L’utile plugin di YouSendIt per Outlook esce dalla beta (+ altre novità)

→ D@di per Downloadblog.it

Spesso ci capita di parlare di YouSendIt.com, uno dei servizi migliori che permettono, gratuitamente, di inviare file di grandi dimensioni tramite la posta elettronica. Forse non tutti lo sapevano, ma YouSendIt ha anche un interessante plugin per Outlook.

Ebbene: YouSendIt ha deciso di rimuovere l’etichetta “beta”, lanciando così la versione ufficiale del plugin, che in molti hanno già ribattezzato il “FedEx per internet”. La funzione del plugin di YouSendIt per Outlook è molto semplice: quando inviamo un file di grosse dimensioni tramite e-mail, questo lo prende e lo invia non utilizzando la posta elettronica tradizionale (che in quel modo si bloccherebbe e farebbe tornare indietro il messaggio), bensì il servizio YouSendIt. Tra l’altro, l’estensione supporta anche il resuming degli upload, e permette all’utente di decidere oltre quale soglia (in Mb) deve prendersi carico degli allegati in uscita

Si tratta del primo plugin per client e-mail sviluppato da YouSendIt; gli sviluppatori, infatti, sarebbero già al lavoro su un plugin di Thunderbird, mentre addirittura si pensa che possa essere sviluppato anche un plugin per webmail come Yahoo! Mail. Tra l’altro, in lavorazione ci sono anche plugin per Facebook (per scambiarsi file di grandi dimensioni) mentre sono disponibili già estensioni per Photoshop, Corel Draw, Aperture e PaperPort.

VolumeTouch, un controller di volume per Windows molto intuitivo

→ D@di per Downloadblog.it

Se utilizzate molto applicazioni musicali o avete (ad esempio in casa o in un’attività commerciale) un computer totalmente dedicato alla riproduzione continua di audio, potreste davvero aver bisogno di questa piccola applicazione freeware per Windows.

Si chiama VolumeTouch e permette di controllare il livello del volume del suono in uscita dal computer con la rotellina del mouse o con degli shortcut da tastiera. Inoltre, l’applicazione permette di vedere in tempo reale nella taskbar il livello del volume, espresso oltre che graficamente anche in percentuale.

Per quanto riguarda i controlli da tastiera, è possibile scegliere diverse combinazioni di tasti: Shift+Ctrl+freccia su o giù, Shift+Alt+freccia su o giù oppure Ctrl+Alt+freccia su o giù. Molto utile anche la combinazione Shift+Ctrl+0 per disattivare all’istante tutti i suoni.

Peers: il plugin di ricerca su Firefox che funziona come Inquisitor

→ D@di per Downloadblog.it

Se utilizzate il browser Safari su Apple sicuramente avrete tra i vostri plugin il famoso Inquisitor. Si tratta di un’add-on che migliora le funzionalità di ricerca, dando la possibilità di ottenere risultati rilevanti mentre si scrivono le lettere del termine che stiamo ricercando.

Peers è un’estensione per Firefox che si comporta esattamente come Inquisitor, e ci permette di risparmiare un sacco di tempo quando cerchiamo qualcosa, o soprattutto quando cerchiamo qualcosa di cui non siamo proprio sicuri.

Tra l’altro, la funzione dovrebbe essere pienamente integrata nella nuova versione definitiva di Firefox, la 3, che uscirà tra poco. Peers è un’estensione gratuita per il browser di casa Mozilla, compatibile con Windows, Mac Os X e Linux.

Microsoft rilascia la versione definitiva di Windows Search 4

→ D@di per Downloadblog.it

Dopo aver rilasciato una preview dedicata agli sviluppatori, da Microsoft arriva la versione definitiva di Windows Search, la 4.0. Si tratta di un software molto simile a Google Desktop Search, per intenderci, che migliora le features di ricerca all’interno dei sistemi operativi Windows.

Le funzioni di ricerca di default, soprattutto su Windows Xp, sono sempre state un po’ lentine; Windows Search, invece, taglia i tempi di ricerca indicizzando tutti i file che si trovano sul computer. Nella nuova versione di Windows Search è presente anche l’importante funzione di indicizzazione dei file crittografati.

Unico problema: il file di indicizzazione può arrivare a pesare anche diversi gigabyte, quindi prima di installarlo assicuratevi di avere un po’ di spazio libero. Il download di Windows Search è gratuito.

Microsoft chiede agli utenti Windows di evitare l’utilizzo del browser Safari

→ D@di per Downloadblog.it

Gli utenti Windows dovrebbero evitare di utilizzare il browser Safari. Parola di Microsoft, che in un bollettino di sicurezza appena emanato consiglia caldamente a chi usa il browser di Apple Safari per Windows di lasciarlo perdere fino a quando la Apple non avrà rilasciato un aggiornamento di sicurezza “adeguato”.

