“Vivere” va in pensione, per sempre

“Vivere”, una delle più famose soap italiane, ha chiuso per sempre i battenti dopo ben 2.130 puntate. L’annuncio era stato dato da tempo, e la decisione è arrivata dopo che per diverse stagioni il telefilm aveva fatto segnare un calo di ascolti.

Nel video, l’ultima parte dell’ultima puntata, con una commovente carrellata di tutti i personaggi che si sono avvicendati dal 1999 ad oggi.

MySpace festeggia il suo primo anno in Italia

→ D@di per Downloadblog.it

MySpace, il più popolare tra i social nework, festeggia il suo primo anno di vita in Italia, con un ottimo risultato: 1.270.000 profili di utenti e 2.200.000 visitatori unici al mese.

Per festeggiare al meglio il primo anno di vita, Francesco Barbarani, da poco nominato country manager della società, ha anticipato a Prima Comunicazione che verrà lanciata una nuova Web-tv, per ora in versione beta: “Il progetto – spiega Barbarani – è quello di farne un vero e proprio canale televisivo con un suo palinsesto, composto non solo di contenuti inviati dagli utenti, ma anche di produzioni originali”.

“All’estero – continua – siamo già strutturati come una casa di produzione, stiamo già producendo serie di telefilm per il Web, brevi clip a puntate da 3-5 minuti. Diamo spazio alla comunità dei videomaker e anche ai broadcaster.

In Italia MySpace può contare su un team di circa venti persone. Tra le priorità del nuovo management, la principale è quella di affinare la politica commerciale del sito, basato ovviamente sulla pubblicità (dai banner ai profili aziendali alla sponsorizzazione di concerti ed eventi).

Sbarca anche in Italia Europocket Tv

→ D@di per Downloadblog.it

La provincia di Pesaro-Urbino e la regione Lazio hanno siglato un protocollo d’intesa per dare il via alla versione italiana della web-tv Europocket Tv. Si tratta del primo “canale multimediale giovanile”, nato nel 2006 con il sostegno del Parlamento europeo, che si rivolge ai ragazzi con contenuti interattivi e formati originali.

Tra le proposte del palinsesto, notiziari su temi comunitari, magazine audiovisivi e contributi video inviati dagli utenti (visto che ora va tanto di moda). In seguito a quest’accordo, la programmazione internazionale sarà integrata dall’edizione italiana.

Secondo i promotori dell’inziativa, “Europocket Tv offre ai ragazzi un nuovo modo per seguire l’attualità europea ed esprimere il loro punto di vista su temi di vario genere”, dalle elezioni in Serbia al dialogo multiculturale, dalla musica alle diversità linguistiche.

Parte oggi in Italia Current.tv

→ D@di per Downloadblog.it

Ha fatto parlare molto di sé, sia nel mondo che in Italia. E oggi sbarca finalmente anche nel nostro Paese (dopo Stati Uniti e Inghilterra). Stiamo parlando di Current.tv, il canale televisivo online e satellitare (di cui si sono più volte occupati anche i cugini di Tvblog.it) fondato dal premio Nobel per la pace 2007 Al Gore insieme a Joel Hyatt e che in Italia sarà guidato da Tomaso Tessarolo.

Fulcro della nuova Tv, che sarà ospitata sul canale 130 della piattaforma Sky, sono i VC2, cioè i contenuti creati dagli utenti. Ma a differenza di quanto accade su YouTube, questi materiali sono selezionati e vengono portati in televisione, entrando pienamente a far parte del palinsesto del canale.

La televisione di Al Gore, inoltre, trasmette anche brevi programmi (chiamati Pod) dedicati ad argomenti di attualità. Parte più importante del progetto è sicuramente il sito, che svolgerà un po’ il ruolo di social network e aggregatore di video, ma con una novità: i filmati più interessanti saranno, per gli utenti, fonte di guadagno (con assegni da 200 a 800 euro).

La sede centrale di Current.tv è a San Francisco, dove lavora una redazione di 25 persone; e il canale è stato lanciato nell’agosto del 2005. La sede italiana è invece a Milano.

