Sancta Sedes: il latino risorge… almeno sul sito del Vaticano

→ D@di per Downloadblog.it

Pensavate che il latino fosse una lingua morta e appartenente solo ai tempi del liceo? C’è un sito internet che, invece, ha appena aperto un’intera sezione in latino: il sito del Vaticano.

Da un paio di giorni, infatti, accanto a tedesco, inglese, spagnolo, italiano, francese e portoghese appare anche un link per visitare una versione del sito Vatican.va proprio nella lingua ufficiale della Chiesa.

All’interno della sezione latina è presente solo una parte dei documenti presenti nelle altre sezioni localizzate: in particolare, ci sono documenti della Chiesa (tra tutti, la Bibbia o i resoconti del Concilio Vaticano II), testi di catechismo, il Codice di diritto canonico e molte informazioni pratiche sulla Curia. La sezione, inoltre, include anche molti scritti di papi dal decimo secolo ad oggi.

Le reliquie di San Vincenzo, la spazzatura di Napoli e i vostri acquisti più “pazzi” su eBay

→ D@di per Geekissimo.com

Avete mai acquistato un oggetto particolarmente strano su eBay? La domanda potrebbe sembrare abbastanza banale, ma leggendo certe notizie probabilmente non lo è. L’Osservatorio di Telefono Antiplagio ha infatti denunciato al Vaticano il grosso commercio (illegale, ovviamente) di tutta una serie di reliquie dei santi (dalle ciocche di capelli di Santa Teresa di Gesù Bambino a un brandello della tunica di Santa Rita da Cascia, da un frammento osseo di Padre Pio al “Kit Sant’Ignazio”).

Non stiamo parlando di “falsi” (che pure ce ne sono tanti), ma di un vero giro d’affari illegale di reliquie trafugate da chiese sperdute, tombe o siti archeologici. I vertici di eBay assicurano di essere a conoscenza del problema e di aver allestito “una task-force di esperti per bloccare questo commercio”. Anche se, almeno questa mattina, scrivendo “reliquie” nel campo di ricerca si continua a trovare davvero di tutto.

Ovviamente non sono solo le reliquie ad essere oggetti molto gettonati su eBay. Che dire della spazzatura napoletana, messa in vendita da un “buontempone” per portare nel mondo intero (come se ce ne fosse bisogno) il problema rifiuti in Campania? E che dire – ancora – di quelli che vendono bottiglie con l’aria di Roma o di Venezia, o di quelli che scrivono su un foglietto di donare la propria anima in cambio di quache Euro?

Tutti oggetti che apparentemente nessuno comprerebbe. E invece vengono comprati, e come!. Per questo arrivo alla mia domanda: avete mai comprato oggetti molto particolari su eBay o su altri siti di compravendita online? E quali sono gli oggetti più strani nei quali vi siete imbattuti? Fatemi sapere nei commenti che poi stiliamo una bella classifica delle migliori stranezze. Intanto mi vado a ordinare un bel “Kit Sant’Ignazio”.

Termini di Wikipedia modificati da Cia e Vaticano?

Ultimamente in rete sono comparsi numerosi articoli (tra cui uno dell’agenzia di stampa France-Presse e uno su Repubblica.it) sulle presunte modifiche effettuate su alcuni lemmi di Wikipedia da parte di Cia e Vaticano.

L’argomento dell’autorevolezza di un’enciclopedia scritta e modificata dagli utenti è sempre all’ordine del giorno, e alla fine del post vi proporremo anche un sondaggio. Intanto, la notizia è che a detta di un ragazzo che ha creato un software in grado di ricongiungere gli IP delle macchine che hanno effettuato una modifica alla società a cui le macchine appartengono (ribattezzato “Wikiscanner”), alcuni lemmi sarebbero stati modificati niente meno che dalla Cia e dal Vaticano.

L’intelligence americana avrebbe aggiunto, nel lemma “Ahmadinejad”, l’esclamazione “Wahhhhh!” prima di un passaggio della campagna elettorale del leader iraniano. Da un computer della Città del Vaticano, invece, qualcuno avrebbe fatto sparire dalla pagina di Gerry Adams, guida del partito cattolico nord-irlandese del Sinn Fein, alcuni riferimenti imbarazzanti, come l’implicazione per un duplice omicidio (il portavoce della Sala Stampa Vaticana, padre Federico Lombardi, ha in ogni caso smentito le voci, “prive di ogni serietà”).

Questi non sono gli unici due casi di manipolazione, anzi: si vocifera che Microsoft e Apple si facciano dispetti modificando le pagine relative ai propri prodotti; ma a manipolare le voci sarebbero anche gruppi religiosi, multinazionali, governi, ricercatori.

Il nuovo sito della Città del Vaticano

Se n’è parlato già qualche giorno fa, ma ho voluto aspettare il lancio vero e proprio prima di recensirvi il nuovo sito della Città del Vaticano, www.vaticanstate.va, il portale in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo che si affianca a Vatican.va, già esistente da diversi anni. A differenza di quest’ultimo, che tratta i temi dell’ordinamento religioso, il nuovo sito della Città del Vaticano tratta invece tutti gli argomenti “extra”, come la struttura, gli uffici e i servizi.