Microsoft, in particolare, si riferisce al problema chiamato “carpet bombing” per cui gli utenti Windows che visitano con Safari alcuni siti-trappola, vengono sommersi con decine e decine di file eseguibili che si scaricano in automatico sul desktop (senza la normale richiesta di autorizzazione al download). I file non vengono eseguiti, ma solo scaricati, anche se poi per l’utente cadere nella trappola è anche troppo semplice

Al momento i tecnici di Apple hanno spiegato di essere al lavoro per correggere il modo in cui il browser si comporta con determinati tipi di file, anche se ottenere un aggiornamento di Safari per Windows non sarà questione di breve tempo.

Tra l’altro, una certa riluttanza di Apple nel correggere tempestivamente l’errore è forse anche la causa della mossa di Microsoft di far uscire un bollettino di sicurezza che sconsiglia l’utilizzo di un software di terze parti: una mossa presa pochissime volte a memoria d’uomo.

È più intelligente chi utilizza Firefox su Mac Os X; è più “stupido” chi usa Internet Explorer su Win98

→ D@di per Geekissimo.com

L’intento di questo post, ovviamente, non è quello di creare polemica, bensì quello di riportarvi i risultati di un’interessante e curiosa statistica, secondo cui gli utenti più intelligenti sono quelli che utilizzano il browser Firefox sul sistema operativo Mac Os X. La notizia arriva dalla società IqLeague, specializzata in fare rapidi test del quoziente intellettivo (che, come sapete, nei paesi anglofoni vanno molto di moda) online.

Ebbene, gli studiosi hanno svolto una singolare ricerca, collegando i risultati del quoziente intellettivo ai dati provenienti dai log dei loro server. Accorpando i dati del sistema operativo e del browser utilizzato a quelli del quoziente intellettivo, dunque, sono arrivati a questa particolare scoperta: è più intelligente chi utilizza Firefox sul Mac.

In partciolare, in ordine di intelligenza, vengono gli utenti che utilizzano: Firefox su MacPPC, Safari su MacPPC, Firefox su Mac Intel, Mozilla su Unix, Safari su Mac Intel. Per trovare i primi utenti Windows dobbiamo scendere al decimo posto, con Firefox su Windows 98. All’ultimo posto? Internet Explorer su Windows 98.

Qui la classifica completa. A proposito: io sono risultato al terzo posto (Firefox su Mac Os X Leopard / Mac Intel).

Snackr, il newsreader che “scrolla”

→ D@di per Downloadblog.it

Se siete “patiti” di news, Feed RSS e newsreader, allora questo piccolo interessante progetto fa per voi. Si chiama Snackr RSS Ticker e permette di avere sempre sotto controllo i Feed di cui abbiamo bisogno.

In pratica, l’applicazione permette di far “scrollare” in uno qualsiasi dei quattro bordi dello schermo i titoli dei post che appaiono nei Feed che abbiamo specificato. È possibile importare i Feed dal nostro newsreader di fiducia (Opml) oppure è possibile inserirli manualmente. Tra le altre possibilità, anche quella di lasciare sempre in primo piano l’applicazione e di deciderne la velocità.

Tra l’altro, facendo click su una notizia è possibile aprirne l’anteprima in una comoda finestra interna al programma. L’applicazione, gratuita, gira su Adobe Air ed è disponibile per Mac, Windows e Linux.

Scaricare template gratuiti per Office 2007 e 2008

→ D@di per Downloadblog.it

Se utilizzate Microsoft Office 2007 per Windows o 2008 per Mac, vi consiglio una sezione del sito Microsoft molto interessante dove scaricare template. In particolare, è possibile scaricare gratuitamente numerose presentazioni, fogli di calcolo, lettere, esempi di carta intestata e biglietti da visita e chi più ne ha più ne metta.

Di certo non si tratta di design assolutamente innovativi o futuristici, ma di sicuro si tratta di una buona risorsa per poter lavorare su qualcosa di “nuovo” rispetto ai template standard.

I “patiti” dell’informatica, i cosiddetti “early-adopters”, spendono molto più tempo con Microsoft che non con Google, Facebook, Skype…

→ D@di per Geekissimo.com

Quando i patiti dell’informatica si siedono al computer quali software utilizzano? E di quali appicazioni Web o siti si servono? Stando a una nuova ricerca, tutte applicazioni Microsoft: Outlook, Office e Msn. Lo studio è stato effettuato utilizzando il servizio RescueTime, l’applicazione di produttività che monitora l’ammontare di tempo che un utente spende per ogni applicazione disponibile sul proprio computer.