In occasione del lancio del programma Sky ha organizzato, questo pomeriggio a Roma, un incontro tra i blogger e Al Gore, che risponderà a numerose domande, dal citizen journalism ai cambiamenti climatici, dalla situazione dei media in Italia alle elezioni negli Stati Uniti.

L’incontro sarà trasmesso in diretta su Sky. Downloadblog.it ovviamente parteciperà all’evento e vi racconterà di quello che si è detto. Stay tuned.

Oggi l’incontro di Al Gore con i blogger italiani

Chi segue il mio sito sa che non sono tipo da frequentare Barcamp o riunioni di blogger. Ma l’occasione di oggi era particolarmente che ho deciso di non farmela sfuggire. Non come giornalista, ma come blogger.

Oggi, infatti, nasce Current.tv, “canale che informa combinando il linguaggio televisivo e quello di internet” e nel pomeriggio al teatro Ambra Jovinelli a Roma il fondatore della Tv, il premio Nobel nonché ex-vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore incontrerà il popolo della rete italiano e risponderà alle domande.

Su queste pagine, ovviamente, posterò un resoconto dell’incontro. Ecco il comunicato dell’evento, uscito anche sull’Ansa:

Continua a leggere Oggi l’incontro di Al Gore con i blogger italiani

Tetris 2008, il meglio di

Si è conclusa la quarta serie di Tetris, andata in onda da febbraio ad aprile 2008. Ecco, selezionati e in ordine cronologico, i video secondo me più belli di questa edizione.


^ UNA DISCARICA DIFFERENZIATA
“Un paese eco-consapevole in rivolta contro la riapertura di una discarica pericolosa”


^ LA DYNASTY MASTELLA
Le tappe salienti della carriera dei mastella tra ascensioni e cadute


^ UN PAESE IMPRESENTABILE
L’emergenza rifiuti a Melito, Campania


^ SCONTRO GIULIANO FERRARA-LUCA TELESE
Giuliano Ferrara dà a Luca Telese dell’apprendista


^ GIOVANI ANTIEVOLUZIONISTI
Uno spot surreale


^ VITE PARALLELE: ANDREOTTI E MADIA
Le storielle d’Italia a fumetti di Emanuele Fucecchi. Il percorso parallelo di Giulio Andreotti e Marianna Madia, candidati prescelti


^ LE DUE LEGHE
Videoclip che incrocia “epicamente” la storia della “vecchia” Lega Nord e quella del “giovane” Movimento per l’Autonomia


^ LA LITE TRA MICHELE PLACIDO E RAFFAELE LOMBARDO
In diretta a Tetris, 20 marzo 2008


^ SE PO’ FA’
Videoclip veltroniano


^ NONNO SILVIO
Il supereroe Berlusconi anche se ironizza sulla propria età avanzata conclude con l’esplosivo “Sarò vecchio ma non sono rincoglionito”


^ RIMONTA STAMPA
La campagna elettorale del Partito Democratico: dagli articoli dei giornali la cronologia di una rimonta che non c’e’ stata


^ PIAZZE PIENE, URNE VUOTE
L’attesa dei risultati elettorali vissuta nelle sedi di Nessuno Tv per il Pd e della Tv della Libertà per il Pdl


^ L’ARRIVEDERCI DI TETRIS
I saluti della redazione per l’ultima puntata

Tv, se idee e successi contano poco


Aldo Grasso non è mai stato eccessivamente complimentoso nei confronti de La7 e dei suoi programmi. Il suo articolo di oggi sul Corriere, però, rende giustizia all’importante operato di Antonio Campo Dall’Orto, che proprio ieri ha lasciato formalmente la guida di Telecom Italia Media e quindi la direzione de La7. Aldo Grasso parla bene – meno male! – anche di Tetris.