Tra le sezioni più interessanti un occhio di riguardo va sicuramente a quella delle Webcam, che offrono in tempo reale uno sguardo su alcuni punti chiave dello Stato, come i giardini, il Governatorato, la cupola, piazza San Pietro, la tomba di Giovanni Paolo II e così via.

Scopo principale del sito è, lo dicevamo, quello di dare informazioni sui numerosi servizi come i musei, la specola, la filmoteca, l’ufficio filatelico e numismatico, i telefoni e la farmacia, l’ordinamento dello Stato, la legistlazione e la normativa.

A completare il tutto anche uno Shop, che sarà attivo a partire dal 2008, dove sarà possibile acquistare emissioni filateliche, numismatiche, carte telefoniche ed oggettistica dei Musei Vaticani.

Ahmadinejad scrive a Benedetto XVI

Il presidente iraniano scriverà a personalità e capi di stato
Nei giorni scorsi aveva inviato una missiva a George Bush

Ahmadinejad prepara lettera al Papa
verrà inviata nei prossimi giorni

di DANIELE SEMERARO

TEHERAN – Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad sta preparando una lettera per Papa Benedetto XVI, dopo quella inviata nei giorni scorsi al presidente statunitense, George W. Bush. La notizia è stata data oggi dal giornale iraniano conservatore, Jomhuri-ye Eslami, molto vicino all’ayatollah Ali Khamenei, suprema guida spirituale dell’Iran. La lettera verrà inviata nei prossimi giorni.

Pochi giorni fa il presidente iraniano aveva inviato al collega americano George Bush la prima comunicazione diretta da vent’anni a questa parte. In essa, Ahmadinejad criticava la politica estera americana. Secondo alcuni analisti, dietro il messaggio vi era la volontà di Teheran di aprire un dialogo con Washington sulla questione nucleare. Ahmadinejad aveva anche annunciato che avrebbe scritto ad altre personalità mondiali e capi di stato.

Questa mattina l’agenzia Isna aveva riportato un discorso del presidente iraniano, secondo cui i paesi che si oppongono al progresso dell’Iran in campo nucleare soffrono di “malattia mentale e si devono fare curare”. Noi – ha detto il presidente – dichiariamo chiaramente che non siamo in conflitto con alcuno ma che lottiamo per ottenere il nostro diritto e non vi rinunceremo”.

Ieri Ahmadinejad aveva detto no alle proposte messe a punto dalla Ue per cercare di convincerlo a sospendere l’arricchimento dell’uranio: “Non accetteremo – ha detto – alcuna sospensione né fermata del nostro programma: pensate di parlare a un bambino di quattro anni, al quale offrire un po’ di cioccolata per avere in cambio oro?”.

(18 maggio 2006)

(Nella foto: Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad)

Ottimismo al “Gemelli” per la salute di Giovanni Paolo II

Centinaia di pellegrini, nonostante il freddo, si radunano sotto alla finestra del Papa, al Policlinico “Gemelli”. Navarro Valls e il medico del Papa s’intrattengono con i sanitari.

Gemelli, Giovanni Paolo II malato tra i malati

Commozione, speranza e tristezza tra i fedeli di tutto il mondo per il ricovero del Papa al “Gemelli”, malato tra i malati. Come ha spiegato il cappellano Don Decio Cipolloni, il Papa è diventato il simbolo della sofferenza umana.

Navarro Valls: il Papa potrebbe essere dimesso prima della Settimana Santa

Grande attesa nel quindicesimo giorno di degenza di Giovanni Paolo II al Policlinico “Gemelli”. Per il portavoce Navarro Valls il Santo Padre potrebbe essere dimesso presto.

Il presidente Ciampi: aspetto il Papa al Quirinale

Il Papa respira da solo e non ha la febbre. Al terzo piano del Policlinico decine di fedeli e pazienti accorrono ora dopo ora per chiedere informazioni sulla salute di Giovanni Paolo II. Oltre trenta camion di televisioni di tutto il mondo sono arrivati a Roma.

Il primo bollettino medico sul ricovero di Giovanni Paolo II: situazione di tranquillo riposo

Diffuso il bollettino medico ufficiale sulla salute del Papa. Una situazione di tranquillo riposo, secondo la Sala Stampa Vaticana. Il Papa ha fatto colazione con caffellatte e biscotti. Il Policlinico è gremito di giornalisti da tutto il mondo.

Giovanni Paolo II respira autonomamente dopo la tracheotomia

Il portavoce vaticano Navarro Valls parla con i medici all’indomani dell’intervento di tracheotomia. Allestita una sala stampa all’interno del Policlinico “Gemelli”

Grande apprensione nel mondo per la salute di Giovanni Paolo II

Navarro Valls torna in Vaticano dopo aver fatto visita al Papa. Giovanni Paolo II è ricoverato da 24 ore, e si attende il bollettino medico ufficiale. Al “Gemelli” i fedeli attendono notizie.

Dopo la tracheotomia al Papa, avvistato al Gemelli Navarro Valls

Il Papa ha dato il proprio consenso alla tracheotomia, per superare la crisi respiratoria. I sanitari si dicono sereni; il Papa sarebbe collegato a un macchinario che gli permette di respirare meglio.