Può esistere davvero un’allergia al Wi-Fi?

→ D@di per Geekissimo.com L’inchiesta di Paul Kenyon (Bbc) “Wi-Fi segnale d’allarme”, trasmessa in Italia da Report (Rai Tre) qualche settimana fa ha riacceso le polemiche sulla pericolosità delle onde elettromagnetiche prodotte dai router Wi-Fi, dividendo la comunità scientifica, come già accaduto con la telefonia cellulare, in apocalittici e integrati. Ebbene, c’è addirittura chi va oltre,[…]

Togliere i collegamenti a internet dalle aule universitarie? Di certo non aumenterà l’interesse degli studenti nei confronti delle lezioni

Nella maggior parte delle università italiane, ormai, sono presenti reti Wi-Fi gratuite per gli studenti, che permettono loro di collegarsi a internet, controllare la posta e fare ricerche da qualsiasi luogo (o quasi) dell’ateneo. Ma cosa succede se gli studenti iniziano ad usare internet per chattare, scaricare musica o guardare siti che poco c’entrano con[…]

Il Wi-Fi è molto popolare tra i più giovani; il backup no

→ D@di per Downloadblog.it Tutti ci colleghiamo alla stessa internet, ma spesso il nostro approccio è completamente differente per quanto riguarda i modi di connessione e le misure di sicurezza che tendiamo a intraprendere. È la conclusione di un rapporto commissionato da Accenture, che mette in evidenza come le differenze principali dipendano dal posto in cui[…]

La Russia richiederà una registrazione per utilizzare le linee wi-fi

→ D@di per Geekissimo.com Brutte notizie per chi, per lavoro o piacere, si reca in Russia e porta con sé il proprio computer portatile o telefonino in grado di collegarsi alle reti Wi-Fi. Secondo la nuova agenzia governativa Rossvyazokhrankultura (”servizio russo per la protezione culturale, i mass media e le comunicazioni”) chiunque vorrà creare una linea[…]

Spiagge online, a Venezia capanna e password

→ D@di per Downloadblog.it Cosa non si fa per attirare qualche turista in più. Ma questa volta, soprattutto noi utenti del Web, non possiamo che apprezzare l’operazione. L’associazione turistica degli stabilimenti “Venezia Spiagge” del Lido di Venezia ha infatti annunciato che da questa estate sarà possibile collegarsi a internet (Wi-fi) anche da sotto l’ombrellone. Il progetto,[…]

Usa, wi-fi in autobus in oltre 20 città

Non sarebbe bello se, tornando dal lavoro in autobus, potessimo collegarci a internet gratuitamente dal nostro computer o telefonino, sfruttando un tempo che altrimenti va perso in attesa di arrivare a destinazione? Certo, con le tariffe dati degli operatori mobili che stanno piano piano scendendo, non stiamo parlando di certo di un sogno. In oltre[…]

Diario di viaggio in Ucraina: giorno 3

Lunedì 4 febbraio 2008 (La squadra di Babel Reporter: da sinistra, il mio fotografo Jan, me stesso, la traduttrice del gruppo francese Natalia, la giornalista francese Prune e il fotografo francese Cyril) È davvero impressionante vedere una città relativamente povera e con tanti problemi avere un sistema di metropolitane così avanzato. Le gallerie sono costruite[…]

Rubare una connessione Wi-Fi. Legale o moralmente e legalmente sbagliato?

Qualche tempo fa abbiamo parlato dei pericoli (in termini di privacy e riservatezza) che si nascondono all’interno delle reti Wi-Fi pubbliche. Ora affrontiamo un altro argomento, sempre più spesso disucusso anche in Italia: come dovremmo comportarci se il nostro computer rileva una rete Wi-Fi non protetta, di cui ovviamente non siamo proprietari? È un nostro[…]

Internet mobile, social network, cellulari, palmari. Ecco cosa ci attende nel 2008

→ D@di per Geekissimo.com Come sarà il neonato 2008, dal punto di vista di internet e della tecnologia? Beh, ovviamente non abbiamo una palla di cristallo, né vogliamo inventare nulla. Però qualche considerazione la possiamo certo fare. L’anno che si è appena concluso ha dato solo un assaggio della potenza di internet in mobilità e di[…]

Reti pubbliche Wi-Fi: dobbiamo davvero fidarci? Il pericolo è dietro l’angolo

Rispetto anche all’anno scorso ormai trovare una rete Wi-Fi libera, gratuita e senza password in giro per le città non è poi un’impresa così ardua. Utilissime quando siamo nei bar, nei ristoranti, negli aeroporti e abbiamo appresso il portatile (o anche i cellulari di ultima generazione) sia per controllare la posta che per continuare a[…]

Polonia, ecco la prima città "piena di Wi-fi"

Dimenticate San Francisco: in Polonia c’è una città, Szklarska Poręba, che è diventata la prima “FREE HotSpot Zone” d’Europa. In tutta la città, in pratica, si può navigare via wi-fi gratuitamente grazie a una serie di HotSpot installata in hotel (più di cinquanta), ristoranti, bar e altri luoghi d’incontro. Lo sviluppo è stato reso possibile[…]

Piemonte, wi-fi gratis in alcune stazioni ferroviarie

Fra qualche giorno visiterò la Scandinavia e, nel cercare informazioni su aerei e alberghi, non ho potuto fare a meno di notare come numerosissime strutture offrano il collegamento wi-fi completamente gratis. La prova di come la rete ormai sia divenuta indispensabile in ogni luogo, ma soprattutto un segno di grande civilità e accoglienza nei confronti[…]

Reti wi-fi sempre più a rischio

Brutte notizie per gli amanti del wi-fi: la vostra rete domestica o aziendale potrebbe essere più a rischio di quanto pensiate. Parola di un gruppo di ricercatori della Technische Universität Darmstadt, che hanno mostrato come “rompere” una chiave Wep a 104 bit (il meccanismo di sicurezza standard per le reti 802.11b/g/n) in meno di due[…]

Internet veloce, comuni in trincea: "È come l'acqua"

Dalle Marche l’idea di fondare una società pubblica. Oltre 40 i paesi coinvoltiL’iniziativa porterà a prezzi molto bassi internet veloce nei centri non raggiunti Comuni contro il digital divide“L’Adsl? Per noi è come l’acqua” Dopo l’esperienza di Verrua Savoia si moltiplicano le iniziative in tutta Italia di DANIELE SEMERARO ROMA – Superare il digital divide,[…]