Il sondaggio è stato effettuato su 30mila utenti (molti dei quali cosiddetti “early-adopters”, cioè i patiti di internet, computer&tecnologia che prima degli altri amano provare nuovi prodotti e servizi) e tiene in considerazione poco più di 475mila ore di lavoro. E così si scopre che Gmail, Facebook e Skype, applicazioni considerate “utilizzatissime” nel mondo di internet, vengono sì utilizzate, ma comunque meno le applicazioni Microsoft. Ma che cosa vuol dire questo?

Secondo gli analisti, tra i patiti di computer, le applicazioni desktop ancora sono fondamentali, anche se le applicazioni Web iniziano a prendere piede in termini di utilizzo giornaliero. Se andiamo ad analizzare la classifica, le tre applicazioni più usate su larga scala sono Outlook, Word e Gmail. A seguire: Excel, Msn Messenger, Facebook, Mail (Apple), Visual Studio, Thunderbird, Google.com, iTunes, YouTube, Google Reader, Photoshop, PowerPoint, Skype, Adium (incredibile!), Blocco note di Windows, Wikipedia e, primo dei giochi, World of Warcraft.

Aggregando i dati delle singole società, a sopresa scopriamo che Microsoft è ancora prima con il 41 per cento del tempo, mentre Google (tra siti e applicazioni Web) prende circa il 17 per cento del tempo. Per quanto riguarda i siti, Facebook come vediamo Facebook guida la classifica superando di circa tre volte la versione inglese di Wikipedia. Sorpresa delle sorprese? Beh forse ce l’aspettavamo: YouPorn ottiene un buon piazzamento, con lo 0,15 per cento del tempo dei navigatori!

Mozilla, scoperto codice maligno in una versione localizzata di Firefox

Qualche piccolo problema (e una figuraccia) per Mozilla. Gli utenti del popolare browser Firefox avrebbero scaricato migliaia di volte negli scorsi tre mesi il browser con una piccola sorpresa: del codice malware “adware”. Quasi tutti i nostri lettori, comunque, possono stare abbastanza tranquilli: secondo il capo della sicurezza di Mozilla Windows Snyder il codice maligno ha infettato esclusivamente la versione in vietnamita di Firefox.

Il problema è che tutti coloro che hanno scaricato questa versione dal 18 febbraio scorso hanno ottenuto una copia infetta. Il nome del malware è Xorer Trojan. “Credo che sia accaduto – spiega uno sviluppatore – perché la rete locale dell’autore della traduzione era già infetta”. L’infezione non è molto pericolosa e apre “solo” alcuni banner pubblicitari all’insaputa dell’utente.

Da Mozilla spiegano che nello scan che viene effettuato sempre prima di lasciare un prodotto il malware non è stato intercettato perché i diversi antivirus utilizzati non avevano al proprio interno le indicazioni per riconoscere Xorer. Solo Panda Security ha riconosciuto (ma 10 giorni dopo il propagarsi dell’infezione) la minaccia. Al momento non è dato sapere quante persone sono state infettate, ma il language pack è stato scaricato, complessivamente, oltre 16mila volte.

Avg 8: esce la versione 2008 di uno dei migliori antivirus in circolazione… e per di più gratis

→ D@di per Downloadblog.it

Sui sistemi Windows non si può non stare attentissimi alla sicurezza contro spyware e virus. Negli ultimi due anni si sta facendo molto strada un antivirus diventato molto famoso perché gratuito, AVG della Grisoft. Un’alternativa davvero ottima a programmi “storici” come McAfee o Norton. Qualche giorno fa è uscita la nuova versione, la 8, di AVG.

Il bello di AVG è che è aggiornato tutti i giorni (ogni volta che si accende il computer) e per di più è gratuito e in molti casi (su internet si trovano decine di testimonianze) col fatto che è sempre aggiornatissimo riesce a bloccare virus che i sistemi più blasonati si fanno passare “in mezzo alle gambe”.

AVG ha in sé, ovviamente, tutte le normali funzioni che ci aspettiamo da un antivirus, dalla protezione in tempo reale alla possibilità di mettere in quarantena o cancellare subito un’infezione allo scanning della posta in entrata e in uscita.

Tra le novità della versione 2008 innanzitutto un’interfaccia completamente ridisegnata; poi, più importante, alcune nuove funzioni come la possibilità di rimuovere i tracking cookies maligni e la possibilità di avere un’iconcina (che AVG inserisce direttamente nella pagina dei risultati della ricerca di Google) verde o rossa a seconda dell’attendibilità dei siti che vogliamo visitare.

In definitiva credo si tratti davvero di un ottimo software. La versione gratuita (ce n’è anche una a pagamento che include tra le altre cose antispam e firewall) si scarica a partire da qui. Fatemi sapere se siete d’accordo.