Antonio Campo Dall’Orto lascia la guida di Telecom Italia Media, cioè la direzione de La 7. Formalmente ha rassegnato le dimissioni, in sostanza gli è stato dato il benservito da Franco Bernabè, che ha deciso di cambiare i manager di Telecom. E questa non è una buona notizia, tutt’altro. L’amministratore delegato ha messo un uomo di sua fiducia al controllo delle reti televisive e il primo a farne le spese è stato l’unico che aveva sempre creduto al rilancio di un canale nato con il sogno di spezzare il duopolio Rai-Mediaset. Prima avevamo almeno una speranza, adesso non ci resta neanche più quella: il bottino della tv generalista è cosa fra il servizio pubblico e le reti di Berlusconi. Colpa (o merito) del mercato, si dice in questi casi. Il che è profondamente vero, ma resta il rammarico di una voce che facilmente rischia di spegnersi.

Resta il rincrescimento per un professionista scelto non per meriti politici e ora costretto ad abbandonare. La 7 ha problemi di bilancio, deve far quadrare i conti: nel 2007 ha fatturato 263,1 milioni (+26,8% sul 2006) con una perdita netta ridotta a 88,1 milioni (dai 101,1 del 2006). Realisticamente ha anche problemi di audience, con quella maledetta soglia del 3% di share che si staglia come una diga quasi insuperabile. Tuttavia, per capire i mali de La 7 bisogna risalire a Tmc, alle molte magagne ereditate, agli equivoci di gestione cui la rete è sempre stata sottoposta (se ne è occupato persino Maurizio Costanzo), a problemi strutturali di non poco conto.

Per risanare e rilanciare La 7 bisognava prima intervenire chirurgicamente sulla sua struttura di fondo e poi, se necessario, sulla guida editoriale, l’unica che in questi anni ha saputo dar voce a veri programmi alternativi: da Otto e mezzo di Giuliano Ferrara e Ritanna Armeni a L’infedele di Gad Lerner, dalle Invasioni barbariche di Daria Bignardi a Exit di Ilaria D’Amico, da Maurizio Crozza a Piero Chiambretti, da L’altra storia a Tetris, ai molti appuntamenti del tg diretto ora da Antonello Piroso. Campo Dall’Orto è l’artefice del successo italiano di Mtv. Sotto la sua guida, la rete si è rivelata particolarmente vitale e creativa, capace non solo di coinvolgere la «Mtv generation» ma anche di costruire nuovi divi, i famosi vj che poi hanno contribuito al successo di molti programmi, anche su altre reti. La tv si fa anche con le idee ed è un vero peccato che, dalla nostra, vengano sempre emarginati chi ne ha, chi fa il suo lavoro con passione, chi non si limita a fare il passacarte.

(dal Corriere della Sera, 20 aprile 2008)

L’ultima puntata di Tetris

Ieri è andata in onda l’ultima puntata di Tetris, che come tutte le altre della stagione ha fatto registrare un ottimo risultato in termini di ascolti: 4,70 per cento di share con 251mila spettatori.

Un grazie particolare a tutti i colleghi con cui ho condiviso questa splendida avventura!

Tetris_autori

(un fotogramma dell’ultima puntata andata in onda ieri, 18 aprile 2008. Da sinistra gli autori David Bellini, Valdo Gamberutti, Elena Sciotti, Luca Telese e Paolo Palmarocchi).

Stasera l’ultima puntata di Tetris

Elezioni 2008: “non si poteva fare”. Sarà dedicata ai commenti sui risultati delle elezioni, stasera alle 00.05 su La 7 l’ultima puntata di Tetris, il programma di approfondimento politico con Luca Telese.

Ospiti: il responsabile della comunicazione del Pd Ermete Realacci, il direttore di Panorama Maurizio Belpietro, il direttore del tgLa7 Antonello Piroso, il regista Enrico Vanzina e i giornalisti Bianca Berlinguer e Marco Travaglio.

5,11% di share, nuovo record a Tetris!!!

5,11 per cento di share con 279mila spettatori. Nuovo record ieri sera a Tetris!

E intanto anche Dagospia ci ha nuovamente ripreso.

