geekissimo.com

Videogiocatori di tutto il mondo, fate molta attenzione. Le consolle davanti alle quali passate ore e ore per giocare ai vostri videogames preferiti potrebbero essere molto dannose e nocive per la salute. È quanto denuncia una ricerca dell’associazione ambientalista Greenpeace. Secondo lo studio, infatti, le consolle conterrebbero sostanze chimiche e metalli potenzialmente dannosi alla salute umana; inoltre, le aziende che le producono non starebbero facendo abbastanza per eliminare i componenti tossici e, quindi ridurre i rischi.

Tra le consolle che dovrebbero essere sostituite, la PlayStation 3 di Sony, la Xbox 360 di Microsoft e il Nintendo Wii (in pratica, tutte le più famose). Dando un’occhiata ai risultati dello studio, si evince ad esempio che sia la PlayStation 3 che la Xbox 360 contengono livelli considerati “molto alti” di ftalati: si tratta di sostanze chimiche che servono a rendere più “morbidi” i materiali flessibili, come le coperture di gomma dei cavi. Tra le sostanze tossiche, presenti anche il cloruro polivinilico, il berillio e il bromo.

In realtà le norme che vietano in Europa l’utilizzo di queste sostanze ci sono, ma si applicano solamente ai giochi. Le consolle, al contrario, sono esenti dal divieto, in quanto non sono classificate come giochi. “Per noi – ha detto Keina al-Hajj, responsabile della campagna di Greenpeace contro le sostanze tossiche – si tratta ancora di un giocattolo. E anche se non lo fosse, non vogliamo queste sostanze nei nostri prodotti. Al giorno d’oggi abbiamo a disposizione la tecnologia per produrre consolle pulite”.

Sotto accusa, dicevamo, anche la Nintendo. Secondo, Greenpeace, infatti, la società non avrebbe messo in atto alcuna strategia per il riciclaggio delle sostanze tossiche e quindi per la protezione dell’ambiente. Secondo la dottoressa al-Hajj, questo tipo di mancanze da parte di aziende come queste è decisamente grave: “È uno dei settori più innovativi del pianeta. È un’industria che cambia il nostro modo di vivere e se non accetta la sfida di diventare più responsabile nei confronti dell’ambiente e della salute le conseguenze potrebbero essere molto gravi per tutti”. Dal canto loro, tutte e tre le società difendono i loro prodotti, assicurando gli utenti che rispettano gli standard ambientali.

Ecco la PlayStation 3, "giocattolo" da 394 euro


L’annuncio all’E3 di Los Angeles. In Italia uscirà il 17 novembre
Tra le novità un nuovo processore e un controller innovativo

Arriva la nuova PlayStation 3
un “giocattolo” da 394 euro

La nuova consolle visualizzerà anche film in alta definizione

di DANIELE SEMERARO

GUARDA LE PRIME FOTO

ROMA – In Giappone l’11 novembre, negli Stati Uniti e in Europa il 17: sono queste le date tanto attese dai videogiocatori di tutto il mondo. La Sony, infatti, ha finalmente annunciato l’uscita della nuova PlayStation 3, un “giocattolo” che costerà ben 394 euro (499 dollari negli Stati Uniti e 563 in Giappone). I prezzi, ben più alti di quelli del concorrente Xbox 360 di Microsoft (229 euro), si riferiscono alla versione con hard-disk da 20 gigabytes. La multinazionale giapponese, però, ha annunciato anche che in un secondo momento sarà disponibile una consolle con hard-disk da 60 gigabytes al prezzo di 599 euro.

La PlayStation 3 è equipaggiata con un nuovo processore (chiamato “Cell”) sviluppato insieme a Ibm e Toshiba, che si annuncia 35 volte più veloce della PlayStation 2 e due volte più rapido di Xbox 360. Questo vuol dire che ci saranno significativi miglioramenti nella grafica, nella potenza e nella connettività. Anche il lettore Dvd è stato potenziato: la PlayStation 3 ne monta uno chiamato “Blu-Ray”, che utilizza l’alta definizione e che è stato sviluppato appositamente dalla Sony. Nella confezione, altra novità, i giocatori troveranno un controller di nuova generazione, senza fili (utilizza la tecnologia Bluetooth) e con un sensore di movimento.

La lista dei giochi disponibili per adesso è ancora poco chiara. Alla presentazione ufficiale, avvenuta all’E3 di Los Angeles (la più importante fiera mondiale di videogames del mondo, con oltre 400 espositori da 90 nazioni) Sony ha mostrato alcuni titoli. Tra questi, i più appassionanti sono “Heavenly Sword” (un gioco di combattimento ninja), uno sparatutto in prima persona chiamato “Resistance: Fall of Man” e un videogame di carte interattivo chiamato “Eye of judgement”.

Oltre ai videogiochi, comunque, il nuovo gadget multimediale permetterà anche di scaricare o rirpodurre in streaming musica e film da internet, per poi riproiettarli su un televisore ad alta definizione.

Per soddisfare le migliaia di clienti che vorranno acquistare la nuova consolle entro Natale, la Sony ha pianificato di rendere disponibili, nella prima settimana di commercializzazione, due milioni di pezzi in tutto il mondo. Altri due milioni arriveranno entro la fine dell’anno.

La PlayStation 3 andrà a competere, oltre che con la Xbox 360, anche con Wii di Nintendo. Sony, intanto, può gloriarsi già di un record: quello di aver venduto, con un solo prodotto (PlayStation 2), più consolle di tutti: oltre 100 milioni di pezzi.

(9 maggio 2006)