Creare una sveglia con iTunes

→ D@di per Downloadblog.it

Se non volete comprarvi uno stereo o una radiosveglia seria, o se volete sfruttare la vostra libreria musicale di iTunes per svegliarvi la mattina, oggi vi consiglio un paio di software molto interessanti, uno per Mac e l’altro per Windows.

Alarm Clock 2 (per Mac), oltre a scegliere un brano dalla libreria di iTunes come suoneria, permette di settare più di un allarme, di far alzare il volume piano piano (per una sveglia dolce), può risvegliare il computer dallo stato di “sleep” e può essere gestito con l’Apple Remote. Il software è gratuito e si scarica da qui.

Se, invece, siete utenti Windows, c’è un software ancora più configurabile: si chiama iSnooze e permette, oltre a tutte le funzioni del software precedente, di selezionare intere playlist (invece di un brano singolo), e impostare una canzone o una playlist per ogni singola sveglia.

Anche iSnooze è gratuito e si scarica da qui. Buona sveglia!

Microsoft, nuove speranze per chi preferisce Xp a Vista

→ D@di per Geekissimo.com

Siete dei “felici” utenti di Windows Xp e, acquistando un computer nuovo non volete che ci sia installato Vista? Anche se Vista è un sistema operativo di gran lunga più sicuro, più curato e più moderno di Xp, sono in moltissimi a pensare che Xp funzioni meglio e sia più veloce. Proprio a chi la pensa così oggi diamo una buona notizia.

Sembra, infatti, che Microsoft stia ripensando la decisione di non vendere più Windows Xp dopo giugno. E questo a causa della grande domanda che continua ad esserci verso questo sistema operativo. Steve Ballmer, ceo di Microsoft, ha comunque confermato che la maggior parte della gente che acquista nuovi computer vuole Windows Vista come sistema operativo.

I felici utenti di Xp, però, negli ultimi mesi hanno scritto centinaia di post e firmato decine di petizioni per evitare che il loro sistema operativo preferito venga mandato fuori produzione dopo il 30 giugno. Ballmer, in ogni caso, ha cercato di arginare il problema, spiegando che i clienti che preferiscono Xp a Vista sono soprattutto uffici e tecnici che avrebbero problemi a installare Vista su macchine un po’ obsolete.

In realtà sono oltre 160mila le persone che hanno firmato la petizione online “Save Xp Web petition”, per chiedere che Xp sia prodotto e supportato fino al 2010. Tra voi lettori di Geekissimo c’è qualcuno che per ora preferisce restare a Windows Xp o che, acquistando un nuovo computer, vorrebbe evitare di avere a che fare con Vista? E perché questa decisione? Fateci sapere, se vi va, nei commenti.

BananaSplitter: dividere facilmente i file Avi/DivX

→ D@di per Downloadblog.it

Avete mai avuto necessità di dover dividere al volo un file Avi per poterlo condividere? A me è successo molte volte, e soprattutto se non stiamo al nostro computer di casa l’operazione può rivelarsi abbastanza faticosa.

Ci viene incontro una piccola applicazione gratuita e open-source per Windows, Mac e Linux chiamata BananaSplitter. Il suo compito è semplicemente quello di dividere file DivX o Avi Xvid in spezzoni definiti dall’utente. “Splittare” un video è davvero un gioco da ragazzi; tuttavia, se doveste averne bisogno, ci sono anche delle pratiche istruzioni passo-passo (in inglese).

Il software richiede Java installato.

Leggere le notizie su una cartina geografica: il caso del New York Times

→ D@di per Geekissimo.com

Quando si parla di giornalismo Web, il New York Times è spesso considerato come un giornale all’avanguardia, preso a esempio da molti quotidiani anche italiani. Da qualche giorno, in accordo con Google, il Nyt ha lanciato la possibilità di leggere le notizie direttamente su una mappa geografica di Google Earth, in modo da dare la possibilità all’utente di “ricollegare” le notizie al luogo fisico in cui queste sono avvenute.

Per utilizzare il servizio basterà avere con sé l’ultima versione del software e assicurarsi che la cartella dei layer “Geographic Web” si attiva. Per leggere una notizia basterà fare click sui segnalini col logo del New York Times. Il livello, ovviamente, è aggiornato ogni 15 minuti, in modo da dare all’utente sempre le notizie più “fresche”.

E così, ad esempio, oggi è possibile, cliccando su Parigi, vedere le notizie che riguardano le proteste avvenute al passaggio della fiamma olimpica, mentre su Washington ci sono le notizie che riguardano la corsa alla Casa Bianca.

A mio giudizio si tratta di un servizio davvero utile, soprattutto per gli studenti, che in questo modo possono informarsi su ciò che accade nel mondo e ricollegare le notizie e le problematiche a una cartina geografica. Quanti di noi, in effetti, sarebbero in grado di indicare ad occhi chiusi dov’è il Darfur?