VAURO VS SANTADECHE’: DENTI CARIATI VS TETTE AL SILICONE
Questa la sintesi politica del colorito scambio di battute tra la Santadechè e il vignettista Vauro avvenuto a Tetris by Telese nella puntata in onda stasera su La7. Tutto inizia con grande fair play preelettorale: “Adoro le sue vignette, mi disegna di plastica al 100%” dice il candidato premier de La Destra che pochi minuti dopo rivendica con orgoglio il suo esordio politico avvenuto al grido di “Contro le palle di velluto”. “Beh – commenta la Santanchè – i fatti mi hanno poi dato ragione visto che hanno sciolto un partito davanti a un caffè, senza congresso e, al di là delle scelte di Fini per una sua legittima ambizione personale, mi stupisce che la classe dirigente non abbia aperto bocca”.

Vauro chiosa con lo slogan “Palle di velluto, tette di silicone”. E i toni della Daniela cambiano. “Quello che m’infastidisce di lei è la completa mancanza di rispetto per le donne. Io non le vengo mica a dire che ha i denti cariati. Lei è di un’arroganza assoluta. Il grado di civiltà di un paese si misura in base alla dignità che si da alle proprie donne”. E Vauro: “L’unico dato di civiltà di un Paese per me era l’antifascismo, ma mi sono dovuto ricredere anche su quello”. “Il suo è un linguaggio volgare, la gente pensa che lei è un maleducato”

Santanchè contro Grillini e Vauro stasera a Tetris

Elezioni, la grande questione dei piccoli partiti: se ne dibatte a «Tetris» con Luca Telese in onda questa sera subito dopo la mezzanotte su La7. Ospiti del «surreality-show» sono, per La Destra, la candidata premier Daniela Santanchè, per il Partito socialista il candidato sindaco per Roma Franco Grillini e il vignettista Vauro Senise. Seduti in platea Franco Grisolia partito comunista dei Lavoratori e il cantautore comunista Enrico Capuano. A moderare il dibattito anche il giornalista dell’Espresso Marco Damilano.

«Fini e Berlusconi? Due maschilisti». Lo afferma Daniela Santanchè, ospite della trasmissione Tetris in onda venerdì 4 aprile alle ore 00:05 su La7. «Silvio Berlusconi – sostiene la Santanchè – vede le donne solo in orizzontale e invece Gianfranco Fini credo abbia problemi con il gentil sesso. Mi spiego: nel 2006 fui nominata relatrice della legge finanziaria e dopo solo un quarto d’ora ricevetti una telefonata di Ignazio La Russa (questo non l’ho mai raccontato) che istruito da Gianfranco Fini mi dava cinque minuti per dimettermi dal mio incarico». Secondo la candidata premier de La Destra «questo episodio prova che l’idea di un ruolo così importante a una donna, sebbene dello stesso partito e peraltro An non aveva mai avuto relatori della legge Finanziaria, diede molto fastidio a Fini». «Fini vuole essere il capo unico e una donna visibile gli dà molto fastidio, non è in grado – conclude – di sostenerlo psicologicamente».

Lotito, Barbareschi, Sacconi, Mietta stasera a Tetris

Claudio Lotito, Luca Barbareschi, Maurizio Sacconi, Mietta ospiti questa sera (La7, ore 23.45) a TETRIS, quando si incastrano politica e tv – conduce Luca Telese

Tasche vuote, aziende in crisi, prezzi alle stelle e mercato in difficoltà. L’economia italiana e lo soluzioni proposte in campagna elettorale saranno al centro della puntata di Tetris condotta da Luca Telese in onda venerdì 28 marzo alle ore 00.05 su La7.

Ospiti del “surreality-show” che incastra politica, tv, fatti, personaggi, informazione e intrattenimento sono: il presidente della Lazio Claudio Lotito Maurizio Sacconi senatore di Fi, l’attore Luca Barbareschi candidato alla Camera per il Pdl, Giuseppe Bortolussi segretario Cgia di Venezia e la cantante Mietta.

Seduti in platea: Davide Cervellin imprenditore del nordest in sciopero fiscale per difendere la sua azienda, Valentina Mercandel la cosiddetta “Sharon Stone” del Pd, Perla Pavoncello la precaria a cui Berlusconi ha proposto il figlio come marito e Andrea Vantini musicista veronese che ha composto l’inno del Pdl “A Silvio”.

E in più una straordinaria sorpresa di cui sono tra i protagonisti e ideatori… ma non posso svelare di più per ora!